Archivio: BREVINE

26/1/19
BUON PAREGGIO DELLA VIRTUS VERONA AL "DRUSO" DI BOLZANO

Buon punto per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco in casa del Südtirol di mister Zanetti che si rammarica per il calcio di rigore sbagliato a 2 minuti dalla fine da Turchetta, il migliore in assoluto della gara. Per i rossoblu veronesi, dopo tre sconfitte consecutive, arriva finalmente un punto che smuove la classifica. Virtus Verona che inizia la partita col piglio giusto e che dopo un paio di incursioni pericolose, dopo neanche 5 minuti di gioco, si porta in vantaggio. Onescu su un traversone basso da sinistra alza la palla di esterno destro verso l'area piccola, Tait e il portiere Nardi non si intendono e lasciano rimbalzare il pallone sul quale si avventa di testa Vicenzo Ferrara che di testa scavalca il portiere biancorosso con una palombella beffarda per l'1 a 0 rossoblu. Il Südtirol non si perde d'animo ed inizia a macinare gioco, creando pericoli alla difesa ospite con Tait di testa, con Turchetta dal limite dell'area e poi al 17° perviene al pareggio: incursione in area sulla destra di Turchetta che dalla linea di fondo traversa rasoterra sul secondo palo dove è ben appostato il neo acquisto Romero che fa 1 a 1. I biancorossi locali insistono e ci provano ancora con Tait, che conclude alto sopra la traversa. La Virtus risponde con una punizione a giro di Giorico che esce di poco a lato. Locali ancora pericolosi con il colpo di testa di Romero che sfiora la traversa della porta difesa da Chironi. Prima del riposo occasione per il rossoblu Grandolfo che controlla al limite dell'area piccola ma la sua conclusione ravvicinata è murata da Casale. Si va così negli spogliatoi sull'1 a 1. Nella ripresa i bolzanini ci provano con Casale e poi Romero due volte, sempre ispirati dall'imprendibile Turchetta che imperversa sulla sinistra. Poi è lo stesso numero 7 a concludere a giro sul secondo palo ma la palla esce a lato. Al 22' clamoroso errore da centro area di Morosini che lasciato tutto solo calcia alto sulla traversa. La Virtus ci prova in contropiede col neo entrato Grbac ma il suo tiro è alto. Al 41° l'inesauribile Turchetta crossa dalla sinistra per Mazzocchi sul quale interviene fallosamente Sirignano, per il signor Giuseppe Collu di Cagliari è calcio di rigore e per la Virtus si prospetta ancora l'incubo della "zona Cesarini". Dagli undici metri calcia Turchetta ma Chironi si distende sulla sua destra e para da campione salvando il risultato. Pochi minuti dopo arriva il triplice fischio per la gioia dei rossoblu di mister Fresco. Le altre gare della 23^ giornata hanno visto la Sambenedettese pareggiare 1 a 1 col Giana Erminio, il Teramo impattare 0 a 0 a Gubbio, l'Imolese battere 1 a 0 il Fano, la Ternana cedere 0 a 2 in casa col Vis Pesaro, il L.R. Vicenza perdere 1 a 2 in casa col FeralpiSalò, il Renate pareggiare 1 a 1 in casa della Fermana, il Monza battere 2 a 1 il Ravenna, la Triestina pareggiare 1 a 1 con l'Albinoleffe e il Pordenone cedere 1 a 2 in casa contro il Rimini. In vetta con 46 punti il Pordenone, al 2° posto a 38 punti la Triestina è raggiunta dall'Imolese, a 36 punti c'è la Fermana, al 5° posto sale con 34 sale il Feralpisalò, poi a 33 in coppia avanzano Vis Pesaro e Monza. Il Ravenna è ottavo a 32 punti con Sud Tirol e Sambenedettese, poi Vicenza a 31 e Ternana a 30 punti. 13° il Gubbio a 28 seguito a 26 dal Rimini. Poi a 24 punti inizia la zona a rischio col Teramo, a 23 Fano e Renate, a 20 la Virtus Verona col Giana Erminio e l'Albinoleffe è ultimo con 19 punti. Sabato prossimo al "Gavagnin-Nocini" arriva la Triestina, seconda forza del girone.