Archivio: BREVINE

2/2/19
ALTRA INCREDIBILE SCONFITTA PER LA VIRTUS VR NEL RECUPERO (3-4)

Ennesima sconfitta beffarda per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco che fino al 93° minuto stava vincendo 3 a 2 contro la Triestina di Massimo Pavanel. Sarebbe stata una vittoria scoppiettante contro un'avversaria blasonata che avrebbe dato punti importanti e soprattutto morale ai rossoblu veronesi. La Virtus parte a spron battuto e al 24° del primo tempo il signor Francesco Luciani della sezione di Roma assegna un rigore ai locali per un fallo di Maracchi su Ferrara. Sul dischetto si presenta Domenico Danti che non sbaglia. La Triestina reagisce e 3 minuti dopo Malomo pareggia con una spettacolare rovesciata sugli sviluppi dell'ennesimo calcio d'angolo. Passano altri 3 minuti e in mischia è Paolo Grbac a riportare avanti i rossoblu. La Virus è indiavolata e al 35° si porta sul 3 a 1: Danti, ben innescato da Ferrara, batte Offredi con un preciso tiro. La Triestina non molla mai e prima del riposo riesce a tornare in partita: Granoche appoggia per Maracchi che insacca il 3 a 2. Nella ripresa la Virtus si difende con ordine e determinazione ma nel recupero tornano gli spettri dei rossoblu. In mezzo al diluvio è ancora Maracchi al 93° a segnare in mischia il 3 a 3. Sembrerebbe già beffa per la Virtus ma non è finita. Al 95° el "diablo" Granoche si procura un rigore con astuzia e poi lo trasforma di potenza sotto l’incrocio per l'incredibile 4 a 3 a favore degli alabardati. Le altre gare della 24^ giornata del girone B di serie C hanno visto la sconfitta interna dell'AlbinoLeffe col Südtirol (2-4), il Monza battere 3 a 2 la Sambenedettese, il pareggio tra Renate e Ternana (1-1) e tra Rimini e Giana Erminio (0-0). Il Teramo ha perso in casa 1 a 2 col FeralpiSalò, il Fano impatta 1 a 1 col Gubbio mentre il Pordenone liquida 2 a 0 l'Imolese. Bella vittoria a Pesaro per il L.R. Vicenza (1-2) mentre il Ravenna s'impone 1 a 0 sulla Fermana. In classifica comanda con 49 punti il Pordenone, al 2° posto a 41 c'è la Triestina che stacca l'Imolese a 38, a 37 punti sale il Feralpisalò che supera la Fermana, al 5° posto con 36 punti e raggiunta dal Monza, poi a 35 avanzano in coppia Ravenna e Sud Tirol, a 34 c'è il Vicenza che scavalca il Vis Pesaro fermo a 33. A 32 punti la Sambenedettese, poi a 31 la deludente Ternana. Sempre 13° il Gubbio a 29 seguito a 27 dal Rimini. Poi a 24 punti inizia la zona a rischio col Teramo raggiunto da 23 Fano e Renate, a 21 il Giana Erminio seguito dalla Virtus Verona a 20 e dal fanalino di coda Albinoleffe con 19 punti. Sabato prossimo la Virtus Verona andrà a fare visita alla Ternana.