Archivio: BREVINE

10/12/18
TURNO INFRASETTIMANALE SERIE C: STASERA RAVENNA-VIRTUS VERONA

Poca voglia di parlare in casa Virtus Verona alla vigilia di una nuova trasferta. Oggii i rossoblu saranno di scena a Ravenna (fischio d'inizio alle ore 20.30) dove saranno chiamati ad invertire il trend negativo delle ultime tre gare. "La situazione si sta facendo complicata, è inutile girarci troppo intorno" commenta il presidente-allenatore Luigi Fresco, "la storia è sempre la stessa, commettiamo ingenuità disarmanti che rovinano quanto di buono fatto in precedenza. I ragazzi si stanno impegnando tanto, tutto questo non piace a nessuno. Il problema è che commettiamo sempre gli stessi errori che puntualmente paghiamo con la sconfitta". La partita di Imola persa ancora una volta nei minuti finali ha lasciato qualche strascico in più rispetto alle precedenti circostanze: "L'avevamo ripresa a 5 minuti dalla fine ma anche questo non è bastato per tornare a casa con un risultato positivo. Prendiamo gol troppo facilmente anche se gli avversari non costruiscono chissà cosa. Il secondo gol subito a Imola è l'immagine del nostro momento. Stessa cosa potrei dire del secondo gol subito contro la Sambenedettese o quello di Rimini. Nelle ultime tre partite ci siamo complicati la vita da soli, così non possiamo continuare. Cosa ho detto alla squadra? Le cose dello spogliatoio restano nello spogliatoio, ci siamo parlati ma lo facciamo ogni settimana". Con quale spirito si va a giocare a Ravenna? "Abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita ma dobbiamo resettare tutto e provare a fare risultato come del resto abbiamo sempre fatto. Ci serve un risultato utile, soprattutto per il morale. I conti li faremo dopo il trittico natalizio Fano-Albinoleffe-Gubbio: saranno quelle tre partite da considerare molto importanti per il nostro futuro". Capitolo formazione: "C'è Grandolfo un pò acciaccato ma conto di averlo a disposizione. Rientrano dalla squalifica N'Ze e Grbac mentre Casarotto è alle prese con la febbre come Giacomel. Li lasciamo a riposo sperando di riaverli sabato. L'infortunio di Lancini si è rivelato più grave del previsto privandoci di una pedina molto importante. Speriamo di riaverlo a disposizione presto". (G.D.R.)