Archivio: PRIMA PAGINA

28/2/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 23^ GIORNATA

I BOYS BUTTAPEDRA ALLUNGANO SUL GIPS SALIZZOLE, MA NON SULL’ATLETICO SAN VITO CHE BATTE IL VIGO. IL POZZO SCIVOLA A SUSTINENZA (ORA A 38) E SENTE IL FIATO DEL BOVOLONE. CADEGLIOPPI, ALTRO SUCCESSO IMPORTANTE PER LA SALVEZZA

Non si è giocato ieri Asparetto CereaSud-Albaredo calcio. Il team di mister Pippo Crivellente, barba alla Sandokan, poteva solo sfidare a pallanuoto quell’Albaredo, ringalluzzitosi dall’avvento sulla panca di mister Paolo Mosca e dal pareggio ottenuto davanti ai suoi argini, 1 a 1, con l’Atletico San Vito Cerea domenica scorsa, il quale supera per 3 a 1 il difficilissimo ostacolo rappresentato dal GSP Vigo del presidente Raimondo De Angeli.
 
Per il mister, Gianluca Corso, abbiamo scoperto diplomatosi alla scuola Alberghiera, ma non cuoco praticante, una prestazione dei suoi ragazzi davvero importante e convincente ai fini della sfida al titolo con i buttapietresi. Le reti degli “atletici” del presidente e juventino Doriano Franzoni sono a cura di Riccardo Bissoli (1981), di Paolo Tagliaferro (1985), e del cacciatore di lepri nell’Oppeanese, nonché cuoco di professione, bomber Andrea Pesarin. Per Alberto Mercati, ancora out dall’Atletico: il ragazzone, centrocampista sanvitoceretano dopo la Finlandia – l’anno scorso – e la Bulgaria – a ottobre – ecco un’altra esperienza Erasmus per imparare meglio a conoscere la lingua e per esplorare meglio l’Europa. Per il GSP Vigo 1944 di mister Luis Gustavo Passera ha segnato Artsiom Kabanovic, classe 1991, ex Villabartolomea.
 
I Boys Buttapedra mettono la freccia – 0 a 2 – nella vittoria esterna in quel di Porto di Legnago, guidato ora da mister Gamba. E’ un Porto che non ha nulla più da chiedere la campionato e che quindi può essere micidiale in quanto può solo andare in campo senza pressioni alcune e portando a casa tutto quello che si può guadagnare. Luca Saoncelli, classe 1994, e il maturo difensore (1982) Francesco Girelli: ecco i due Boys che hanno battuto i “geni pontieri” di Porto di Legnago. Portando il club del factotum Antonio Lollato, detto “El Lola” – a proposito: condoglianze sentitissime per la scomparsa dell’82enne padre Alberto, da parte di tutta la nostra redazione! – a quota 45 punti in 22 gare (i ragazzi di mister Paolo Novali devono anche recuperare una gara contro il Gips Salizzole).
 
L’A.C. Pozzo scivola, 1 a 0, in casa della rivelazione-Sustinenza; la matricola viaggia col vento in poppa e aspetta di provare a tempo pieno l’acquisto dicembrino, prelevato dall’A.C. Concamarise, la punta 1985, ovvero il sanguinettese Mirko Brentaro (fresco papà di Ginevra, da un mese soltanto). “E come non possiamo avere il vento in poppa?” ironizza il diesse Paolo Leardini, dal suo Bar Jolly, “con tutto quel vento che è venuto ieri?” E sempre Leardini, dietro al suo bancone e dirimpetto alle foto appese alle pareti del suo frequentatissimo pub, quelle di James Dean (con tanto di cappello da cow-boy), di Roby Baggio e del mitico quanto scanzonato George Best: “Mi avessero profetizzato, ad inizio di campionato, che avremmo totalizzato 38 punti in 23 partite, giuro, non ci avrei mai creduto!” Per la cronaca, mattatore è stato Andrea “Cardellini” Garbellini (in volo come i “celeste della Bassa” del presidente Marco Zuliani), il quale materializza in rete una lunga fatica di Maicol Andreossi, il “Vidal del Menago”, e con tocco ed assist finale da parte Dell’ex Nogara, Steven Mirandola, classe 1994.
 
Boys Buttapedra sempre primi a 45 punti, Atletico San Vito Cerea a 44, Gips Salizzole terzo a 42 (e la gara da recuperare col Boys Buttapedra in casa propria) e all’indomani dello 0 a 0 riportato – ieri pomeriggio – a Salizzole contro il bisognoso di ossigeno Villabartolomea. Visto nel dopo partita di mercoledì sera ad Asparetto, “scortato” dal suo secondo portiere “Angelino” Giacomo Alfano (classe 1989) nel recupero vinto dai padroni di casa per 2 a 1, un po’ demotivato, e con il comandante della stazione dei Carabinieri di Legnago, il mister cagliaritano Gigi Mura molto imbufalito. Gips di mister Adriano Rossignoli che ha fallito anche un calcio di rigore che gli avrebbe regalato i tre punti.
 
Si conclude in un nulla di fatto, 0 a 0, anche lo scontro tra due squadre che vogliono evitare i tentacoli dei play out, ovvero il Bonferraro di mister Andrea Schiavo e l'Urbana Calcio del collega Davide Pevarello. L’ACD Bovolone di mister Devis Padovani sale al quinto posto con 39 punti, due in più del GSP Vigo, avendo ragione ieri, per 3 a 2, dei Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti. Passati, costoro, in vantaggio grazie al 1991 Maicol Coelati Rama, raggiunti da Rossignoli, superati da Ardjan Shkrepa, l’anno scorso in forza all’A.C. Isola Rizza, e da Henry Aruci. Poi, il gol dell’inutile tentativo di rimonta maccacarese, a firma di bomber Giacomo “Brun” Cordioli, uno che quando è in piena forma non ce n’è per nessuno!
 
Squillante 4 a 1, ed altri 3 passi verso la salvezza, da parte del Càdeglioppi del presidente Maurizio Marchiotto e di mister Gianmatteo Malagnini. La vittima del poker cadeglioppino è il Real Vigasio di mister Fausto Martinelli, sempre penultimo a 19 punti. Eppure in vantaggio i vigasiani, grazie al sempre “eroico” De Battisti. Ma, poi, travolti dal ciclone cadeglioppino, con arcieri precisi e spietati sotto rete, quali l’ex pozzano Omar “Sivori” Andreoli (1981), Sebastiano Barini (1988), di nuovo Omar Andreoli e il 1987 Matteo Carazzi che chiude i giochi. Domenica prossima, al “Nicola Pasetto”, interessante sfida con l’A.C. Pozzo di mister Giuliano Andreoli opposto ai Boys Buttapedra.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2002