Archivio: PRIMA PAGINA

4/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 5^ GIORNATA

PAZZESCO MONTORIO RIMONTATO DI 3 RETI, FANTASTICO SAN MARCO, ARBIZZANO CORSARO A SANTA CROCE, ANCORA PICCHE PER IL “BORGO”

Una classifica difficile ancora da decifrare: complice il grande equilibrio, l’assenza di un’ammazza campionato e i tanti risultati strani, imprevisti. Tipo quello maturato all’ombra del maniero di Montorio: castellani, addirittura, in vantaggio di 3 reti (Marcolini, Peroni ed Alessandro Caputi), poi, rimontato dalla grande forza reattiva da parte dell’OlimpiaPonteCrencano ben indottrinato da quella “volpe delle panchine”, che è Maurizio Testi.
 
In rete, per i “geniali pontieri”, Luca Simeone “L’imperatore”, il “Faraone”, Luca “L’imperatore alla Otto Von Bismark” Ottofaro e Villaraspi, già, la “Villa”… dove festeggiare la mezza (quasi) impresa dell’incredibile quanto poderosa remuntada. Secondo 3 a 3 consecutivo dei gialloblù della famiglia Testi dopo quello di domenica scorsa in casa del Cadore.
 
Accanto all’ancora anche se non più solingo capo

    a Montorio, a 11 punti troviamo l’Arbizzano e la Scaligera Lavagno: entrambi hanno vinto facendo valere la regola dei 4 gol festivi. I valpolicellesi hanno violato nuovamente la tana dell’Ares Calcio Vr, in borgo Santa Croce: 3 a 4, per i giallo e blu di mister Ivo Castellani, con duplice vantaggio iniziale sottoscritto da Andrea Cinquetti e da Zapali (occhio, non Zappali tutti gli avversari, sotterrali, ma Zapali e basta!), poi, da Guardini e da Smania di… vincere… Per i non finora troppo convincenti aretini di mister Doriano Pigatto, segnano (una doppietta) il conte Francesco Pellegrini e poi “Avanti, Savoia!”...Francesco ex Caselle.

    Riccardo Baldi (su rigore) innesca, meglio, intona, la trionfale marcia della matricola Sport Club Lavagno di mister, il silenzioso Ivan Benin: 4 a 1 a spese del BorgoPrimomaggio del nuovo mister Simone Mirandola, che, ora, dopo l’ennesima caduta, forse, non sa più che pesce prendere, o no, diesse Enrico Sgreva? Il raddoppio dei lavagnesi è opera di Volpato, poi, l’ex San Martino B.A. Nicola Bergamasco, indi, su rigore arriva il gol-consolazione dei “draghi rossi” del “Borgo” a firma di Dolci, neo-entrato al posto di Calabretta. Alla fine, quando è scoccato giusto il 90’ ecco il “poker” calato dal nero-oro Menini.
     
    Momento davvero magico per il San Marco Borgo Milano: 2 a 1 in casa sua a spese dell’Avesa HSM di mister Luca Bortoletto, in gol solo per un’autorete del rosso e verde Turiani. Infatti, la vittoria dell’undici guidato dal coach Emanuele Battoccio reca il doppio sigillo reale e regale di Luca Bellorio che regala i tre punti ai rossoverdi del diesse Luca Balestriero.
     
    L’Alpo Lepanto di mister Stefano Sella non se ne fa proprio nulla della palla cacciata in fondo al sacco dall’appena entrato (al posto di Andrea Busatta) Caldana ; infatti, il Real San Massimo del diesse Marco Marchi, guidato da mister Nereo Gazzani, lo sovrasta al meglio delle due reti, quelle firmate da Ceolini in agrodolce e da Framarin, già in nero-verde fin dai Piccoli Amici.
     
    Altra vittoria rinfrancante, ossigenante per l’A.C. Mozzecane di mister Nicola Santelli, alla sua prima esperienza da mister: 3 a 2 contro l’Alpo Club ’98 di un bravo doppiettista, il rossonero Cesare Rosellini. Ma, è una doppietta, ahilui, inutile, visto che crepitano a meraviglia i tre Winchester imbracciati da Gozzi, Lucchini e da Di Blasio.
     
    Grappolo di reti al “Santini” tra U.S. Cadore ed A.C. Illasi: tris aureo di “Punta” Ala (l'ex Montorio Michele) per i colligiani di capitan Daniele “Elica” Scolari e di mister Massimo Burato. Spano, Francesco Treverzoli e Spadini, invece, sono i precisi quanto freddi “cecchini” cadorini in movimento. Per i neroverdi del presidente Francesco Bonturi secondo 3 a 3 casalingo consecutivo.
     
    La Juventina Valpantena si mantiene nel dialogo dei massimi sistemi e non può farlo se non con un’altra vittoria: al “Lorenzo Bellamoli” rifila un 3 a 1 ai “cugini” del Corbiolo di mister “Alex Ferguson” Antonio Vanti. Doppietta di Riccardo Degani, poi, Brutti per i bianco-neri della famiglia Malaffo guidati da mister Andrea Scardoni; il neo-entrato, al posto di Ederle, Giannone, invece, cerca di addolcire la pillola della sconfitta numero 4 e di un penultimo posto ancora metabolizzabile per via della chiassosa compagnia.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1991
- Adv -
- Adv -
- Adv -