Archivio: PRIMA PAGINA

22/11/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 12^ GIORNATA

“TORTELLINI” AVESANI TROPPO PESANTI PER IL BEVILACQUA, AUDACE ED ALBARONCO SECONDI EX AEQUO, RALLENTANO CASALEONE E VALDALPONE, BENE ISOLA RIZZA, SOSSANO E REAL SAN ZENO VI

Al “Giobatta Battistoni”, va in onda la vittoria numero 8 dei lupacchiotti di mister Marco Burato sempre capo

    a solitaria del girone con 25 punti; Biancorossi del presidente Claudio Caroli che mordicchiano il collo dell’appena ripresosi Bevilacqua affidato al tandem tecnico Schivo-Nicola Corestini. Luca Scarabello e il solito Nicolò Avesani inforchettano la “Cremonese della Bassa” al pari illusorio con Facciolo (suo il gol del momentaneo 1 a 1).
     
    E, questo alla vigilia della trasferta lupatotina in quel di Ronco, casa dell’attuale co-inseguitrice (è fiancheggiata infatti dall’Audace) Albaronco di mister Nicola Corrent, ieri “corsara” per 1 a 3 a Raldon, ed ancora autore di un a dir poco fantastico tris d’assi, quel grande campione di umiltà e passione pedatoria che è il “Beppe Signori di Perzacco di Zevio”, Alessio Soave, giunto a 16 reti in sole 11 gare giocate.  Per i “ramarri raldonatI” dello skipper Alessandro Roveda, invece, il solo Denis Mignolli, ex A.C. Lugagnano.
     
    L’Audace calcio del presidente Giorgio Zambaldo va a espugnare l’”Antonio Perlato” di Tregnago; e lo fa per 2 a 3, anche dopo essere finita sotto di 2 a 1, dopo l’uno-due griffato Patrick Okonji e Giovanni Ulmi. In rete, per gli audacini di mister Matteo Biroli e anche della famiglia Purgato (il padre Gianni, ex regista tutto fosforo virtussino, e il mitico Roby, classe 1974, ora dirigente rossonero), Michele Peroni, Herber e la versione italiana di Herber, ossia Erbesato, Mattia.
     
    Il Casaleone del presidente Marco “flemma” Faella è bel 4° e solingo a 20 punti, dopo aver pareggiato 1 a 1 nella sua “tana” contro la sempre temibile A.C. Cologna Veneta di mister Maurizio Lissandrini. In vantaggio, i “giallo e blu del mandorlato” grazie all’”enfant prodige” Jacopo Dall’Omo, classe 1996, ex Aurora Cavalponica (al suo 8° centro stagionale), ma, poi, raggiunti dai gialloblù di mister Stefano Sacchetto con il gol di Lorenzetti. Rosso al colognese Tregnaghi, il quale, quindi, salterà il derby dell’est, quello che si giocherà in riva al Guà contro la vecchia A.C. Sambonifacese dell’architetto Maurizio Mazzon e dell’imprenditore Alberto Castagnaro.
     
    A.C. Sambonifacese, tramortita per 1 a 3 al “Valentino Mazzola” di Monteforte d’Alpone dall’A.C. Isola Rizza di mister Christian Campagnari. In rete con Massimiliano Gramegna, bomber e talento indigeno, cioè isolarizzano, poi, con Afyf El Alami (su rigore) e poi con “Zigo” Zago.
     
    Il Real San Zeno Vicenza, ad Arzignano, rabbuia gli stati d’animo del SanguinettoVenera, orfano oramai da tempo di Alessandro Ghirigato (che attende la riapertura del mercato per cambiare casacca) ed anche di bomber Luca Moretto, che la già cambiata tornando a giocare in quel Bovolone da cui aveva iniziato a scalciare la palla. E’ Giacomo Carlotto, difensore della classe 1993, su rigore, a infierire sul portiere sangui-venerabile “Carburo” Negri e a infliggere la prima sconfitta a mister Matteo Fattori.
     
    Vince anche la vicentina e matricola Sossano Villaga Orgiano: 2 a 1 ai danni dell’ammazzagrandi Croz Zai del diggì Tarcisio Spada. Apre il sossanese e navigato (1977) Andrea Ambrosi, raddoppia il rientrato e sangue partenopeo Nicola Piccolo (gol all’incontrario), chiede, ed ottiene, il gol-consolazione Enrico Eller per i gialloblù di mister Matteo Meneghetti.
     
    A Montecchia di Crosara, 2 a 2 tra il ValdalponeRoncà del vice-presidente Giuseppe Steccanella, detto “El rosso”, e il Lonigo di mister, il veronese Savatore Di Paola. Occasionissima sprecata, quella dell’undici guidato dal soavese Mirko Dalle Ave, in quanto il “Valdal” era in vantaggio di ben due lunghezze, frutto delle reti scosse dalla scarpa d'oro 2014-15 Christian Turozzi, per il momento, non più prolifico come l’anno scorso con la casacca del ValtramignaCazzano, ma in una categoria inferiore come la Seconda categoria, ma comunque terzo cannoniere del girone con 8 reti al suo attivo. In grande rimonta, i leoniceni, con al bersaglio prima col boy (classe 1996) Tommaso Zaninello e poi con Davide Martinello, classe 1993.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2002