Archivio: PRIMA PAGINA

26/8/15
1° TURNO DEL TROFEO VENETO DI 1^ CATEGORIA - 1^ GIORNATA

“DINAMITE” BEGNONI DISTRUGGE IL PGS CONCORDIA, IL LONIGO AVVELENA IL BEVILACQUA

Il Pastrengo è già da terra dei forti: batte, 2 a 1, la Montebaldina riaffidata a distanza di qualche anno a chi – mister Simone Cristofaletti – l'aveva, trionfando in Coppa, portata in Promozione. Il solo Berti, e in rimonta, per i caprinesi, Andrea Marzari e Thomas Rainero per i pastrenghesi davvero partiti a passo di carica. Il Valpolicella (2-1) di mister Michele Purgato inacidisce il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan (il “mille-panchinaro” Rinaldo Zantedeschi è ora stato promosso al ruolo di diesse). Vale, e tanto!, la doppia di Daniele “Ruben Buriani” Oliosi; che realizza anche su rigore. Aveva illuso i pedemontani Peretti, con quel suo gol realizzato prima di tutti.
 
1 a 1 e partita sospesa per un guasto all'illuminazione – avvenuto al 23° della ripresa - a Bussolengo, tra “El Busso” e la Croz Zai, pattuglia a terra di fantamarò, tanto sono affiatati come spirito di corpo. Aveva segnato, per i crozzini, “Schizzo” Stefano Rognini, ex nostra “scarpa d'oro 2013”, imitato da Manzato.
 
Al “Manuel Fiorito” di borgo Milano, passa la matricola Parona di mister Flavio Marai, 0 a 1, mattatore “Dinamite” Daniele Begnoni. PGS Concordia Borgo Milano affidato ora a mister Nicola Chieppe, con il tottiano Mario D'Aleo (ex Avesa) a dettare i ritmi e a finalizzare la manovra dei bianco-viola del presidente Marco Giavoni.
 
La neo-retrocessa CastelnuovoSandrà va a vincere per 1 a 2 a Valeggio, in casa della Gabetti del presidente Gianni Pasotto e guidata per la 3^ volta nella sua esperienza di mister da Lucio Marconi. Fa la differenza per i ragazzi di mister Gianni Canovo, anche lui al terzo ritorno sulla panchina lacustre, Lanza, autore di una doppia, mentre Magagnotti tenta l'inutile rimonta valeggiana. La matricola Peschiera di mister Roberto Sorio batte, nel suo sintetico, per 2 reti a 0 l'altra matricola, la Pol. Quaderni di mister Fabrizio Gilioli. La doppietta reca il sigillo del villafranchese, interista nonché mancino Matteo “Bianco” Bianchini.
 
Il Casteldazzano espugna il campo della matricola Atletico Vigasio del pluridecorato, multi-vincitore e presidente “baffo” Gianfranco Pozza, rientrato dalla Sardegna. E' la più fastidiosa delle soluzioni – la trasformazione del calcio di rigore – a condannare alla resa i vigasiani. Autore della fucilata vincente per i ragazzi di mister Manuel Pauciullo, Leonardo Pighi.
 
Bell'impresa del Povegliano, che va a vincere per 2 a 3 a Isola della Scala. Con reti di Mattia Gandolfi, Scalise e di Consolini. Per i giallo-rossi isolani, invece, urlano “gol!” Michele Maestrelli, l'imbianchino ed artigiano da Erbè (ex Rondinelle di Sorgà ed ex Castel Belforte Mn) e Mattia Fraccaroli, classe 1995, barman al bar attiguo alla stazione FFSS di Isola della Scala, ed ex Nogara.
 
Parte male l'A.C. Raldon del nuovo trainer Alessandro Roveda: 1 a 3 a favore di una più spavalda Audace del presidente Giorgio Zambaldo e di mister Matteo Biroli. Doppietta di “ciuffettino” Peroni, acuto di Herber per i sanmichelati, Bertasini, invece, e soltanto per i “ramarri nero-verdi” del diggì “El Ceti” Daniele Lorenzetti e del dirigente Antenore Perbellini.
 
Vittorie, tutte esterne, di misura e della stessa sostanza (0-1) in Real Grezzana Lugo – è una matricola – contro il più esperto in categoria San Giovanni Lupatoto affidato quest'anno dal presidente Claudio Caroli a mister Marco Burato, trionfatore l'anno scorso col Cologna Veneta. La differenza la fa per i lupatotini Nicola Avesani, mentre il Real San Zeno Vicenza viola Montecchìa di Crosara, casa del ValdalponeRoncà, con un acuto emesso da Bertoldi. I vicentini del Sossano invece  si impongono in riva al Guà, al “Comunale” della matricola A.C. Cologna Veneta del diesse Renato Martinelli e di mister Lissandrini: Lovato è il “giustiziere” sossanese.
 
L'A.C. Isola Rizza debutta col botto in riva al Piganzo: 3 a 1 al nobile Casaleone, e questo grazie alla doppietta di Thomas Bersani e a bomber Massimiliano Gramegna, ritornato nella squadra del suo paesello nativo e freddo dagli 11 metri. Per i “leoni della Bassa” aveva illuso, con quel suo gol iniziale, Lorenzetti. A Ronco, ottimo avvìo di Coppa per l'Albaronco del nuovo mister – al debutto pieno in categoria – Nicola Corrent: 3 a 1 al blasonato SanguinettoVenera, il quale spera di contare il prima possibile sul pieno recupero fisico di bomber Luca Moretto. Alessio Soave, Mera Riascos e il suo sostituto Dalla Pellegrina portano gli albaronchesani già sul 3 a 0 senza storie. Poi, è Vicentini, per i sanguigni-venerabili a fissare il gol dell'onore.
 
Infine, il Lonigo di mister, il veronese Salvatore Di Paola (ex Aurora Cavalponica ed ex Isola Rizza) avvelena per 3 a 1 il Bevilacqua del nuovo trainer il ceretano Simone Brunelli (ex Bonavigo), con reti – doppietta - del bomber di Noventa Vicentina Riccardo Trivellìn (ex Bevilacqua, Spes Pojana) ed acuto di Pegoraro. Aveva ben iniziato il grigio-rosso Giacomo Bissoli, quando aveva inaugurato la gara col suo gol quasi alla Speedy Gonbzales (5° minuto di inizio).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1995