Archivio: BREVINE

2/5/19
PERBELLINI (S.G.LUPATOTO) NON LASCIA, MA RADDOPPIA

Stanco di sentire voci che danno già per certa la cessione del San Giovanni Lupatoto, il presidente dei biancorossi neo-retrocessi in Promozione, l'imprenditore Daniele Perbellini, classe 1961, ci chiede di riportare nel nostro portale una secca smentita a riguardo: "Confermo che nel recente passato c'è stata una trattativa circa la cessione del club con un gruppo di imprenditori che voleva rilanciare la società, ma, alla fine, essa non è andata a buon fine, si è risolta nella classica bolla di sapone". E, il massimo dirigente lupatotino raddoppia la presenza nei quadri dirigenziali, nominando il figlio Simone nuovo diesse: "La retrocessione? Abbiamo pagato a caro prezzo l'inesperienza, il fatto di essere stati ammessi in Eccellenza quasi all'ultimo minuto (l'8 di agosto), e nessuno dei miei collaboratori mi ha dato una mano per scongiurare l'amaro epilogo. Neanche gli avversari ci hanno concesso qualcosa, giocando contro il San Giovanni Lupatoto la classica partita della vita". Non ancora sciolto il nodo del mister: "Dobbiamo ancora valutarlo, stiamo parlando con tutti i nostri ragazzi promossi dalla Juniores e contiamo in alcuni innesti anche per la prossima stagione. Nel frattempo, abbiamo nominato come Responsabile del vivaio Matteo Anderloni, subentrato a Daniele Petranca, il quale è dovuto rientrare al Sud per motivi di lavoro. Lo ringraziamo di quanto ha dato alla nostra società, ed ora puntiamo su Anderloni, uno che conosce bene il materiale umano del nostro territorio, contando di alzare l'asticella tecnica del nostro movimento di circa 300 tesserati. Presenteremo la nuova "rosa" per il campionato di Promozione 2019-20 verso metà luglio".