8/11/17 - CARIGI (PESCANTINASETTIMO): "VOGLIAMO IL PASSAGGIO DEL TURNO"

Ha sudato le sette camicie il centrocampista di talento Cristian Carigi nella sofferta e trepidante gara di domenica scorsa in via Monti Lessini a 
Pescantina pareggiata per due a due contro un roccioso e pieno di grinta Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola. Sotto di due reti, dopo una ventina di minuti dall'inizio della partita, la barca del suo PescantinaSettimo poteva colare a picco, ed invece è venuta fuori una reazione rabbiosa e fulminante dei ragazzi di mister Gianni Canovo che hanno recuperato una gara giocata su un terreno pesante per la pioggia.

Nel secondo tempo il PescantinaSettimo è salito alla ribalta trovando il pareggio giusto che dice molto sul valore delle due contendenti in campo. Due ottime squadre entrambe accreditate per la vittoria finale nel tortuoso e difficile girone A di Seconda categoria. Ma adesso non c’è più tempo per pensare, bisogna preparare al meglio la sfida di Coppa in programma stasera alle ore 20,30 sul terreno di via Monti Lessini contro il quotato Cavaion del diesse Moreno Battisti e di mister Nicola Sabaini. Cristian ha la tempra forte come il papà e direttore sportivo Stefano Carigi, e stasera il PescantinaSettimo darà sicuramente battaglia. La posta si preannuncia altissima con gara ad eliminazione diretta. Chi perde è fuori dalla Coppa: "Sarà una partita ardua, sia per noi che per i nostri avversari - afferma Cristian -. Il Cavaion è di fatto la quinta forza del campionato a pari merito con Pastrengo e Juventina Valpantena, tutte ottime squadre, non lo nascondo, ma noi siamo il PescantinaSettimo e contro il Cavaion non regaleremo assolutamente nulla. Passare in Coppa è un obiettivo a cui la società tiene moltissimo, così come la nostra tifoseria, e noi giocatori non li vogliamo deludere".

Dirigerà la sfida valida per i Sedicesimi di Finale del Trofeo Veneto di 2^ Categoria il signor Michele Franchini della sezione di Verona. "Vorrei vedere gli spalti gremiti e con un buon numero di nostri calorosi tifosi. La partita contro il Cavaion sarà ostica perchè è una squadra molto competitiva e ben organizzata. Avremo alcune defezioni importanti, ma metteremo in campo tutto quello che abbiamo. Giochiamo due gare nello spazio di pochi giorni e non è facile per niente. Ma stiamo respirando una bella aria d’alta quota che fa sempre bene. Stasera - chiude Carigi - vogliamo uscire dal campo stremati ma vincenti".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it