Archivio: BREVINE

24/7/18
ELEONORA PROST E' UNA NUOVA PEDINA DEL CHIEVOVERONA VALPO

Una nuova freccia nella faretra gialloblù. Il ChievoVerona Valpo svela un altro preziosissimo tassello del nuovo mosaico stagionale: Eleonora Prost è ufficialmente una nuova giocatrice clivense. Reduce da una salvezza al cardiopalmo raggiunta con la maglia del Sassuolo, la centrocampista emiliana classe 1990 ha accettato con entusiasmo la proposta scaligera ed ora si appresta ad entrare in un’annata colma di sfide intriganti. La scelta operata da Eleonora è stata dunque un connubio di ambizione e consapevolezza. «Il progetto illustratomi dal ChievoVerona Valpo mi ha convinto sin da subito – commenta il nuovo acquisto – la chiacchierata fatta con la dirigenza mi ha stuzzicato molto in quanto rifletteva una politica lungimirante, proposta da una società giovane, ma al contempo ambiziosa. Ho sempre sentito parlare in maniera positiva del mondo Chievo, tanto che molte conoscenti che hanno già indossato la casacca gialloblù me l’hanno descritto come un ambiente familiare, nel quale in generale si vive molto bene. Che squadra ho osservato lo scorso anno? È stata una delle realtà della Serie A che più mi ha stupito, in quanto ha condotto una stagione ampiamente positiva, conclusasi nel migliore dei modi grazie al traguardo salvezza tagliato anzitempo. Per il mio Sassuolo, diretto contendente per la permanenza in categoria, il Chievo è stato proprio un bell’avversario». Una separazione consensuale, quella tra Eleonora e l’ambiente sassolese, un addio ponderato, avallato coscientemente da ambo le parti. La centrocampista parmigiana ha fatto luce sui motivi del distacco dalla terra emiliana. «Ringrazio il Sassuolo perché non ha ostacolato la mia scelta – prosegue la mediana – con la dirigenza c’era una divergenza di vedute, quindi penso che sia stato proficuo per tutti intraprendere delle strade diverse. Un particolare ringraziamento lo dedico all’allenatrice Federica D’Astolfo, una grande figura che mi ha insegnato tanto sia dentro che fuori dal campo, e a tutte le mie ormai ex compagne, con le quali ho condiviso un risultato davvero molto importante». In piedi nel presente, lo sguardo nel futuro. La mente di Eleonora è già proiettata alle sfide del domani: sarà una stagione tutta da vivere. «Mi aspetto un campionato entusiasmante, divertente e come sempre molto tosto. Siamo pronte per ripartire».