Archivio: PRIMA PAGINA

20/3/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 26^ GIORNATA

TERRIBILI BOYS, “CORSARI” ANCHE A VIGO. CADE IL SAN VITO, MA IL GIPS NON LO RAGGIUNGE PERCHE’ ABBATTUTO DAL BOVOLONE. “MOBILIERI” ORA QUARTI, ALLA PARI DEL “PIRATA” POZZO. “SUSTI” SALVO E INDENNE NEL DERBY COL GAZZO, REAL VIGASIO RINATO, ALBAREDO INGUAIATO IN CASA DAL BONFERRARO

I Boys Buttapedra superano anche l’ostico ostacolo della trasferta di Vigo di Legnago: 0 a 2, con reti di Luca Saoncelli e di “Concessionaria Fiat” Valerio Manzini, e i ragazzi di mister Paolo Novali, con l’asterisco del recupero di sabato 26 marzo, quello contro il Gips Salizzole, consolidano la loro leadership a 54 punti.

Ben 6 in più dell’Atletico San Vito Cerea, ruzzolato a terra inaspettatamente a Cà degli Oppi, in casa di una squadra che ha quasi oramai in tasca il passaporto della matematica salvezza a 37 punti. 3 a 2 per i biancazzurri del presidente Maurizio Marchiotto e di mister Gianmatteo Malagnini: in rete con Lachen Bellakhdim, Remo Chiavegato e con il decisivo ex Bovolone Sebastiano Barini. Andrea Lonardi e Stefano Bertozzo, invece, i marcatori di un Atletico di mister Gianluca Corso senza il suo bomber di riferimento, il cuoco Andrea Pesarin da Isola Rizza.
 
Il Gips Salizzole rimane terzo a 46, col recupero da affrontare in casa propria sabato prossimo 26 marzo, contro i Boys Buttapedra. Ieri i rosso e blu del presidente Leonello Migliorini ed allenati da Adriano Rossignoli hanno perduto per 2 a 0 in casa del temibile Bovolone di mister Devis Padovani. Fa la differenza la doppietta realizzata dall'ex Oppeano Ardjan Shkrepa, freddo e preciso anche dal dischetto.
 
Giornata, quindi, favorevole, in un simile quadro di accadimenti, per l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga, il quale mette la freccia del sorpasso, 0 a 1, a Villabartolomea in casa dei bianconeri di mister Luigi Mura. Mattatore per i rossoblù è il giocatore con più curriculum vitae alle sue spalle: l’ex virtussino gigifreschiano Gigi Onofrio, un mancino alla lama rasoio Gilette che è il capocannoniere del girone con 14 reti.
 
A Urbana di Padova, conto i gialloverdi di mister Davide Pevarello, l’Asparetto Cerea Sud di mister Filippo Crivellente esce con un punto, al termine dell’1 a 1, ottenuto grazie al pari in rimonta scoccato, provocato da Alessio Fraccaroli, classe 1996. E dopo che Biancardi aveva cercato di spaventare gli asparettiani della famiglia Vicentini…Gianni, il presidente del calcio rinato da quelle parti, e di Manuel, il figlio, e punta ex salizzolese.
 
La Polisportiva Bonferraro di mister Andrea Schiavo mette nei guai perché va a far la voce grossa, 0 a 2, in casa di un Albaredo che è penultimo a 24 carati, ma raggiunto ora dal rinato – come vedremo – Real Vigasio (4 a 2 rifilato al Porto di Legnago). Ancora il classe 1995 Denis Schiavo, vera punta, e poi il classe 1990 Mauro Andreetto conficcano due lame nel torace albaretano, mettendo in ambascia il team guidato da mister Paolo Mosca.
 
Il Real Vigasio supera, come già anticipato, per 4 a 2 il già retrocesso Porto di Legnago della presidentessa “Cleopatra” Beatrice Zancanella. In vantaggio le truppe bianco-rosse portuensi grazie all’ex Cerea, il classe 1995 Francesco Cantiero e poi nuovamente in rete con l’ex Pozzonovo e classe 1995 Denis Giordani. Doppietta del classe 1994 Luca Veronese (anche su rigore), poi, l’eterno” Michele Masaggia, classe 1969, infine, George Burlacu per i ragazzi di mister Fausto Martinelli.
 
Il derby tra matricole e vicine di casa, quello tra il Sustinenza di mister Denis Guerra e i Boys Gazzo del presidente Marco Magro termina sull’1 a 1. Gol per i “celeste della Bassa” del presidente Marco Zuliani e del diesse Paolo Leardini – entrambi in fase di ideazione per domenica 29 maggio 2016 di un Quadrangolare giovanile atto a ricordare Yacopo Faben e Stefano Lorenzetto tragicamente periti sulla 434 a fine gennaio - del “Vidal del Menago”, il bovolonese Maicol Andreossi, ex A.C. Oppeano, classe 1995, il quale stoppa di petto un passaggio filtrante e poi scarica un diagonale su cui il forte Eros Poletto (1985) nulla può se non fotografare il proietto, che si insacca giusto all’incrocio. Brindisi fragorosi, quasi da mandare in frantumi i bicchieri, tanta era la gioia della matematica salvezza raggiunta dagli scariolanti, con calici rigorosamente appannati di spritz e buon vino che quasi si infrangono, tanta è la gioia, al Bar Jolly di Paolo & Paola Leardini, quello dove passarono (non in carne ed ossa, ma in bianco e nero, formato fotografia) anche i più famosi George Best, James Dean, Roberto Baggio.
 
Per i maccacaresi di mister Matteo Gobbetti, privi dello squalificato Roberto Persi e degli infortunati Thomas Soragni e Nico “Schedina” Donà, pareggia i conti al bar non Vittoria ma la Pub “Pareggio” Giacomo “Brun” Cordioli, una punta che continua a offrire alla squadra gol pesanti: ieri quello del pareggio, domenica scorsa, ad Asparetto, quello della vittoria. Unico appuntamento di questo girone, sabato prossimo 26 marzo – ripetiamo – a Salizzole, con i Gips del presidente Leonello Migliorini che giocano contro la capo

Visualizzazioni:1993