Archivio: PRIMA PAGINA

18/9/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 2^ GIORNATA

PROVESE, S.MARTINO E POVEGLIANO, BELLE CONFERME, IL S.G.LUPATOTO INGRANA A NOGARA, RISCATTO PER “DOSSO” E “LUGA”. PER GARDA E SONA SOLAMENTE UN PUNTO

L’U.S. Provese parte subito in quarta, dimostrandosi, almeno in questi primi 180 minuti, la squadra con le carte in regola per poter fare l’andatura del girone “A” di Promozione. I rosso e neri de la Prova di San Bonifacio spezzettano in 4 l’Alba Borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni nella serata in cui la sua Benamata Inter si aggiudica il derby d’Italia contro la Vecchia Signora. Doppietta del “puntero” vicentino Stefano Fracasso, ex Caldiero (che si ripete dopo quella di domenica a Dossobuono), poi, Centomo, quindi, Andrea Peroni per i ragazzi del diesse Gianfranco Chilese. Il solo Vesentini per i giallo e rossi borgo-romani.
 
Splendida matricola questo San Martino-Speme: in riva al suo Fibbio squinterna per 4 a 1 un Union Grezzana di mister Matteoni ancora versione “bella addormentata nel bosco di Promozione” perché ancora a zero punti, alla pari del Nogara. Fa tutto, in buona sostanza, il San Martino-Speme di mister Pippo Damini: dall’autorete – di Marco Irprati – alle reti, griffate da Franchetto, da Francesco Tarullo (doppia) e da Giacomo Boseggia (ancora in rete l’ex A.C. Oppeano).
 
Sorprende la matricola Povegliano: 1 a 0 dalle sue parti ai danni dell’A.C. Cadidavid del diesse Adelino Biondani, già, la squadra che 3-4 anni fa all’”Umberto Capone” aveva tarpato le ali alle libellule biancazzurre poveglianesi di mister Marco Pedron destinate a spiccare il volo verso quella Promozione che è arrivata invece più tardi, ossia quest’anno. Ed è ancora dello scatenato “’O Scugnizzo” Michele Marino l’unghiata felina e fatale per i bianco e blu cadidavidesi del coach lupatotino Fabrizio Sona.
 
Ahiai ahiai Nogara cosa mi combini mai! Non è che il processo di massiccio ringiovanimento del gruppo non sortisca l’effetto tanto desiderato? In riva al basso Tartaro, i bianco-rossi ussari di mister Claudio Sganzerla cadono sotto la scure di un passivo di tre reti e sotto la mano della matricola San Giovanni Lupatoto di mister Lucio Manganotti. Il “samurai” ex Garda Yao Doria, poi Dario Scardina e Nicola Avesani affettano un avversario, il quale ricorda tanto la veronese Gigliola Cinquetti, vincitrice dell’edizione 1964 di San Remo, con il motivo “Non ho l’età”.

L’A.C. Lugagnano di mister Luca Mancini - nemmeno il lontano parente del più famoso “Mancho” da Jesi – si riscatta dalla pesante sconfitta di domenica scorsa subita in casa per mano dell’A.C. Garda e va a vincere a Caprino per 0 a 2 contro la matricola Montebaldina di mister Simone Cristofaletti. Amos Scandola e Gezim Tellosi sono i marcatori dell’impresa dei giallo e blu del presidente Giovanni Forlin.
 
Domenica di pronto, immediato riscatto anche per l’Olimpica Dossobuono di mister Giuseppe “Mazzini” (visto il suo orientamento politico) Bozzini: 1 a 2 a Valgatara, in casa di un “Barça della Valpolicella”, che imita la Juventus amata dal suo stesso mister Armando Corazzoli nel derby o. Doppio vantaggio addirittura per i giallo-rossi ospiti di Dossobuono, con Pietro Campostrini e ancora Maychol “Roonnie” Aliperti sul podio dei marcatori, poi, il solito – sì, ancora in rete l’ex virtussino! – Matteo Lallo.
 
Pari incolore per il mega Sona di mister Lucio Beltrame dinnanzi a una Polisportiva Virtus di mister Giuseppe D'Antonio, la quale sta attendendo il rientro e in prima linea del suo bomber principe Francesco Rossetto; reduce da un infortunio motocic

    ico riportato sul lago di Garda. Conoscendo bene l’ambizione dei rosso e blu e la sua ottima campagna-acquisti, il punto non gratifica affatto il team della famiglia Valbusa. Anzi!
     
    Se Sona non ride, Garda non esulta di certo: 1 a 1 dei rosso e blu del Benaco contro l’Aurora Cavalponica del terzino di San Gregorio Simone Romellini. Ancora un tocco fatato di Cesar Pereira (è il terzo in 180 minuti!) porta in vantaggio i rossoblù di mister Matteo Fattori, poi, è bomber Gianluca Correzzola a spaccare il cronometro prima che termini il suo ultimo viaggio di lancetta verso il 92mo minuto della ripresa salvando dalla sconfitta i ragazzi guidati quest'anno da mister Roberto Pienazza.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1995