Archivio: PRIMA PAGINA

6/9/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 1^ GIORNATA

FIOCCANO I “POKER”, MA ANCHE UNA “CINQUINA” SORRIDE ALL’ALPO CLUB ‘98

E’, il “B”, il girone dove sono fioccati più “poker” (ben 4; secco quello in Arbizzano-Avesa HSM, con reti giallo e blu valpolicellesi di mister Ivo Castellani a firma di Mignolli, Smania, Corbellari e Vantini), ma, anche una squillante “cinquina”: quella che sorride all’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro, nell’1 a 5 riportato a San Marco Borgo Milano, con doppietta dell’ing. Federico Briani (ex Quaderni), Dalla Vecchia, Piacentini e sigillo finale di Giuseppe Finazzo; per i “leoni rosso e verdi” della San Marco di mister Emanuele Battocchio ha fatto gol il solo “panzer” Matteo Zerpelloni).
 
Legge della vittoria fatta valere non solo dall’Alpo Club ’98, ma anche, se più sofferta nel 4 a 3, dai “cugini” dell’Alpo Lepanto, con il lutto nel cuore e al braccio per la scomparsa di quel grande uomo di Gaetano Masotto, presidente onorario della vecchia Alpo Adige Bitumi. Noi vogliamo ricordare i nostri incontri fatti in estate, durante la consegna degli Almanacchi di Calcio, la sua saggezza, la sua flemma e il suo dono, traducibile in platò di squisite pesche, frutto dei suoi campi. Ora, al vertice della Lepanto Alpo c’è il giovane Luca Martini, ieri punta dei giallo-verdi, subentrato al posto di Gilberto Dalmaso.

Ma, è stato il miglior colpaccio aver trattenuto in giallo e verde bomber Luca Baroni: anche ieri pomeriggio in rete per ben due volte (Andrea Busatta e Corbioli gli altri due “bucaneros” alpesi), “Geco” Baroni, la cui paternità sta donandogli forza e vittorie, oltre che gol a raffica (già in più di doppia cifra la passata stagione). Vittima illustre, l’Olimpia Pontecrencano della “dinasty” Testi, con l’ing. Maurizio in panca, Nicola diesse, e in campo “Ravanelli” Emiliano. In rete, i “geniali pontieri” grazie a Villaraspi, Righetti e Savoia.
 
Il neo-retrocesso Montorio, affidato in estate a mister Tiziano Salvagno e alla ricostruzione operata dal nuovo diesse Stefano Menini (promosso dalla panca alla scrivania dei nero-verdi castellani), fa subito “bingo!”, dettando la propria legge (1 a 4) all’ombra del bocciodromo di Mozzecane. Un “Mozze” affidato a quel grande giocatore – mozzecanese doc – che è Nicola Santelli, ma che deve ancora ben oliare i suoi ingranaggi, si vede. In rete, una sola volta con Notarbartolo, e picconato dalle reti di Alessandro Caputi (doppietta), di Francesco Montolli, ex Ares Calcio Vr, e di Lenotti…magiche…continuano all’ombra del castello montoriese…

Alle piscine “Santini”, l’U.S. Cadore del nuovo skipper Allegrini strappa i primi 3 punti stagionali, superando clamorosamente (non per via dei suoi riconosciuti meriti, ma per il lignaggio dell’avversario sconfitto) la Juventina Valpantena di mister Andrea Scardoni, lo psicoterapeuta dei dilettanti. In rete, per i cadorini del presidente Francesco Bonturi, Diego Giglia, sangue siculo nelle sue vene, Busola e Pignatelli. Il solo Thomas Bertagna, invece, per i bianco-neri poianesi.
 
Debutto con l’ics per la matricola Scaligera Lavagno di mister Ivan Benin: 1 a 1 nel primo dei derby della val d’Illasi, quello contro il neo-retrocesso A.C. Illasi del capitano di lungo corso Davide “Elica” Scolari. Samir Zouak per i lavagnesi, in attesa del “sì” del dr Mirko Cucchetto, dei gol di Pietro “Sheva” Bellè “Pelè” e degli estri di Mirko “El Galactico” Galasso, un gol di Zouak che segue l’acuto pavarottiano emesso dall’illasiano Alberti, che regala il primo punto al nuovo mister Massimo Burato.
 
Al “Monterotondo”, capitola il BorgoPrimomaggio riaffidato a mister “Caligola” Dvaide Pegoraro: 1 a 2, passa il Real San Massimo del nuovo coach Nereo Gazzani e del diesse Marco Marchi, ex dirigente del volley femminile. La doppietta di lucide e sguscianti Ceolini, mette in acqua salata l’illusoria illusione della vittoria giunta dalla rete firmata in apertura per i “draghi rossi” rionali da Dolcemascolo.
 
In borgo Santa Croce, inizia alla grande l’Ares Calcio Vr del supericonfermato trainer Doriano Pigatto: 4 a 1 agli “scoiattolini” del Corbiolo del presidente Sandro Zanini e mister Antonio Vanti. In gloria, per gli aretini, Marcello Duro, ex Borgo San Pancrazio ed ex Pozzo, Nicolò Salmaso, Francesco Paiusco e Nicola Tosi; su rigore la rete della consolazione da parte del bianco-granata Paolo Bicego.
 
Arbizzano-Avesa HSM: 4 a 0, e largo successo del club valpolicellese affidato quest’anno a mister Ivo Castellani, ex Gargagnago, contro i rosso-azzurri di mister Luca Bortoletto. Le reti, peraltro già ricordate sopra, in apertura di commento, sono di Mignolli, Smania, Vantini e di Corbellari. Molti ex Pedemonte nei gialloblù del presidente "Ciri" Gasparato

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1999
- Adv -
- Adv -
- Adv -