Archivio: PRIMA PAGINA

7/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 20^ GIORNATA

VALDALPONE, ALBARONCO E S.GIOVANNI LUPATOTO, AVANTI TUTTA! SCIVOLONE DEL CASALEONE, MOMENTACCIO AUDACINO, LA ZAI METTE IN CROZ IL COLOGNA SU RIGORE, L’ISOLA RIZZA RIACCIUFFA IL LONIGO

Non cambiano gli scenari né la regìa, tantomeno le luci nel cielo dell’alta classifica del girone "B” di Prima categoria. Le tre maggiormente papabili al titolo e per passare in Promozione vincono tutte, chi col sudore della fronte (1 a 2 a Sanguinetto) l’Albaronco di mister Nicola Corrent. Doppietta (anche su rigore) di Santhos Corazza, questo tutto nel primo tempo, e gol di un’illusoria rimonta da parte di El Badaoui per i combattivi ragazzi di mister Matteo Fattori. Alessandro Pastorello, il “Ricky Albertosi di Guà”, dice di no a Giordano Rossi, ex Primavera dell’Inter ed ex Ravenna.
 
Sempre al comando il ValdalponeRoncà di mister Mirco Dalle Ave con 38 punti: ieri facile 3 a 0 a spese dell’A.C. Sambonifacese dell’omologo Freddy "Mercury" Serato, con reti a firma di Filippo Menini (doppietta per lui e rete anche su rigore per quella che per noi è fino ad ora la più gradita sorpresa dei monscledensi del sovietico dirigente, il diggì vicentino Gionatan Pancera) ed acuto sanremese di Superbomber Christian Turozzi (e sono 27 per i gemelli del gol giallo-amaranto, 14 per il primo e 13 per il secondo).
 
Sempre a braccetto con gli albaronchesani, a 37 carati, il San Giovanni Lupatoto di mister marco Burato e dell’ex portiere Andrea Baraldo: ieri il derby dello scolo Canossa e Canossino – quello disputatosi a Raldon – ha arriso ai lupatotini del presidente Claudio Caroli, ex sottufficiale dell’Esercito italiano, con radici faentine. E’ dell’ex Isola Rizza, il classe 1985, Federico Bressan l’unghiata velenosa dei 3 punti sferrata ancora nel primo round.
 
Quarto a 33 il Casaleone, che, come prometteva il “dica 33!”, i “leoncini della Bassa”, ahiloro, si sono fermati al palo – per ora! – dei 33 punti. Il semaforo rosso scatta nella loro “tana”, dove maramaldeggia l’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni. Doppietta tregnaghese di Bejar, poi, prova l’inutile remuntada per i gialloblù di mister Stefano Sacchetto il gemello Luca Poltronieri.
 
Momentaccio davvero per l’Audace calcio del presidente Giorgio Zambaldo sconfitto 4 a 2 a Sossano, in casa della matricola Orgiano Villaga. Eppure, in vantaggio ci erano andati i sanmichelati con Filippo Bogoni, su rigore. Il quale concede poco dopo il bis sempre dal dischetto e porta in duplice vantaggio i rosso-neri di mister Matteo Biroli. Poi, il crollo, con i vicentini che infilano la Breccia di Porta Pia con Kelly, con il classe 1995 Matteo Moro su rigore (che raddoppierà più tardi) e con il classe 1994 Andrea Zarantonello.
 
Il Bevilacqua di mister Giuseppe Schivo riesce a uscire indenne – come poi era nei suoi propositi della vigilia – da Alte Ceccato, casa del temuto Real San Zeno Vicenza: la gara termina sullo 0 a 0. “Skizzo” Stefano Rognini decide lui, su rigore concesso dall’arbitro per punire un atterramento in piena area di Francesco Gasparato, il match giocato in via Lussemburgo contro l’A.C. Cologna Veneta di mister Zuccon. Rognini, il quale in precedenza, aveva piallato il legno salvavita Beghelli del portiere Olivieri. Un buon viatico, sicuramente, i 3 punti conquistati dai crozzini di mister Matteo Meneghetti, alla vigilia della difficile trasferta di Ronco all’Adige.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1992