15/4/18 - DUE RIGHE SU...: VALDALPONERONCÀ-BEVILACQUA 1-0

Non è stato affatto facile per il ValdalponeRoncà, avere la meglio sul Bevilacqua molto ben messo in campo da mister Sergio Andreetto. C’è voluto un calcio di rigore ad inizio ripresa, per superare i grigio-rossi castellani. Con questa importante vittoria, il ValdalponeRoncà accorcia le distanze dalla capolista Cologna Veneta, fermata sul pareggio a Buttapietra. Un solo punto divide le due squadre che si affronteranno domenica prossima nel big match di Cologna.

Si capisce sin dai primi minuti che questa gara potrebbe risolversi con un gol su palla inattiva. Entrambe le formazioni, ben schierate in campo, creano qualche pericolo solo da calci piazzati, op su punizione, o dalla bandierina. Si comincia con il Bevilacqua che al 13’ ha la sua prima occasione: Scarmato dalla bandierina mette al centro ed in mischia Olivieri calcia a rete ma non trova la porta. Replica il ValdalponeRoncà al 19’; corner di Baldinazzo e Prina appostato sul secondo palo colpisce di testa, ma la palla non centra il bersaglio. Al 25’ ancora su un’azione susseguente a calcio d’angolo, Alessandro Dal Lago calcia ad incrociare; Fusaro si oppone in tuffo. Poco dopo ancora Luca Fusaro, blocca in presa un tiro cross di Baldinazzo, alla sua seconda partita da titolare dopo il lungo infortunio. Il Bevilacqua si difende con ordine, soprattutto grazie alla superba prestazione dell’ex Provoli; dalle sue parti non si passa. Al 38’ palla gol per il ValdalponeRoncà; manco a dirlo, su azione susseguente a calcio d’angolo, Alessandro Dal Lago calcia forte ed angolato sul primo palo; spettacolare intervento di Fusaro che salva il risultato.

Nella ripresa si inizia subito con un calcio d’angolo battuto da Braggio; capitan Magagnotto gira di testa sul primo palo ed un grande riflesso di Fusaro, rimette la palla oltre la traversa. Ancora Braggio crossa a centro area dove Giulio Prina viene atterrato. L’arbitro a due passi decreta il calcio di rigore. Sul dischetto l’ex Albaronco Riccardo Cherubin calcia a destra; Fusaro intuisce e ci arriva ma la palla entra ugualmente: sarà il gol partita. Al 5’ azione prolungata del Bevilacqua: Provoli appoggia su Galassi, oggi ben controllato dal duo Prina-Stenco; il bomber cerca il tiro sul secondo palo ma alza la mira. Al 13’ ottimo intervento di Prina che impedisce ad Olivieri di calciare a rete. Sulla successiva rimessa laterale, Olivieri tocca con la punta della scarpa da due passi; Beltrame si ritrova la palla tra le mani. Al 18’ Baldinazzo appoggia in verticale sul movimento di A. Dal Lago, che non arriva alla deviazione vincente; sul ribaltamento di fronte, Migliorini prova il tiro da fuori area, mancando di poco il bersaglio. Al 21’ esce tra gli applausi (per crampi) l’ex Provoli; gli subentra Ferrazzini. Mister Mantovani si copre ed inserisce Zerbato (al rientro dopo il lungo infortunio); poi è la volta di Lorenzi, rientrato dall’America (dove si era recato per motivi di lavoro), accolto dall’applauso del pubblico amico. All’andata lo stesso giocatore uscì malconcio dal campo, dopo aver segnato una pregevole tripletta al Bevilacqua ed essersi operato poi al menisco. Piano piano il ValdalponeRoncà sta recuperando pedine importanti nel suo scacchiere. Nel finale il Bevilacqua reclama seppur timidamente un calcio di rigore: Olivieri viene atterrato sul vertice dell’area; a mio avviso accentua la caduta e l’arbitro lo ammonisce per simulazione. Successivamente, su un’incursione di Polo, Malatrasi non arriva d’un soffio alla deviazione vincente.

Al triplice fischio il ValdalponeRoncà esulta, mentre il Bevilacqua, visti i risultati positivi delle dirette concorrenti per la salvezza, mastica amaro, nonostante la buona prestazione vista oggi. Mister Andreetto sottolinea la poca fortuna del suo Bevilacqua negli episodi spesso determinanti in negativo, nelle ultime gare disputate. Mister Mantovani si gode la vittoria: “Sapevamo che sarebbe stato difficile battere questo Bevilacqua, così ben messo in campo. Queste sono le partite più difficili, nelle quali hai tutto da perdere; quindi maggior soddisfazione riuscire a vincerle”.

ValdalponeRoncà: Beltrame, Baldinazzo, Portinari, Magagnotto, Stenco, Prina, Cherubin (24’st Zerbato), Braggio, Alessandro Dal Lago (43’st Antonelli), Elia Dal Lago, Dall’omo (37’st Lorenzi). All. Mantovani.
Bevilacqua: Fusaro, Pigaiani, Provoli (21’st Ferrazzini), Odma (37’st Meneghello), Gironda, Pertile, Scarmato (42’st Malatrasi), Migliorini (32’st Polo), Galassi, Lovato, Olivieri. All. Andreetto.
Arbitro: Alberto Tiso di Vicenza.
Rete: al 3’ st Cherubin su rigore.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it