7/12/16 - UN FINALE DI ANDATA DAVVERO TERRIBILE PER IL ROSEGAFERRO

Per la Polisportiva Rosegaferro del presidente Federico “Da Montefeltro” Dal Gal, di mister Simone Mirandola, detto “El Pano”, e per il diesse Alberto Ruzzenente davvero un finale terribile prima della pausa natalizia: prima la trasferta (domenica prossima) a Mozzecane contro i rossoblù di mister Nicola Santelli, e poi, l’arrivo in Postumia della squadra più in salute attualmente nel girone “B” di Seconda categoria, l’Ares Calcio Vr di borgo Santa Croce (borgo Venezia) di mister Doriano Pigatto.

Per il Rosegaferro in sequenza la prima e la seconda del girone: “Quest’anno” commenta Alberto Ruzzenente “è davvero dura perché abbiamo l’infermeria affollata di nostri giocatori, e a causa anche di queste carenze abbiamo lasciato sul campo parecchi punti. Ogni domenica, siamo costretti ad attingere 4 o 5 elementi dai nostri Juniores”.

Sono 15 i punti totalizzati in queste prime 13 gare… “Il gioco c’è, l’impegno anche, quindi ci sono le possibiltà per fare meglio. Sentiremo parlare di Simone Garbujo, un centrocampista 1995 prelevato dal Povegliano, un giocatore che sa saltare l’uomo con una facilità davvero impressionante”.

Situazione infermeria? “Dovremmo recuperare in questi ultimi 180 minuti di fuoco Nicolò Cambi, il quale, rientrato da 8 domeniche di squalifica, si è infortunato subito, ma dovremmo utilizzarlo proprio a partire da domenica prossima, contro il Mozzecane di mister Nicola Santelli. Per il centrocampista 1996 Andrea Prando, ex Povegliano, dovremo aspettare invece fino a fine gennaio”.

Chi vince il campionato? “Fino a una decina di giorni fa, avrei detto sicuramente il Mozzecane. La quale, comunque, ha il gruppo di giocatori più forti e più esperti di tutto il nostro girone. Credo che per i nostri “cugini” rosso e blù del bocciodromo si sia trattato del classico, fisiologico e taumaturgico scivolone. Il BorgoPrimomaggio è la squadra che più mi ha impressionato quanto al gioco, anche se ha perso domenica scorso con il Corbiolo. Anche il Real Grezzana Lugo della punta marocchina Brahim El Hamich ha un suo gioco convincente: forte anche il suo numero 10. Poi, Mozzecane ed Ares Calcio Vr dobbiamo ancora incontrarli, ma per loro parla già in maniera ampia la posizione di classifica”.

Per la corsa ai play off, chi vedi favorite? “O l’Ares Calcio Vr di mister Doriano Pigatto o il Mozzecane, più il BorgoPrimomaggio, l’Atletico Vigasio dell’amico Gianfranco Pozza, il presidente, e il Real GrezzanaLugo di mister Antonio Ferronato”.

E voi, dove vi collocate? Qual è il vostro obiettivo?
"Noi speriamo di raggiungere la salvezza in fretta, senza dover passare attraverso le forche caudine dei play out”.

La rivelazione e la delusione del girone “B” di Seconda categoria?
“La rivelazione è l’Ares Calcio Verona, anche se negli ultimi anni ci ha abituati a campionati di vertice. La delusione, per me, è l’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro: l’avevo incontrato in estate al Torneo di Quaderni e mi aveva espresso tutta la sua gioia per il bel gruppo che aveva a sua disposizione. Ha collezionato 20 punti in 13 gare, ma io pensavo di vederlo lassù, a sgomitare con Mozzecane ed Ares per il titolo”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it