Archivio: BREVINE

14/4/19
ANCORA FATALE LA "ZONA CESARINI" ALLA VIRTUS VERONA (1-2)

E' finita 1 a 2 per il Ravenna al "Gavagnin-Nocini" la partita che avrebbe potuto proiettare la Virtus Verona di mister Gigi Fresco a 40 punti con la salvezza quasi in mano, visti i risultati delle rivali. Gara che nel primo tempo ha visto partire bene i rossoblu che al 10° minuto vanno al tiro con Domenico Danti, ma il pallone esce a lato. Al 20° occasione per la Virtus con Ferrara che va via in velovità e calcia ma il suo tiro sfiora il palo. Al 32' ci prova Manfrin su punizione ma la palla esce alta sopra la traversa. In chiusura di tempo passa in vantaggio il Ravenna con Nocciolini (al suo 11° gol stagionale) che in spaccata mette in rete il preciso assist di Galuppini. Nel secondo tempo la Virtus continua a premere e dopo solo un minuto Grbac conclude alto. All'6° lo stesso Grbac sbaglia un rigore in movimento mettendo a lato su assist di Manfrin. I veronesi ci riprovano all'9° e trovano il meritato pareggio con Onescu. Al 20° la Virtus spreca prima Ferrara e poi Danti che graziano il n.1 romagnolo Venturi. Al 29° grande occasione per Giorico che si mangia il possibile 2 a 1 Virtus. All’85° arriva così la beffa con il Ravenna che segna il gol vittoria con Raffini su assist di Gudjohnsen. La Virtus Verona interrompre la sua serie positiva che durava da otto partite. I rossoblu restano comunque in zona salvezza diretta e domenica prossima saranno di scena a Fano in uno scontro salvezza infuocato. Le altre della 35^ giornata hanno visto la Vis Pesaro battere il Fano 1 a 0, la Sambenedettese travolgere l'Albinoleffe 3 a 0, la Triestina battere la Fermana 3 a 0, il Vicenza impattare 2 a 2 col Gubbio, il Monza liquidare 3 a 0 il Rimini, la Ternana pareggiare col Sudtirol (1-1), il Pordenone asfaltare il Teramo per 4 a 0, il Renate cadere in casa col Giana Erminio (0-2) mentre Imolese-Feralpisalò sarà il posticipo di stasera alle 20.45. In classifica comanda sempre il Pordenone con 68 punti, al 2° posto con 61 punti c'è la Triestina, a 58 il Feralpisalò. Al 4° posto il Sud Tirol a 55 punti, poi Imolese e Monza con 54 punti. Al 7° posto c'è il Ravenna con 53 punti, poi la Fermana a 46 punti, al 9° posto c'è il Vicenza con 44 punti agganciato dalla Sambenedettese. A 40 punti inizia la zona a rischio con Vis Pesaro, Giana Erminio e Gubbio, poi a 39 la Ternana e il Teramo, a 37 Virtus Verona e Albinoleffe. In zona retrocessione diretta a 35 punti c'è il Renate, mentre Rimini e Fano sono ancora appaiate all'ultimo posto con 34 punti.