Archivio: BREVINE

11/12/17
ALBERTO TOMMASONI (BORGO TRENTO): "SIAMO IN CRESCITA"

Vuole continuamente crescere la Polisportiva Borgo Trento 1977 del presidente Mattia Corradi e del vice Paolo Padovani. La squadra gialloblu del 49enne mister e diesse Alberto Tommasoni sta pian piano risalendo la china del girone A di Terza categoria ed ora i play-off non sono più un miraggio, come ammette lo stesso mister: "Sì, voglio un posto nei play-off. Il nostro girone è molto livellato ed a parte la Polisportiva La Vetta, che ha un altro passo, ci sono almeno una decina di formazioni che possono ambire alle quattro poltrone dei play-off. Noi veniamo da una striscia di sei risultati positivi, con 2 vittorie e 4 pareggi ed ora siamo a -6 dai play-off. Peccato per la gara persa a tavolino (0-3) con la Fortitudo Verona H.S.T. per aver schierato il giocatore Gomes Luan Polli che non era regolarmente tesserato, una partita che avevamo vinto 4 a 1, con quei tre punti la nostra classifica sarebbe ancora meglio. Comunque ora la squadra ha trovato la giusta quadratura e siamo pronti ad un grande girone di ritorno. Vogliamo anche ben figurare nella Coppa Verona che inizierà nella pausa invernale e che ci vede inseriti nel girone con Porto S.Pancrazio, Crazy e Avesa". Il mercato cosa ha portato? "Dal Bussolengo è arrivato il trequartista classe 1996 Ervin Halili, dall'Olimpia Ponte Crencano è arrivato il portiere Riccardo Ruffoli e dal Gremio l'attaccante Mauricio Salvador Felisbino, un giocatore che ci può far fare il salto di qualità. Per il ritorno spero di recuperare i forti difensori Alessandro Miglioranza e Riccardo Padovani e di tesserare il brasiliano appena arrivato che noi chiamiamo "Fabinho", un'autentica sgheggia". L'obiettivo per l'inizio del prossimo anno? "Innanzitutto vogliamo superare il 1° turno di Coppa e poi, come detto, vogliamo rimanere in scia del trenino play off per evitare di cadere nell'anonimato. A gennaio si vedrà già chi ha birra in corpo e la classifica comincierà a delinearsi".