Archivio: BREVINE

17/3/19
LA VIRTUS VINCE A TERAMO E INTRAVEDE LA SALVEZZA

Continua la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che vince per 2 a 1 allo stadio “Bonolis” a Teramo e la salvezza ora sembra davvero possibile. I rossoblu veronesi hanno un ottimo approccio alla gara e all’11° sono già in vantaggio. Onescu dalla destra con un traversone basso taglia l’area biancorossa e sulla palla arriva in spaccata Casarotto che con un tocco di controbalzo beffa Lewandowski. Dopo il gol la Virtus continua a premere e Manfrin prima viene stoppato da un difensore e poco dopo lo stesso giocatore trova il 2 a 0 con una punizione di collo pieno da distanza siderale che batte per la seconda volta un Lewandowski apparso nell’occasione poco reattivo. Prima della chiusura della prima frazione la Virtus potrebbe triplicare; Ferrara entra in area da destra e scarica per Danti che dal disco del rigore spara alto alla destra della porta avversaria. Nella ripresa il Teramo prova a reagire ma non inquadra mai la porta dell’inoperoso Giacomel. Anzi è Grbac che si vede deviata da un difensore la palla del possibile 3 a 0. Al 28° il Teramo accorcia le distanze con Infantino che ribadisce in rete una corta respinta di Giacomel ma il signor Michele Giordano di Novara annulla per fuorigioco. Ancora Virtus vicina al terzo gol al 33° con Ferrara che tu per tu con Lewandowski calcia incredibilmente a lato. A 2 minuti dalla fine il Teramo accorcia le distanze con un calcio di rigore trasformato da Infantino che spiazza Giacomel. Il Teramo non ha la forza di pareggiare e fino al triplice fischio non crea più nulla. Grande festa dei rossoblù che trovano altri 3 punti preziosi dopo aver battuto Vicenza e Feralpisalò e pareggiato con Pesaro e Giana Erminio. 11 punti nelle ultime 5 gare che rilanciano le ambizioni salvezza dei rossoblu veronesi. Domenica prossima la Virtus ospiterà al “Gavagnin-Nocini” il Rimini che ieri ha perso 0 a 1 in casa il derby col Ravenna. Le altre gare di ieri hanno visto il Südtirol vincere 1 a 0 a Pesaro, il FeralpiSalò pareggiare 1 a 1 con la Sambenedettese, il Giana Erminio battere 4 a 0 il Gubbio, il L.R. Vicenza ha perso in casa 0 a 2 con la Triestina, la Ternana travolta in casa 0 a 3 dall’Imolese mentre è stata posticipata Fano – Fermana e oggi si giocherà Pordenone – Monza. In classifica comanda il Pordenone con 61 punti, al 2° posto con 54 punti la Triestina e terzo il Feralpisalò con 51. Al 4° posto sale l'Imolese con 50 seguita dal Sud Tirol ora al 5° posto a 49 punti. Ravenna sesto con 48 punti e Monza a 47 punti, poi la Fermana a 43 punti e al 9° posto il Vicenza con 40 punti agganciato dalla Sambenedettese. A 35 punti inizia la zona calda con Vis Pesaro e Ternana, poi Teramo a 34 col Gubbio e Giana Erminio a 33 punti. A 32 ci sono Virtus Verona, Albinoleffe, Rimini e Renate mentre il Fano è ultimo con 29 punti.