Archivio: PRIMA PAGINA

15/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 11^ GIORNATA

E’ SEMPRE PRIMATO LUPATOTINO, L’ALBARONCO VIVE L’ALESSIO SOAVE DAY. STOP AUDACINO AL VALDALPONE-RONCA’, DI CRISTO CROCIFIGGE IL SOSSANO, “EL BEVI” AVVELENA IL TREGNAGO

L’ammazzagrandi Croz Zai, in via Lussemburgo, per poco non sferra lo sgambetto anche al lanciato Casaleone dell’equilibrato presidente Marco Faella: 2 a 2 e crozzini in vantaggio con Mattia Danzi, raggiunti poi da “El Falso”, al secolo Alberto Ziviani, classe 1991 (in rete dopo 4 spezzoni di partita, mica male, eh, come ruolino di marcia!), poi, è Menini, su calcio di punizione, a tentare il sorpasso per i “leoncini della Bassa” di mister Stefano Sacchetto. Ma, i fantamarò giallo e blu di mister Matteo Meneghetti reclamano lo “ius soli” ed arrivano al pari definitivo grazie a “Skizzo” Stefano Rognini (5° centro per l'ex Scarpa d'oro).
 
Lo scettro del comando lo impugna sempre il San Giovanni Lupatoto di “Zamparini” Claudio Caroli, il presidente che guida anche i suoi Juniores Regionali: 22 punti per i bianco-rossi e ieri colpaccio riuscito, 0 a 1, in riva al Piganzo, in casa dell’A.C. Isola Rizza, troppo altalenante per i gusti dell’ambiziosa, quest’anno, dirigenza porcarizzana. E’ un gol all’incontrario, infelicissima davvero, da parte del terzino destro Rezzadore, a decidere dalla parte opposta l’esito della gara, a favore dei lupatotini di mister Marco Burato (commento dettagliato e foto in ultim'ora).
 
Secondi a pari merito e a 20 punti l’Albaronco e l’Audace calcio: quest’ultima presieduta da Giorgio Zambaldo ieri ha superato al “Tiberghien” per 2 a 0 la giustamente velleitaria ValdalponeRoncà, la quale – priva di un centrale difensivo – non ha optato per Manuel “Fedez” Vallicella, il forte carpentiere e difensore centrale a lungo dello Zevio ed aventiniano quest’anno con l’U.S. Provese. Ma, Vallicella, classe 1988, è corteggiato sia dal Pgs Concordia B.M., sia dall’A.C. Sambonifacese che dal SanguinettoVenera. Il tutto lo sapremo nella settimana del mercato dicembrino, il quale si terrà dal 1° dicembre in poi. Tornando a San Michele, i due gol degli audacini di mister Matteo Biroli (nessun gol per i montecchiesi dell’Est, i moncledensi- roncadesi, come li ama giustamente definire il suo presidente e commercia

    a Emilio Cavazza) recano le impronte digitali di Michele Peroni e del giovane classe 1996 Luiz Henrique Herber.
     
    A Ronco all’Adige, vittoria netta, schiacciante di 3 a 0 dei bianco-verde-granata dell’Albaronco di mister Nicola Corrent (ex numero 10 del Napoli) ai danni dell’A.C. Sambonifacese di mister Freddy Serato. Ed è stato l'Alessio Soave Day, visto che il “Beppe Signori di Perzacco” ha scosso la rete per ben 3 volte alle spalle di Martinelli. Soave sempre più capocannoniere del girone con 13 reti in 10 partite giocate.
     
    Il Real San Zeno Vicenza va a prendersi il punto nello 0 a 0 della tana del Lonigo allenato dal veronese Salvatore Di Paola. Altra incoraggiante vittoria invece per il Bevilacqua, ed altra sconfitta poco edificante, mortificante per la matricola A.C. Tregnago di mister Beppe Castagna: 2 a 1 per la rinata “Cremonese della Bassa”, rigenerta dalla cura di mister Giuseppe Schivo. Eppure, in vantaggio ci erano andati i tregnaghesi col nigeriano “sempre sorridente” Patrick Okonij. Giacomo Bissoli (su rigore) e l’ex San Pio X di Rovigo, Loris Facciolo, classe 1986, azionano la remuntada grigio-rossa.
     
    In riva al Guà, pari di 1 a 1 tra l’A.C. Cologna Veneta del presidente Tiberio Brutti, il “boss della farma veterinaria” e l’A.C. Raldon del dirigente Antenore Perbellini. La botta per i gialloblù del mandorlato di mister Maurizio Lissandrini è del neo-entrato, al posto di Dal Lago, il “trottolino amoroso” di Niccolò Piccoli, ex Aurora Cavalponica, la risposta per i neroverdi di mister Alessandro Roveda è una beccata velenosa di Antonio "el cobra" Corbo.
     
    Il SanguinettoVenera del diggì Mirco Tonel e di mister Matteo Fattori crocifigge su calcio di rigore trasformato dall’ex PGS Concordia, l’ex Lugagnano, l’ex Seraticense Mario Di Cristo la bella rivelazione del Sossano Orgiano Villaga guidato da mister Maurizio Segato. Per i venerabili tre punti ossigenanti che li proiettano ad un solo punto dalla salvezza diretta (sono ora quint'ultimi da soli a quota 13 punti).
     
    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2009