Archivio: PRIMA PAGINA

10/4/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 28^ GIORNATA

S.GIOVANNI ILARIONE A -1 DAL VALTRAMIGNA, CENGIA A -2 DAI 400 GOL! MALE IL COLOGNOLA, MALISSIMO IL GIOVANE S.STEFANO, BENONE IL LOCARA (PARI A MONTEFORTE) E IL BORGO SOAVE.

Continua, inarrestabile, emozionantissimo, il testa a testa tra la capo

    a ValtramiganCazzano, 63 punti in 28 gare, e il San Giovanni Ilarione, secondo a un punto, ma con il recupero ancora da consumare, esattamente la trasferta di Colognola ai Colli, giovedì 14 aprile alle ore 20.30. Ma, anche Elettrosonor Gambellara-Nova Gens recupereranno alla stessa data e alla stessa ora, e sarà il confronto tra le pari terze classificate a 52 punti.
     
    All’”Emilio Steccanella” di Cazzano di Tramigna, il Valtramigna di mister Mariano Zenari piega, 3 a 1, il non facile braccio della resistenza oppostogli dalla Nova Gens di quel bomber, Riccardo Trivellin, che, in fatto di gol non si smentisce mai. Per i bianco-rossi del presidentissimo (dal lontano 1976 e in maniera ininterrotta!) Lucio “IV” Castagna segnano Enrico Pimazzoni, Pierre Matteo Tramini e ancora Bovi, di nome Filippo, classe 1993, ex Caldiero ed Illasi.
     
    Un altra splendida doppietta del “Bomber dei bomber” (il Negus neghesti del nostro calcio”), al secolo Mirco Cengia, ora a 398 gol personali, e ieri doppiamente in gloria in quel di Grancona contro i neroverdi di mister Dante Malagnini, regala altri tre punti importanti ai biancazzurri del San Giovanni Ilarione di mister Omar Lovato.
     
    L’Elettrosonor Gambellara va a vincere per 0 a 3 a Montecchio San Pietro e lo fa segnando con un solo uomo, Sebastiano Logiudice, finora l'unica della sua carriera calcistica, come ci ha confessato lo stesso giocatore dei vicentini ex Colognola ai colli. Il Montebello s’arrocca al 5° posto a 49 freccette, dopo aver battuto in casa propria per 2 a 0 l’A.C. Colognola ai Colli di mister Adriano Laperni e dei tanti Juniores chiamati a rimpiazzare qualche titolare incerottato. L’ex Caldiero Dobrinko Djukaric e il difensore 1989 Niccolò Poli esultano per i biancorossi vicentini.
     
    A 40 punti i vicentini de La Contea: battono l’Alta Valle del Chiampo per 2 a 1, con doppietta di Fabio Zerbato (19829 per i giallo-verdi di mister Marco Gianesello e gol-consolazione di Nicolò Scalabrin, 1992 per i ragazzi di mister, il carabiniere di origini pugliesi e juventino, Michele Carrassi, molto amareggiato per un arbitraggio condizionante ed anche allontanato dal campo per proteste.
     
    A Costalunga, il Real Monteforte di mister Loris Fedrigo facendo due reti ed autorete, quella firmata all’incontrario dallo sfortunato portiere ex Valdalpone, classe 1984, Cristiano Bertin, impatta sul 2 a 2 nel derby disputato contro il Locara di mister Fabio Faccin. Realmontefortiani in vantaggio subito con l’ex Valdalpone Michele Righetto (1991), poi, l’autorete dell’estremo difensore Bertìn, il vantaggio locarese a firma del 1992 Jacopo Calonego, indi, il pari definitivo di Andrea Goffredo (1994) “Mameli”.

    Pareggio per il Borgo Soave del presidente Franco Adami, 1 a 1, in quel di San Vitale 1995: botta della “freccia rossa” il classe 1992 Massimiliano Cavallon che regala il vantaggio ai ragazzi di mister Francesco Bresciani, replica del “Ministro” il 1979 Elis Padoan (sempre lui!) per i vicentini. Impresa infine dello Spes Pojana: i giallo e blu, già matematicamente condannati alla retrocessione, vanno a vincere – incredibile ma vero! - a Santo Stefano di Zimella, in casa del Giovane Santo Stefano di mister Claudio Fabbris anche lui quasi spacciato per gli 11 punti che lo dividono dalla quint'ultima. Vicentini che passano 0 a 1 con mattatore è Marco Gioli, classe 1994.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1999