Archivio: PRIMA PAGINA

15/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 11^ GIORNATA

IL VIGASIO TORNA ATLETICO, LA MONTEBALDINA ALLUNGA SUL PESCHIERA, VALEGGIO MANCATO PODIO ARGENTEO, VALPOLICELLA E POVEGLIANO DA EXPORT

 Vittoria numero 3 per l’Atletico Vigasio del presidente pluri-medagliato e baffo da caffè pau

    a di Gianfranco Pozza: il colpaccio, 1 a 3, viene messo a segno lontano dal proprio fortino, ed esattamente in riva all’Adige, all’altezza di Parona. Parona di mister Flavio Marai, che salva l’onore con il rigore trasformato da “Dinamite” Daniele Begnoni, ma dopo che i buoi vigasiani di mister Massimiliano Signoretto erano già fuggiti, sferzati dal nigeriano Madù, da Babbi e da Torni, costui su rigore.

    Al comando, tiene banco sempre la Montebaldina di mister Simone Cristofaletti, vittoriosa per 4 a 1 a Caprino contro il Bussolengo dell’omologo Franco Tommasi. Testa di Stefano Pachera, poi autorete del portiere montebaldino Grigolo per il momentaneo pareggio ospite, poi, il diluvio caprinese, con Andrea Berti, Emanuele Bagatta (vice capocannoniere con 8 reti) e Giovanni Piger a cacciarla alle spalle di Manzati.
     
    Il Valpolicella di mister Miche Purgato torma spumeggiante e in versione export, facendo la voce grossa (0 a 1) a Castelnuovo contro i ragazzi di miste Gianni Canovo. E’ Nicolis, e non come si sarebbe pensato “Ruben Buriani” Daniele Oliosi, a decidere il match. Anche perché Nicolis è subentrato proprio ad Oliosi al 1° minuto della ripresa.

    Tornando in alta quota e in alta classifica, Montebaldina prima a 23, Peschiera secondo a 21: ieri gli arilicensi di mister Roberto Sorio hanno trovato nella trasferta di Valeggio un Gabetti difficile da conquistare, anche perché il “pneumatico” centrale difensivo di Marmirolo di Mantova Marco Baraldi era andato in campo “pompando” bene i compagni e le gomme dei valeggiani al fine di conquistare i 3 punti e non invece di condividere l’intero bottino. Infatti, è l’albanese Dritan Gordi a cacciarla dentro per i rossoblù di mister Lucio Marconi, Michele Rigo a farlo zittire, poi, ancora “El Valeis” in vantaggio grazie a Mattia Magagnotti, classe 1993. Ma, l’ultima parola spetta ancora all’ex centro-boa di pallanuoto Michele Rigo: sua la conclusione del definitivo pareggio a tempo già scaduto e sua settima stagionale.
     
    Valeggio terzo a quota 19, alla pari con quella Scaligera 2003, la quale, dopo un paio di black out, torna a irradiare buona corrente, battendo ad Isola della Scala per 2 a 0 il “fanalino di coda” Casteldazzano di mister Dolci. Per i giallorossi di mister Simone Marocchio segnano Andrea Gazzieri prima, Mattia “pitone” Fraccaroli, classe 1995 e barman isolano, poi, e tutti a festeggiare sotto i tendoni della sagra del “Bollito con la pearà”, sempre a Isola della Scala.
     
    Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte di mister Stefano Modena e Giorgia Brenzan è costretto a dover rimontare il gol inizialmente firmato dal quadernese Marco Secchi, classe 1992. E, lo fa grazie al tiro da 1 punto scagliato contro il portiere Bottona con successo da Zamboni. Quaderni di mister Fabrizio Gilioli quart'ultimo con 10 punti e che insegue proprio i biancorossi a 12.
     
    Il Povegliano di mister Marco Pedron (prossimo al suo rientro in panchina), come il suo simbolo, la libellula, va a posarsi in maniera minacciosa sui forti austroungarici di Pastrengo e inietta, grazie al rigore trasformato da “piedi di fata” Lorenzo Mailli, il virus mortale del colpaccio di 0 a 1 i casa dei gialloverdi di mister Paolo Brentegani.
     
    Sul sintetico di Lugo, rocambolesco 3 a 4 a favore del Pgs Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe e derby tra il portiere e giorna

      a, prima “penna” della Valpantena, il comunicologo Matteo Scolari, “Il Giuliano Terraneo dei poveri” bravo a respingere un’insidiosa punizione dell’attuale punta bianco-viola, e il tottiano Mario D’Aleo, ora al Pgs, e prima entrambi in forza al defunto Seregno Borgo Trento. Al gol del valpantenate Iseppi, ecco il gol del “Trezeguet dei dilettanti”, Brahim El Hamic, poi, si scatena Masetti (che imbraccia la personale doppietta), quindi, tocco del capitano Michele Martini, imitato da ‘Otoo, infine, rete del Real Grezzana lugo di mister Michael de Santis segnata da Brunelli che chiude la gara col pirotecnico 3 a 4 viola.
       
      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1996