Archivio: BREVINE

30/5/18
MISTER ANTONIO MARINI LASCIA IL SANGUINETTO VENERA

Dopo aver vinto con largo anticipo il girone D del campionato di Seconda categoria con il Sanguinetto Venera del compianto presidente Fabrizio Bottura e del vice presidente Andrea Ceresoli, il tecnico Antonio Marini ha deciso di farsi da parte ed è ora alla ricerca di una nuova squadra da guidare nella prossima stagione. "So dell’entrata in società di una nuova cordata, ed io, a malincuore, ho deciso di non sposare il nuovo progetto. Sono pronto a vagliare nuove offerte e mi piacerebbe molto continuare ad allenare nel veronese, dove si respira un aria più frizzante e ci sono campionati con un tasso tecnico molto elevato. Ringrazio la dirigenza del Sanguinetto Venera per l’opportunità datami quest’anno". Ricordiamo che in campionato il Sanguinetto Venera è arrivato primo conquistando il salto di categoria con ben tre turni d’anticipo. Ben 67 punti raccolti in 30 partite, cinque punti in più della sua più diretta inseguitrice, il Concamarise. Chiude mister Marini dicendo: "All’inizio molti ci davano per spacciati, definendo la mia squadra votata al sacrificio che avrebbe fatto fatica a salvarsi. Ed invece, con un gruppo di ragazzi davvero super e che ammiro, abbiamo fatto la differenza ed abbiamo vinto il nostro girone con grande tenacia. Non è stato facile, ma è stato bellissimo". Tornando al futuro del Sanguinetto-Venera la settimana scorsa il presidente Andrea Ceresoli ci aveva confidato che avrebbe potuto cedere la società all'imprenditore Adalberto Abbamondi, vice presidente del Cerea nel 2016-17 guidato dallo storico presidente Doriano Fazion. Le trattative sembrano essere a buon punto e quindi la società sembra destinata ad Abbamondi che la dirigerà nel prossimo campionato di Prima categoria. (R.P.)