Archivio: BREVINE

8/4/19
I COMPLIMENTI AL CASELLE ARRIVANO ANCHE DAL PARAGUAY

Domenica sera la Polisportiva Caselle del presidente Francesco Pullara e del diesse Mario Abbiati ha festeggiato fino a tarda notte, dopo la netta vittoria ottenuta all’”Alberto Tosoni” per 6 a 0 contro lo United Sona Psg, l'immediato ritorno in Prima categoria giunta dopo l'amara retrocessione patita lo scorso anno. Una promozione meritata ed anticipata ottenuta grazie alla sapiente conduzione di mister Giuseppe Bozzini che coglie meritatamente il successo nel girone B di 2^ categoria con 180 minuti di anticipo. I gialloblu trionfano grazie ai loro 65 punti raccolti in 28 gare, ben 9 in più dell'’Illasi (a 56), sua prima inseguitrice che con la vittoria di domenica ha scavalcato in un sol colpo l’Alpo Club ’98 (55) e l'Olimpia Ponte Crencano (54), entrambe bloccate sul pareggio. Ai giallo-blu casellini sono arrivati alla nostra redazione anche i complimenti da oltre oceano di un tifoso particolare: "Faccio le mie congratulazioni alla Polisportiva Caselle per il campionato vinto con merito. Complimenti alla societá gialloblù, a tutto lo staff tecnico, ai giocatori e in special modo a mio fratello Cristian Molas che ha contribuito al successo gialloblu. Un saluto grande anche a tutta la provincia di Verona e a tutti gli amici ed ai miei ex compagni del Borgoprimomaggio". Questo il messaggio di Fabio Molas, imprendibile ed indimenticato bomber dei viola del Borgo, tornato in Paraguay in cerca di lavoro. "Mi fratello - dice il gialloblu Cristian - non gioca più a calcio perchè la da noi chi lavora non può giocare a calcio a livello amatoriale visto che non ci sono riflettori ai campi di allenamento delle squadre dilettantistiche e quindi ci si può allenare solo di giorno".