26/5/17 - MISTER SIMONE CRISTOFALETTI PORTA IN SALVO LA MONTEBALDINA

Ha dimostrato personalità da vendere, la Montebaldina Consolini, lottando gomito a gomito contro tutti gli avversari per coronare, da neo promossa, il sogno salvezza. Il condottiero è Simone Cristofaletti, che vive e lavora proprio a Caprino Veronese ed è il primo tifoso della Montebaldina che è rimasto da queste parti per il percorso legato alla continuità. Tanti giovani di belle speranze uniti ad alcuni elementi di sicura esperienza si sono dati alla causa della Montebaldina Consolini dando il loro prezioso contributo. Non era facile salvarsi, quest'anno in Promozione c'erano squadre maggiormente dotate come caratura tecnica ma mister Cristofaletti non si è dato per vinto. Ha forgiato la sua squadra schierando le pedine giuste al posto giusto nello scacchiere gialloblu, cercando di mettere in campo sempre la miglior formazione possibile che aveva a disposizione. Troppe le assenze, gli infortuni e diversi i problemi che ha dovuto affrontare con lungimiranza. Gli undici iniziali erano spesso diversi.

Piena di insidie la sfida nei play out per conquistare la salvezza in Promozione. Bisognava trovare un varco nel muro difensivo dell'Olimpica Dossobuono nella doppia sfida tra andata e ritorno. Nell'andata sul terreno di Dossobuono la truppa giallorossa locale di mister Alessandro Montorio non era riuscita ad andare a rete, terminando la partita a reti bianche. La gara di ritorno, sul terreno di via dello sport a Caprino, è stata invece densa di colpi di scena. Sette reti di buona fattura con un rigore trasformato, quasi in zona Cesarini, dall'attaccante gialloblu Emanuele Bagata che regalava la salvezza in extremis. Risultato finale 4 a 3 per la Montebaldina Consolini che condanna l'Olimpica Dossobuono alla retrocessione in 1^ categoria.

Afferma il tecnico Simone Cristofaletti che a giorni deciderà il suo futuro trovandosi con l'amico e presidente Davide Coltri: "La Montebaldina è la squadra del mio paese, sono stato orgoglioso di aver allenata anche quest'anno. Abbiamo risolto vari problemi di organico e a volte eravamo in distinta in soli tredici giocatori. Una roba pazzesca, ma ci siamo sempre rimboccati le maniche senza paura. Abbiamo lottato, a volte giocato non bene, ma ci siamo conquistati alla fine risultati importanti. Ringrazio questa società che mi ha dato ampia fiducia e i ragazzi che sono stati all'altezza, davvero immensi. Sono caduti ma si sono sempre prontamente rialzati. Un gruppo davvero fantastico, nel vero senso del termine".

Arrivato nel mercato di riparazione, la punta Mohamed Rkaiba ha fatto la differenza a suon di reti, ne ha segnate ben tredici totali. Mohamed racconta: "I compagni mi hanno servito palloni importanti. Mi piace inquadrare e trafiggere la porta avversaria. Il mio mestiere in campo è quello di fare goal e così ho fatto. Ho ora varie offerte da vagliare, ma prima voglio parlare, quando ritornerò dalle vacanze in Marocco, con il presidente Davide Coltri, una persona seria che mi ha sempre voluto bene, con lui ci confronteremo e vedremo se è possibile proseguire o meno assieme".

Festeggia la Montebaldina Consolini l'undicesimo anno dalla sua fondazione ed è pronta a sentire, l'anno prossimo in Promozione, il profumo di nuove vittorie. Un plauso al duro lavoro di mister Simone Cristofaletti ed il suo staff e alla dirigenza gialloblu, sempre unita. In prima fila il “pres” Davide Coltri, il fidato vice Fabrizio De Beni il segretario Massimo Banterla e il direttore sportivo Luca Veronesi. L'anno scorso la squadra gialloblu, sempre con mister Cristofaletti, aveva vinto meritatamente il campionato di Prima categoria. Per la nuova stagione a Caprino ci saranno sicure novità. Resterà o meno Cristofaletti alla Montebaldina? A breve sapremo tutto.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it