8/5/17 - IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 34^ GIORNATA

VINCE IL VIGASIO (1-0) CON L'ABANO. LA VIRTUS PERDE IN CASA DELLA TRIESTINA (1-2). IL LEGNAGO CHIUDE CON UNA SCONFITTA IN CASA DELL'ALTOVICENTINO (3-1).
 
Inutile vittoria per il Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro che nonostante i tre punti non vede cambiare la sua posizione di classifica e rimane quindi terz'ultimo con 38 punti. Tutte e tre le squadre a 37 punti vincono e si portano a quota 40 scavalcando il Cordenons fermo a 39 perche battuto 2 a 0 proprio dal Calvi Noale che chiude a 40 punti con Tamai e Altovicentino con quest'ultima che si salva grazie alla miglior classifica avulsa (7 punti) sul Tamai (4) e il Calvi Noale (5). Ieri il Vigasio del presidente Cristian Zaffani ha battuto 1 a 0 l'Abano grazie al gol di Edeobi al 92° minuto e dopo una gara sempre condotta dai biancazzurri che nella prima frazione non hanno concesso neanche un tiro nello specchio della porta di Vencato. Nella ripresa i locali vengono premiati dal gol in extremis che fa chiudere al 5° posto in classifica i neroverdi che rimangono appaiati alla Virtus a quota 53 punti ma in svantaggio nello scontro diretto.

Sconfitta ieri per la Virtus Vecomp a Trieste contro gli alababardati di mister Antonio Andreucci, seconda forza del girone, per 2 a 1. Primi 45 minuti che vedono il dominio dei biancorossi e con la Virtus di mister Gigi Fresco che fatica a contenere gli attacchi della Triestina che però non riesce a passare anche grazie agli interventi del numero uno rossblu Gottardi. Nella ripresa il copione non cambia con i biancorossi protesi in avanti e i  rossoblu veronesi che si rendono pericolosi in solo con un conclusione dalla distanza di Marco Burato che termina di poco a lato. Al 32' i locali trovano la breccia con Bajic, passano solo cinque minuti ed arriva anche il raddoppio con una sfortunata autorete di Frinzi. I rossoblu veronesi hanno un sussulto di orgoglio e provano a riaprire la gara al 40° con il difensore Michelangelo Bertoldi ma il risultato non cambierà più fino al 90° minuto.

Il Legnago ha confermato anche nell'ultima gara di campionato il suo «mal di trasferta». A Caldogno dove si è giocato Altovicentino-Legnago che ha visto i biancazzurri di mister Andrea Orecchia perdere 3 a 1. Altovicentno che passa in vantaggio con Gregora che al 10° in mischia trova il colpo vincente. Al 18° arriva anche il raddoppio locale firmato da Incantasciato che sfrutta bene un traversone in area di Carbonaro che sorprende la difesa biancazzurra. Nella ripresa arriva subito il 3 a 0 vicentino con un forte tiro di Carbonaro che fa secco Bala. All’11° Spadaro apre per Zanetti che crossa sul braccio di Yarboye. Rigore che lo stesso Zanetti realizza per il 3 a 1 finale.

Incredibile salvezza diretta per l'Altovicentino che raccoglie 12 punti nelle ultime 5 partite. Le altre partite in programma ieri hanno visto il pareggio 1 a 1 fra Este e Union Feltre, il successo del Belluno che ha battuto 2 a 1 il Montebelluna e quello dell'ArzignanoChiampo per 1 a 0 sul fanalino di coda Carenipievigina. Trionfa il Mestre con 80 punti (ieri 4 a 4 in casa con la Vigontina) davanti alla Triestina che chiude a 72 punti. Si mantiene al terzo posto il Campodarsego con 60 punti (sconfitto 3 a 1 in casa del Tamai), mentre la Virtus Vecomp resta al 4° posto a 53 punti davanti dall'Abano sempre a 53, sesto il Belluno con 50 punti che settimo l'Arzignano con 49 punti. Mestre promosso, ai play-off Triestina-Abano e Campodarsego-Virtus Vecomp. Ai play-out Calvi Noale-Vigasio e Tamai-Cordenons.

La redazione di www.pianeta-calcio