Archivio: BREVINE

28/3/19
DOMANI A SALETTO I FUNERALI DEL CALCIATORE CANEVAROLO

Si svolgeranno domani, sabato 30 marzo alle ore 10 a Saletto, frazione di Borgo Veneto, i funerali di Matteo Canevarolo, morto in un incidente stradale  ad Ospedaletto Euganeo. Lunedì, mentre stava tornando a casa con la sua moto si è schiantato contro un furgone che gli ha attraversato la strada per immettersi in un parcheggio. Canevarolo abitava a Saletto, diventato frazione del comune di Borgo Veneto dal 17 febbraio 2018 dopo la fusione con i comuni di Megliadino San Fidenzio e Margherita d’Adige. L’odontotecnico Matteo Canevarolo aveva 44 anni e giocava ancora a calcio, era il capitano e difensore centrale del Merlara, squadra che milita in 3^ categoria. Matteo Canevarolo, classe 1975, era molto conosciuto nel mondo del calcio per aver giocato come centrocampista nel Monselice, nel Casale di Scodosia, nel Porto Legnago, nell’Atheste Quadrifoglio di Saletto e in altre squadre del luogo. A Legnago, Canevarolo, sposato con una dentista e padre di due figli, ha giocato nel Porto per quattro stagioni in Prima categoria, dal 1995-96 al 1999-2000. Ha avuto come allenatori Giorgio Gambin e Gianni Verdolin e come presidente il compianto Pietro Zancanella. Faceva anche gol, in media  6-7 reti a stagione. “Era un centrocampista dotato e diligente - ricorda Verdolin - era molto bravo e rispettoso sia in campo che fuori.” Nella foto Matteo Canevarolo con la maglia del Porto Legnago nel 1995-96. (A.N.)