Archivio: PRIMA PAGINA

13/12/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 15^ GIORNATA

MONTEBALDINA E POVEGLIANO SI ACCONTENTANO, NON NE APPROFITTA LA SCALIGERA, PARONA BEL 4°, LUGO DI FESTA, CASTELNUOVO IN ZONA UEFA, PASTRENGO “CARICATO” A MILLE, “CASTELLANI DEL LAGO” IN FESTA

Si chiude, come si era archiviata la 14^ giornata, il primo atto della Prima categoria, girone “A”. Solo che Montebaldina e Povegliano, senz’altro le due più autorevoli papabili alla corsa verso lo scudetto, patteggiano entrambe due pareggi. A Peschiera termina sullo 0 a 0 annacquato dalle acque della sponda lacustre la trasferta dei caprinesi di mister Simone Cristofaletti in casa dei rossoblù di mister Roberto Sorio; il Povegliano di mister Marco Pedron, in casa sua, viene stoppato a metà dal PGS Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe, che deve aspettare la mezz’ora della ripresa e il guizzo del suo capitano Michele Martini, per controbattere la serissima minaccia concretizzatasi alle spalle dell’estremo bianco-viola Francesco Pennacchioni dopo l’artiglio vellutato, fatato di Lorenzo Mailli.

“Monte” “regina d’inverno” a 31 punti, vice-reginetta il Povegliano a 28, mentre si può parlare di occasione gettata alla ortiche per la Scaligera, priva fino alla 30^ giornata del suo bomber-rivelazione, Mattia Fraccaroli, classe 1995, spostatosi per ragioni di lavoro e di cuore nel Ferrarese. Il diesse isolano Claudio Patuzzi con le budella ora in mano, e alla ricerca di un valido sostituto del “Fracca”; e giallo-rossi di mister Simone Marocchio cadono sulla loro isola, per 1 a 2, per mano di un redivivo Valpolicella, ritornato spumeggiante con la cura Luca Ponzini, ex trainer dell’U.S. Cadore e secondo di Michele Purgato, dimissionario quindici giorni or sono. Vantaggio Scaligera con Andrea Gazzieri, poi il pareggio nella ripresa con Daniele Oliosi, sempre più capocannoniere con 12 reti, e sorpasso biancazzurro al 79° minuto con Nicola Vicentini.
 
Scaligera, dunque, terza a 26, dietro, a 25, la coppia Parona-Pastrengo, con la matricola bianco-verde dell’Adige di mister Flavio Marai che asfalta (3-0) un Gabetti Valeggio del presidente Gianni Pasotto, che ha momentaneamente smarito la “retta via”. “Dinamite” Daniele Begnoni, Giacomo Zumerle e “In hoc signo”… Vinco (Davide) affondano il canotto valeggiano dello skipper Lucio Marconi.
 
Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte di mister Stefano Modena ha ragione, 1 a 0, dell’Atletico Vigasio, affidato in settimana a un esperto nocchiero, a un vecchio lupo di mare qual è Adelchi Malaman da Beccacivetta. Ma, chi becca la civetta dei 3 punti è il bianco-rosso pedemontano Paolo Bendazzoli, classe 1990.
 
Ancora una vittoria rasserenante per il CastelnuovoSandrà del trainer lupatotino Gianni Canovo: 2 a 1 sugli splendidi impianti in riva al basso Lago di Garda a spese del Bussolengo di mister Franco Tommasi. In vantaggio i rosso-verdi del presidente Emilio Montresor grazie a Filippo Lonardoni, classe 1993, ma, è nel finale che “El Busso” perde lucidità e bussola, facendosi raggiungere nei 5 minuti di autentica follia finale prima al 93’ dall’ex Pedemonte, il classe 1988 Alessio Sartori e poi superare al 95’ da Mattia Molini, tutt’altro che a vento le sue pale e palle-gol…!

Il “Club Brentegani”, il Pastrengo, supera, 2 a 1, il Casteldazzano – “fanalino di coda” a 8 watt: a 9 l’Atletico Vigasio, a 11 il Quaderni – nonostante siano stati i “castellani” di mister Dolci a passare in vantaggio per primi grazie alla conclusione del 1993 Leonardo Pighi. L’ex Montebaldina Cristian Carigi prima e poi l’ex Sona M. Mazza Stefano Bonato poi “impacchettano” sotto il grande albero – non quello della vita ammirato all’Expo Milano 2015 – ma, sotto quello di Natale.

Sul sintetico, Lugo di festa per i “lupi nero-verdi” valpantenati di mister Michael De Santis: che travolgono per 3 a 1 la Polisportiva Quaderni di mister Fabrizio Gilioli e della presidentessa Sara “Pitti Donna” Olivieri, col terzo minore attacco (alla pari della Gabetti Valeggio: 17 reti segnate in 15 gare) del girone “A” di Prima categoria. L’ex Polivirtussino Francesco Giurgievich, classe 1995, poi, Luca Tagliapietra, quindi, lo choccante 3 a 0 a firma di Luca Bazzani. Poi, il gol-consolazione neroverde di Samuele Merzari, difensore del 1986.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2017