17/9/18 - ESORDIO AMARO DEL LEGNAGO A SCANZOROSCIATE

RIAPPARE L’ALLERGIA DEI BIANCAZZURRI AD UN RISULTATO POSITIVO NELLA PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO

L’esordio in campionato del Legnago, alla sua nona avventura consecutiva nel massimo campionato dilettantistico, non è sempre stata positiva, con sei sconfitte, due vittorie ed un pareggio. Lo scorso anno mister Spinale aveva interrotto il tabù con la vittoria casalinga sul Tamai (3 a 2): Domenica, allo stadio di Scanzorosciate, comune di 10.000 abitanti in provincia di Bergamo, la squadra giallorossa al terzo campionato in serie D su un campo di dimensioni ridotte, ha vinto contro un Legnago che ha regalato due gol per amnesie difensive e secondo mister Spinale poco cattivo e deciso sotto porta, nelle occasioni da gol avute nella ripresa. L’allenatore Spinale ha schierato la formazioni prevista con il rientro di Parrino al posto di Rizzo, finito in panchina con Colella, Bruni, Dabo, Kouame, Sandrini, Cess, Congiu e il brasiliano Matheus Sylvestre. In panchina non c’era come nelle due gare di Coppa Italia il capitano biancazzurro Niccolò Zanetti squalificato fino al 31 dicembre 2019 per aggressione (smentita dal giocatore) avvenuta il 7 luglio scorso all’arbitro della partita fra PM Metalli e le Officine Bergomi, nel seguitissimo torneo notturno di Polpenazze del Garda.

Subito in avvio di gara Vita è anticipato in area. Al 11’ fallo di Parrino al limite dell’area su Aranotu. Batte la punizione Cortinovic e il pallone respinto da Cuoco termina beffardo in rete. Al 25’ e al 28’ due falli su Luca Veratti. Nella ripresa Veratti al limite dell’area subisce un fallo non rilevato dall’arbitro. Al 7’ il Legnago pareggia su rigore. Diego Vita è affrontato in area da un paio di difensori e l’arbitro concede il penalty. Sul dischetto va Veratti e realizza il suo primo gol ufficiale in biancazzurro. Poco dopo Giangaspero, 18 gol nel campionato scorso, incorna fuori, ma all’11 dalla fascia sinistra crossa in area e Aranotu di testa sorprende Talin e Righetti e inzucca in rete per un 2 a 1 molto festeggiato dai locali. Poi Vita non è rapido in area, ma poi incorna bene verso la porta bergamasca, ma un difensore ribatte. Spinale fa entrare Congiu al posto di Lovato e Dabo al posto di Michelotto. Al 24’ Taylor per un fallo commesso su di lui calcia la punizione che sorvola la traversa. Poi Veratti conclude alto. Al 35’ il giovane Congiu conclude a rete, il portiere Poffa ribatte, e il brasiliano del Legnago Sylvestre, al suo debutto in biancazzurro, incorna fuori. Al 40’ un gol di Parrino è annullato per fuorigioco. Allo scadere una forte conclusione di Battaini è deviata in corner da Cuoco. Al 48’un tiro di Silvestre è parato, poi Vita non inquadra la porta. Quattro i giocatori ammoniti Cortinovic, Manenti, Galelli e Parrino. Sulla piccola e scomoda tribuna di ferro erano presenti circa 500 spettatori. Risultato finale Scanzorosciate -  Legnago 2 a 1.

Il Legnago ha ricevuto la visita del portiere Cairola operato in luglio a Rozzano all’Umanitas ai legamenti del ginocchio è amareggiato per la sconfitta. Il presidente Davide Venturato lascia subito lo stadio. Così l’allenatore Manuel Spinale a fine gara: “Abbiamo regalato i due gol, un primo tempo da 0 a 0, ma in svantaggio. Poi abbiamo recuperato su rigore e in seguito per un disimpegno errato abbiamo subito il 2 a 1. Purtroppo delle indecisioni e la mancanza di precisione sotto porta ci hanno impedito un risultato migliore.” Il direttore generale biancazzurtro Mario Pretto, che ha seguito la partita seduto a fianco del presidente Venturato, è dispiaciuto dall’esito della gara. “Un esordio amaro per noi sorpresi dall’aggressività e dalla determinazione dello Scanzorosciate. I due gol subiti sono frutto di errori difensivi, il primo gol su rimpallo, il secondo per le amnesie di due nostri giocatori.” Luca Veratti dice: “Il vero Legnago non è questo. Avevo un po’ male al naso ma sono contento del mio primo gol in biancazzurro su rigore.” Nicola Valenti, mister bergamasco afferma: ”Per noi una vittoria importante contro un Legnago d’alta classifica. Abbiamo un po’ sofferto ma alla fine abbiamo vinto.”

Scanzorosciate (4-3-3): Poffa, Cavagnis (46’st Cartella), Cortinovis, Zambelli, Paris, Corno, Manenti (43’st Albini), Fumagalli (16’pt Maietti), Giangaspero (36’st Battaini), Galelli (46’st Suardi), Aranotu. All. Nicola Valenti
Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Lovato (19’st Congiu), Righetti, Marin (20’st Kouame) ,Parrino ,Talin, Taylor, Gulinatti (27’st Cess), Veratti (33’st Silvestre), Michelotto (17’st  Dabo), Vita. All. Manuel Spinale
Arbitro: Marco Di Nosse di Nocera Inferiore
Reti: 12’ pt Cortinovis (S), 7 ’st Veratti (L) su rigore, 11’ st Aranotu
Note: Spettatori 500 circa recuperi 3’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it