Archivio: PRIMA PAGINA

8/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 10^ GIORNATA

IL TESTA A TESTA E’ ORA FRA LUGAGNANO E BELFIORESE. ALTRA VITTORIA PER LA PROVESE, LA POL.VIRTUS “FRACASSA”…LA PRO SAN BONIFACIO E IL GREZZANA ECLISSA L’ALBA

 E’ il “Luga” che adesso si alterna al ballo delle “regine” di Promozione, con un emozionante, passionale tango con la Belfiorese e non più – per il momento, eh – con l'Alba Borgo Roma. Infatti, i giallo e blu di mister Pippo Damini si impongono per 1 a 3 in Valpolicella, in casa del “Barça” del mister-corniciaio di Porto San Pancrazio, Roberto Pienazza. Franceschetti, su rigore, pareggia il vantaggio lugagnanese iniziale di Andrea Zampieri, poi, la freccia l’aziona Giordano Romeo, quindi, è il bomber gialloblù Albertino Galliazzo a confezionare il pacco dono pre-natalizio.
 
La Belfiorese – certamente la squadra ora come ora più in palla del girone “A” di Promozione – va a fare la voce grossa, 0 a 2, a Dossobuono contro i giallorossi di mister Beppe Bozzini (ancora squalificato) ieri sostituito in panca dal suo secondo Maurizio Bertosin. Sono le due punte da novanta di mister Flavio Carnovelli, l’ex A.C. Oppeano Marvin “Hagler” Favalli, e il “Luca Toni della Bassa”, Stefano Guandalini a far garrire la rete alle spalle del portiere giallo-rosso Bosoni, parente – battuta – dell’ultimo astro amico dello scopritore Higgs…

Rallenta la sua corsa al podio, la favorita Aurora Cavalponica del presidente Stefano Bressan: a Santo Gregorio, 1 a 1 dei cavalponici di mister Gianfranco Brendolan contro uno Zevio, che era passato per primo in vantaggio (con Girardi), per poi essere raggiunto dall’eterno Gianluca Correzzola (festa grande in casa dei due bomber patavini, i fratelli Alberto e Gianluca Correzzola, 15 gol in due in questo inizio di stagione).
 
Soltanto la traversa salva l’A.C. Garda dalla capitolazione nella “busa” dell’A.C. San Zeno Vr. Le squadre si sono battute, ma la palla non ha voluto entrare né a destra né a manca. Meglio il primo tempo sotto il profilo delle emozioni. Rossoblù di mister Gigi Possente che smuovono la classifica e sesti con il Sona a 14 punti, mentre i granata di Davide Bolognesi sono terz'ultimi con Zevio e Nogara a quota 9 punti.
 
La Polisportiva Virtus Borgo Venezia ha ragione per 3 a 1 della Pro San Bonifacio, la quale è stata affidata al trainer vicentino Roberto Bassi (ex Bevilacqua). Una doppietta di Fracasso…fracassa i sanbonifacesi, in rete soltanto con Ignat, che ricorda la marca di un elettrodomestico, forgiato col ferro e col fuoco. Prima di tutti, nel tabellino dei marcatori di ieri pomeriggio, ha visto lampeggiare il proprio nome di Francesco e il cognome di Rossetto il “puntero” (ora a 5 reti), che non lascerebbe dal labbro pendulo la sigaretta nemmeno in chiesa.
 
Finisce 1 a 1 tra il penultimo in graduatoria, l’A.C. Cadidavid di mister Massimiliano Canovo, e il Sona, ancora tutto da svelarsi nel suo ottimo potenziale. I rosso e blu Bidese e Bonetti fanno a gara nel piallare montanti e traverse, ma alla fine a cacciarla dentro per i rossoblù è l'ex Arbizzano Riccardo Manzato per i sonesi di mister Lucio Beltrame e l’architetto “Jacky” Giacomo Locatelli invece per l’undici cadidavidese del diesse Adelino Biondani.
 
Altra vittoria rigenerativa per l’U.S. Provese del factotum rosso e nero Gianfranco Chilese: 2 a 1 al Nogara del vice-presidente e commercia

    a Gianni Frignani, con studi e valvole cardiache divise tra la Governolese, suo paese natale, e i “cosacchi del basso Tartaro” del presidente Andrea Martini. La caccia dentro, prima di tutti, per i biancorossi di mister Claudio Sganzerla l’ex Casaleone Luca Pasquali, lo imita l’ex Ambrosiana Matteo Pasini, dottore in Economia e Commercio, e, quindi, bravo a fare i calcoli sotto porta, quindi, Luca Fortunato, figlio dell'ex centrocampista della Juventus Daniele Fortunato, classe 1963 ora alla guida della Primavera del Vicenza calcio.
     
    L’Union Grezzana frena la corsa verso il podio dell’Alba Borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni: 2 a 1 sul sintetico ed “oranges” di mister Andrea Matteoni, che, seppur privi dello squalificato “Stromberg” Luca Cinquetti (a spasso con il suo affettuoso esemplare di Carlino, una deliziosa cucciolotta), riesce ugualmente a trovare la breccia di Porta…avversaria con il molto cattolico Samuel Gomis, ex Lugo, e con bomber Andrea Castelli. Per i giallo-rossi spiraglio di speranza, quello regalato da bomber Luca Bonfigli, ma il massiccio portiere alba-borgoromano Michele Santin, classe 1988, ha ancora una porta tagliafuoco per via dei solo 9 gol, subiti fino ad ora, in 10 partite di campionato.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2009