Archivio: BREVINE

19/12/17
MISTER GIOVANNI ORFEI (EX PROVESE) PRECISA

Molto corretto, da buon ex professionista del calcio (classe 1976, ha giocato come difensore nella Lazio, a Salerno, a Reggio Emilia, a Palermo, nell'Ascoli  e nell'Hellas Verona), l'ex mister dell'U.S. Provese, Giovanni Orfei, tiene a rilasciare alcune precisazioni sul divorzio con i rossoneri. "Non mi sono assolutamente dimesso, anche perché tale atteggiamento non rientra nel mio carattere. Non solo, ma non c'erano nemmeno le ragioni che mi avessero portato a prendere tale decisione. Purtroppo, il calcio è una sorta di de ja vue, di un film già visto: il gioco c'era, abbiamo perduto in casa nostra contro il Caldiero, ma per noi è stato il festival delle occasioni-gol mancate. Contro i "termali", infatti, abbiamo giocato un'ottima partita, ma quando si sbagliano certi gol, è inevitabile che non li falliscano puntualmente gli avversari. Non era - dunque - la nostra una crisi di gioco, ma solo di risultati. Infatti, sarebbe bastata soltanto una vittoria per invertire il corso negativo in cui siamo piombati nelle ultime 4 gare. I giocatori? Erano dalla mia parte, si sono sempre impegnati con la stessa lena ed attenzione, nessuno remava contro il sottoscritto". Ed ancora mister Orfei: "Ciononostante, colpo l'occasione per augurare ogni bene ai ragazzi, ai dirigenti della società Provese, con la quale ho condiviso molte soddisfazioni e con cui ho festeggiato il balzo dalla Promozione in Eccellenza, solo qualche mese fa. Resto - quello sì - in buoni rapporti con i vertici della dirigenza rosso-nera".