Archivio: PRIMA PAGINA

10/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 16^ GIORNATA

BUTTAPEDRA ORA A +5 DAL TANDEM GIPS-ATLETICO SAN VITO. POZZO INTIEPIDITO DAL BOVOLONE, IL REAL VIGASIO FESTEGGIA A VIGO, “EL VILLA” SBARAGLIA IL GAZZO, L’ASPARETTO DECAPITA SU RIGORE “EL BONFE”

Anche qui, nel girone cosiddetto della Bassa veronese, poche novità, pochi clamori, tante reti, sì, certo. Come sempre, del resto. In vetta, sempre i Boys Buttapedra, ieri devastanti con quel loro, insindacabile 4 a 0 casalingo inferto ai danni del Cà degli Oppi del bravo presidente Maurizio Marchiotto e di mister Gian Matteo Malagnini.
 
In gran spolvero Andrea Sabbion, autore di un gol e di un assist vincente; lo abbracciano festanti, in un capannello, in un balletto riservato a soli marcatori, il maturo (1982) Francesco Girelli, il 1987 Daniele Bendazzoli e il 1992 Riccardo Princivalle. I buttapietresi di mister Paolo Novali continuano a fare l’andatura a quota ora 36, con alle spalle a 5 tacche di distanza il Gips Salizzole, a 31, alla pari dell’Atletico San Vito Cerea.
 
Tutte e due vincitrici, ed entrambe in trasferta: il Gips Salizzole di mister Adriano Rossignoli in quel dell’imbattuta (da alcuni mesi) Sustinenza Calcio – dove non viene impiegato, per motivi tattici, il “Vidal della Bassa”, al secolo il 1995 esterno alto Maychol Andreossi -, e gara in cui da subito, fin dalle prime battute decide un gol del veterano ma immarcescibile docente di Scienze Motorie, il nogarese e centrale difensivo Mattia Spadini.
 
Sulla stessa lunghezza d’onda come intensità di successo (0 a 3) l’Atletico San Vito di Cerea in quel di Porto di Legnago. Maramaldeggiano i bianco-granata di mister Gianluca Corso con Andrea Pesarin, Stefano Bertozzo ed Alessandro Modini. Ancora fermo a 2 punti in classifica il Porto di mister Paolo Caliari.
 
Al “Nicola Pasetto” sarà anche vero che i rosso e blu pozzani di mister Giuliano Andreoli non riescono ad avere ragione dell’ACD Bovolone, ma almeno il “voi” o il “lei” viene fatto rispettare: i primi restano a +5 dal loro immediato inseguitore, proprio i “mobilieri” del presidente Claudio Bissoli, il “re della sedia artigianale”. La prodezza del pozzano Luca Bilotta viene annichilita in parte dal gol in…Salute realizzato dall’ex Albaronco, il giovane siciliano 1995 Lorenzo Salute che regala il pari ai rossoblu di mister Devis Padovani.
 
Il classe 1994 Luca Veronese, del Real Vigasio di mister Fausto Martinelli, va a rompere letteralmente le uova in casa del GSP Vigo di mister passera e di un molto avvilito presidente e salottiere Raimondo De Angeli. Che, se non fa come la Juventus, capace di rimontare ben 40 punti negli ultimi 2 mesi, rischia di restare come il povero Pinocchio – favola letta in tutto il mondo e scritta dal fiorentino Carlo Collodi - dentro il ventre della Balena, con il padre Geppetto – nel tal caso il presidente De Angeli – molto accigliato, molto in pensiero.
 
L’Asparetto CereaSud di mister Filippo Crivellente, carico dalla vittoria ottenuta nel recupero ad Albaredo (1-2) ai primi dell’anno 2016, va a far festa anche a Bonferraro, ancora “orfano” di “Tito” Livio “levriero” Chiaramonte e di bomber Michele Preato, classe 1992. Decide la soluzione più antipatica da metabolizzare per chi è costretto a subirla: il calcio di rigore, chirurgicamente trasformato da Eddi De Carli, ex Venera.
 
Vince e convince anche il Villabartolomea di mister Luigi Mura, lungo il suo Canal Bianco, nell’Estreme Valli Veronesi: 3 a 0 ai Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti, con gol-razzo del 1991 Mattia Romani – autore della doppietta – e terzo gol del 1996 Andrea Zanardo.
 
Pareggio esterno, 1 a 1, del rinato Albaredo d’Adige di mister Daniele Pattaro, scorbacchiato ad inizio anno dal già citato recupero interno perduto contro l’Asparetto CereaSud: a Urbana di Padova, vantaggio “urbano” a firma di Marco Zulian, classe 1993, pareggio definitivo di Nicola Visentin, ex S.S. Valdalpone, classe 1989.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2002