Archivio: BREVINE

21/5/19
TERENCE BADU HA SPINTO IL DRO IN SERIE D

La scorsa estate aveva lasciato il Team S.Lucia Golosine per giocare a Dro, nel campionato di Eccellenza trentino. Con lui anche bomber Franco Ballarini, l'ex punta di Vigasio e Belfiorese, classe 1986, e il portiere veronese Gabriele Carletti, portiere datato 1999, ex giovanili dell'Hellas Verona ed ex San Martino-Speme. Per Terence Badu, quella che è appena passata ai polverosi archivi, è stata una stagione da incorniciare: infatti, la scuderia del presidente Loris Angeli, formazione incontrata e battuta in Coppa Italia dal Caldiero dell'ex coach Cristian Soave, ha guadagnato il ritorno in serie D, dando la polvere di 6-7 punti all'immediata inseguitrice, il Lavis. "Il nostro è stato" racconta Terence Badu, avanti classe 1994, "un Torneo impegnativo, in cui abbiamo primeggiato grazie alla qualità dei nostri elementi e alla grande esperienza che abbiamo nel reparto difensivo (lo stopper, ex Chievo, Peter Kostadinovic, il portiere Stefano Chimini e il 1978 Michele Ischia, ex Barletta, Frosinone, Rimini e Vis Pesaro). Il valore aggiunto del Dro" spiega Badu "è il nostro mister, Francesco Maffioletti, gran conoscitore degli avversari e del calcio di quassù". Sempre la punta ghanese, aggiunge: "Ora che abbiamo riconquistato la serie D, vogliamo rimanerci il più a lungo possibile, perché è un traguardo che ci meritiamo e che ci siamo conquistati con merito. Il Caldiero? Gruppo con tantissima qualità, ma è salito in D senza mai essere arrivato primo, alla pari nostra, ma solo secondo; anche in Coppa nazionale. Preferisco aver vinto il campionato ed essere uscito di Coppa, piuttosto di essere saliti in D alla loro maniera. Il Team S.Lucia Golosine? Fa parte del passato, non ho niente da dire".