Archivio: BREVINE

24/1/18
TREGNAGO, MISTER BOGONI LASCIA LA PANCHINA A DEFAZIO

Cambio della guardia sulla panca dell’A.C. Tregnago, nel combattutissimo girone “B” di Prima categoria: mister Antonio Bogoni, preso da impellenti impegni di famiglia, è costretto a cedere la mano e il posto all’amico e collega, il diggì giallo e blu Andrea Defazio, già chiamato in passato a ricoprire tale ruolo di allenatore. Così il presidente Eugenio Mazzocco, produttore e riparatore di pallets, con azienda a Zevio: “Antonio (Bogoni) serenamente ha lasciato la conduzione della Prima squadra all’amico De Fazio almeno per un paio di mesi. E’ occupato a casa e non può presenziare a tutti e tre gli allenamenti settimanali, più deve essere libero anche alla domenica. E’ un passaggio, dunque” spiega Mazzocco, classe 1958 “indolore, perché entrambi fanno parte dello staff tecnico e della nostra dirigenza”. Un campionato finora, presidente, un po’ altalenante… “Produciamo gioco e creiamo occasioni da rete, fino ad ora stiamo vivendo un’annata che definirei strana, ma non propriamente al di sotto delle nostre possibilità. Siamo a 25 punti, non tantissimi, d’accordo, ma siamo in credito di punti. Il gruppo è competitivo, lo staff tecnico è ottimo, sono al vertice di una società gloriosa e importante”. Ci sperate ancora al salto in Promozione? “Eccome! Però, bisogna che certe situazioni si incastrino meglio. Ora siamo a -12 dalla prima in classifica, domenica all’”Antonio Perlato” vivremo lo scontro diretto con la capo

    a Isola Rizza, possiamo tranquillamento arrivare ai play off!” Chi è la papabile al titolo? “Il Nogara, è la squadra top, per me. Poi, ci sono altre belle realtà, quali l’Isola Rizza, il Cologna Veneta e il Valdalpone. Il Torneo è molto equilibrato perché si è alzato il livello medio, la qualità delle concorrenti. E, poi, non esiste la squadra-materasso, per cui anche in coda è un bel grattacapo!”