Archivio: PRIMA PAGINA

25/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. B) – 6^ GIORNATA

PER L'INTREPIDA, KO CHOCCANTE SUBITO DALLA PRIMAVERA, POI, TUTTE VITTORIE DI MISURA. COMPRESA QUELLA ESTERNA DELLA CAPOLISTA AURORA MARCHESINO IN LESSINIA

Ancora un ko – 4 a 1 - piuttosto urticante, scottante, choccante, e l’Intrepida di mister Giuseppe D’Alessandro incassa un altro stop preoccupante. Il nostro giudizio è amaro in quanto i rosso e neri di Madonna di Campagna sono anni che tentano la risalita, dopo averci provato con il mister precedente, Fabio Menegazzi. A maltrattare l’undici del presidente Gigi Milani e del suo vice Paolo Pigozzo è la Primavera di mister Andrea Lunardi, la quale si impone nel suo rione Sacra Famiglia con reti del terzino destro Bernardinelli, con bomber Marco Tortella, con l’altro terzino, il mancino Rocco “Siffridi” Morabito (su rigore) e con Ferrante (omonimo dell’ex compianto giocatore della Fiorentina anni 70-80). Per i rosso-neri “madonnari” soltanto Umberto Zanetti, classe 1990, urla la parola “rete!!!”.

Chi tiene ben stretto in pugno lo scettro del comando del girone “B” della 3^ categoria è l’Aurora Marchesino di mister Paolo Vesentini, detto “El Cina” e del diesse Luca Bissoli. I giallo e blu della frazione di Buttapietra vanno a fare la voce grossa, 1 a 2, in Lessinia, dove si incassa un’altra non giovevole sconfitta per il club della stella alpina e per l’undici guidato da mister Matteo Bonomi (e presieduto dal 37enne Matteo Guglielmini). A Mattia Varano fa esatta eco il gol del momentaneo pari siglato dal navigato “Boom-boom” Alessandro Murarolli; ma, è di Nicola Riolfi la stoccata vincente, decisiva ai fini della conquista dei 3 punti del team di Marchesino.
 
Le campane ai piedi della Valpantena hanno suonato a festa: i gialloverdi del Quinto Verona del presidente e tuttofare Stefano Grazioli accalappiano in casa loro per 1 a 0 i feroci “gatti bianco-viola” del Porto San Pancrazio, guidati da mister Toller. Il gol-decisivo per i quintini di mister Francesco Cristofoli piomba, scocca a una manciata di secondi al termine: a firma di “siam”…Piccoli, ma cresceremo, vedrete!
 
Sul parrocchiale di Santa Maria di Zevio, la Nuova Cometa del diggì Davide Falavigna eclissa, 1 a 0, anche se per il classico rotto della cuffia, la matricola Roncà-Montecchia di Crosara di mister Mirco Danese. Il tiro dei 3 punti per i biancoblù di mister Cristian Cordioli lo scaglia Gianmarco Personi.
 
Ecce victoria! Per l’Atlas Vr 1983 del presidentissimo Walter Lucchini prima vittoria del campionato: capita al Cimitero degli Ebrei, all’incirca in borgo Venezia-zona Mondadori-borgo Trieste, e contro il Pozzo “B”. Ma è una vittoria, in pratica, di Pirro, perché non vale niente ai fini della classifica. L’ex Nuova Cometa Erhunmwun (nome di battesimo davvero impronunciabile e difficile da scrivere!), classe 1992, Imafidon, sì, ancora lui per i pozzani “B” del coach Souren, poi, Bellomi e Raffaelli la metteno dentro per gli atlasini di mister Giancarlo Castagna.
 
Infine, l’Edera Veronetta del diesse Alban Saraci va a vincere a Badia Calavena, in casa del non ancora uscito dal letargo Sporting del presidente Igor Zocca e della pattuglia affidata a mister Luca Corradini, e lo fa per 0 a 1; grazie al rigore trasformato – per gli uomini del trainer albanese Gentjan Cani – dal maturo Gianluca Bortolato, classe 1976. Edera Veronetta, ancora distante dalla vetta, arroccata com’è a metà circa della classifica.
 
Ha riposato il Vestenanova di mister Ivan Cerato, riposerà, il prossimo turno, la Primavera del diesse ex "Borgo Rosso Football Club" Germano Pistori.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1995