Archivio: PRIMA PAGINA

24/1/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA (GIR. B) – 14^ GIORNATA

L’EDERA VERONETTA NON MOLLA LO SCETTRO, IL MARCHESINO E LA NUOVA COMETA NON DECELERANO. STOP PER IL LESSINIA, ACCELERATA DELLA PRIMAVERA (1 GARA IN MENO), ATLAS “PIRATA”

L’Edera Veronetta non ha alcuna intenzione di farsi sfuggire dalle mani lo scettro sfavillante del primato, ora a 24 carati per i bianco-verdi della “busa” in via Circonvallazione del Cimitero. Ieri, 3 a 0 chiaro e tondo dei ragazzi di mister Gentjan Cani a spese della neo-nata RoncàMontecchia di mister Mirco Danese e del forte biondino, “codino” Mattia Zambon, classe 1991, forte nelle sue puntate a rete, ammirate sul sintetico di Montecchia di Crosara. Sul “Campo dell’amicizia”, sibilano i razzi di Andrey Platon, classe 1992, di Mirand Biba, 1992, e di Dionis Bakiu, classe 1983.
 
Alita sul collo degli ederini l’Aurora Marchesino della presidentessa Cristina Dalle Vedove (al padre è stato intitolato il terreno di gioco della società giallo e blu), ora a 23, tallonata a sua volta a 22 dalla luna crescente della Nuova Cometa del diesse Sergio Sandrini. Aurora di mister “El Cina”, Paolo Vesentini, che va a fare la voce grossa ed alta, 1 a 2, a Madonna di Campagna, e forte del duplice vantaggio, ossia dell’uno-due griffato l’ex Roverchiara, classe 1977, Nicola Riolfi e da Dal Pozzo, difensore costui della classe 1995, Filippo, ex A.C. Raldon. Per i rosso-neri di mister Massimo Palombi aveva fatto sperare in una rimonta, non materializzatasi poi, bomber Claudio D’Arrigo, classe 1992.
 
Sul parrocchiale di Santa Maria di Zevio, la Nuova Cometa di mister Cristian Cordioli, 1 a 0, mattatore l’ex lupatotino, classe 1982, Leonardo De Togni, si sbarazza dell’incomoda avversaria del Lessinia di mister Matteo Bonomi e del diesse e fratello Nicola Bonomi.
 
Al rione Sacra Famiglia, 4 a 0 secco e ruvido della Primavera sul Pozzo “B”, con doppia di “William The Conqueror” (ex Real Lugagnano) Martini, rigore trasformato dal 1987 Mirko Tessarini e centro di bomber Marco Tortella. Ma, è una vittoria di Pirro, quella dei ragazzi di mister Andrea Lunardi, che non vale ai fini della classifica.
 
Ha riposato il Borgo San Pancrazio (la volta prossima toccherà al Lessinia), l’Atlas Vr 1983 di mister Giancarlo Castagna s’impone, 1 a 2, a Quinto, con il doppio vantaggio realizzato da “silenzio” di Tomba (Andrea, classe 1990) e dal difensore classe 1982 ex Borgo trento Simone Poli. Per i “quintini” del presidente Stefano Grazioli e di mister Francesco Cristofoli la butta dentro il neo-entrato, al posto Del 1995 Giovanni Pernigo (ci fate sapere se è parente del grande Francesco Pernigo, Nazionale? Grazie!), il classe 1991 Diego Micheloni.

A Badia Calavena, 1-1, tra lo Sporting del presidente Igor Zocca e di mister Luca Corradini…di Svevia e il Vestenanova di mister Ivan Cerato. Batte l’abbadiense ed ex sanmartinese Marcello Gaspari, risponde alla porta il “granata dei fossili” Andrea Thomas Vesentini, classe 1992. Due squadre completamente tagliate fuori dalla vetta e dalla corsa play off! Peccato per la neo-retrocessa Badia e per l’ambizioso (almeno alla vigilia e nei propositi) Vestenanova del presidente Giuliano Baldo!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1997