12/12/16 - IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 14^ GIORNATA

IL MOZZECANE TORNA AD ESSERE SCARA...BELLO! MA, L’ARES, A -3, NON MOLLA, IDEM IL LUGO E IL BORGO MONITORIZZATI DALL’ATLETICO VIGASIO. IL LESSINIA URLA IN CASA DELLA PRIMAVERA, SPETTACOLARE 3 A 3 A LAVAGNO, OSPITE L’AVESA

Ritorna l’A.C. Mozzecane di sempre, bello, vincente e convincente. Anche se nel “derby della Postumia”, quello disputatosi all’ombra del bocciodromo contro il più famelico di punti Rosegaferro di mister Simone Mirandola (che tra sette giorni attenderà in Postumia da buon arbitro del primato del girone “B” di Seconda categoria proprio la vice-regina Ares Calcio Vr) non sarà stato certamente una passeggiata. Anche perché lo scopri già dal risultato di 1 a 0 per i mozzecanesi di mister Nicola “Vegano” Santelli. E’ del talentuoso quanto estroso bovolonese Luca "Scaraventa in gol" Scarabello - il gol che fa pendere i tre punti della bilancia dalla parte dei giocatori del presidente Paolo Giavoni, il quale vorrebbe festeggiare da solo in classifica e al primo posto – senza la coabitazione dell’Ares Calcio Vr – il titolo di “regina d’inverno”, dove? Al Circolo sociale di San Zeno di Mozzecane, il prossimo 21 dicembre.
 
A.C. Mozzecane sempre primo a 37 punti, 3 in più dell’Ares Clacio Vr di mister Doriano Pigatto, ieri anche lui al termine della gara con l’asciugamano legato intorno al collo per aver faticato, sudato, 2 a 1, a incatenare, accalappiare gli “scoiattolini” del Corbiolo sguinzagliati da mister Paolo Mainente.  Francesco… “Avanti Savoia!” e l’altro Francesco – Montolli -, ma ce n’è ancora un altro abituato a cacciarla in buca – il conte della Manbrotta Francesco Pellegrini, per gli aretini, il ’97 Giacomo Vanti, invece, per i corbiolesi del presidente Sandro Zanini.
 
Continua a tenere botta il Real GrezzanaLugo di mister Antonio Ferronato. I “lupi nero-verdi” si recano a Ponte Crencano per azzannare, 1 a 2, gli altrettanto nero-verdi dell’U.S. Cadore di mister Ruggero Napoleone messo da una Buonaparte: nell’angolo del ring dopo l’8° uppercut real-grezzanaese-lughese. In vantaggio con il ’93 Giulio Corradi, i cadorini sono costretti a cedere il passo quando infuriano, sibilano in area le fionde del ’92 Marco Dal Corso prima e di Christofer Taffarel poi su calcio di rigore.
 
Bene, in forma smagliante l’Atletico Vigasio di mister Adelchi Malaman e del presidente Gianfranco Pozza: 0 a 1 in casa dell’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro e ad affondare il pugnale nel cuore dei rosso e neri dell’ancora attonito, incredulo diesse Mirko Rampazzo ci pensa l’ex Roverbellese Mattia Migliorini, classe 1992, al 4° gol nelle ultime tre gare.
 
Ritorna in campo e in gran spolvero un bomber per tutte le stagioni. Alessandro “Boom-Boom" Murarolli, e il Lessinia di mister Maurizio Zanferrari gode per aver violato gli impianti sportivi del rione Sacra Famiglia, patria della Primavera di mister Karim Grigoli, dove in settimana si sono dimessi sia il presidente del “club delle 11 rondini” Valentino Policante che il diesse Germano Pistori (lì da 10 anni).

Chiassoso, frastornante, ubriacante, stordente 3 a 3 a Lavagno, tra lo Sporting Lavagno e l’Avesa di mister Michael De Santis, neo-presidente dell’AIAC di Verona. Per i rosso e azzurri colligiani del vice-presidente il conte felsineo “Bentivoglio” Carlo Bona Veggi segnano l’ex Crazy Colombo Marco Papiccio, classe 1993, l’ex Olimpia Ponte Crencano Luca Abbey, classe ’95, entrambi preceduti dall’urletto cacciato a squarciagola dal ’96 Gian Marco Vignola. Per i lavagnesi del coach Ivan Benin e del presidente Samuele Tosi hanno materializzato in fondo al sacco l’83 Riccardo Baldi, il ’91 Mattia Baltieri e il ’95 Alessandro “vola in alto” De Falco.
 
Olimpia Ponte Crencano-Nuova Cometa si declina sull’1 a 1, frutto del botta di “Damiano” Alberto Cunego, classe ’95, per i blucerchiati di mister Cristian Cordioli e della risposta del classe 1990 Alberto Nortilli per i locali gialloblù del nuovo mister Manuel Pauciullo.
 
Al “Monterotondo”, il BorgoPrimomaggio riprende il passo e supera di un gol a zero il Real San Massimo di mister Nereo “Rocco” Gazzani. Ma, lo fa ancora nel cuore del primo round, con l’”Amaro” con effetti lassativi Alessandro Giuliani, ex Olimpica Dossobuono, classe 1995. In rialzo le azioni dei “draghi rossi” di mister Massimiliano Signoretto e del dirigente e sponsor Enrico Sgreva, ora al 4° posto a -10 dalla capolista Mozzecane.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it