Ancora tre pezzi e il mercato della Scaligera di mister Ghirigato è completato.

1408

Una Prima categoria da maneggiare il più velocemente possibile. La Scaligera del presidente Luca Melotti, nell’anno del centenario, non vuole lasciare nulla al caso. Raggiunta la promozione, adesso la missione successiva è ancora più avvincente. Il direttore sportivo Andrea Corsini, in sinergia con il tecnico giallorosso Alessandro Ghirigato, ha praticamente concluso le operazioni di mercato. Una rosa praticamente definita, in cui c’è il massimo equilibrio fra le conferme e i nuovi arrivi. “Ci siamo mossi con rapidità per cogliere le migliori opportunità”, spiega Andrea Corsini. “Abbiamo prima sistemato il capitolo dei confermati per poi concentrarci invece sui nuovi volti”, la strategia. “Adesso ci mancano ancora un paio di pedine ma nel complesso la Scaligera è pronta per iniziare la propria nuova avventura. Isola della Scala certamente sarà dalla nostra parte”.

La miscela è ancora tutta da verificare ma alcuni nomi di categoria superiore fanno drizzare le antenne. La Scaligera sarà solo una semplice matricola? “Dal nostro canto i pensieri sono sempre i più bellicosi possibili”, prova a cavarsela con una battuta il direttore sportivo isolano. “Io dico solo che dobbiamo proseguire nel solco del divertimento che ci ha accompagnato in questi mesi. Il 2019 è un anno speciale per la Scaligera. Onorare un centenario non è impresa facile ma ci proveremo”.

Ad Isola della Scala rimarranno i vari Matteo Boniardi, Giulio Bertaboni, Marco Samannà, Marco Annichiarico, Riccardo Sgarbossa, Massimiliano Gramegna, Alessandro Pasotto, Francesco Caldana, William Pigozzo e i due fratelli Pietro e Lorenzo Zuccotto. I nuovi acquisti invece sono quelli del portiere Andrea Negri, del difensore Nicola Gelio, dei centrocampisti Othmane El Qorichi e Manuel Bottura, mentre in attacco andranno a completare il pacchetto avanzato i fratelli Andrea e Francesco Girardi.

Salgono dalla Juniores invece i baby Sandrini e Segalla. “Questa è già un’ossatura competitiva”, la previsione di Corsini. “Ora andremo soltanto a piazzare le ultime entrate”, le mosse delle prossime ore. “L’obiettivo è rimpolpare la rosa con tre profili: un difensore d’esperienza, un centrocampista ed un ulteriore giovane per le corsie”. Adesso servirà attendere qualche mese per la verità del campo. In casa Scaligera però la strada tracciata è chiara: riprendersi un ruolo importante all’interno del campionato di Prima categoria, dopo la dolorosa retrocessione di due anni fa.

Alessio Faccincani per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata