Archivio: PRIMA PAGINA

18/9/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 2^ GIORNATA

SCALIGERA E PARONA GUIZZANO IN TESTA, ARBIZZANO, SAN ZENO E PESCHIERA E’ QUI LA FESTA! IL VALPOLICELLA BRINDA AL “TIBERGHIEN” CROZ E PASTRENGO DA “X FACTOR”

Balzano, guizzano come sguscianti, imprendibili pesciolini in testa alla classifica del girone “A” di Prima categoria la Scaligera e la sorprendente Parona. Per gli isolani, nessun clamore in fatto di pronostici, vista l’ottima campagna-acquisti orientata soprattutto al mantenimento dell’ossatura della passata stagione e nonostante il rimpasto societario avvenuto in estate.

I giallo e rossi di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo riscuotono clamore andando a vincere, in maniera sorprendente, in borgo Milano, al “Manuel Fiorito”, campo amico di un Pgs Concordia irriconoscibile rispetto a Bussolengo. Secco 0 a 2 ospite e doppietta di quello che da tempo andiamo ad etichettare la punta più forte e più sprecata della categoria: ossia l’isolano Mattia Fraccaroli, con anche il gufo tatuato sul suo collo che sorride per l’impresa.
 
La novità di questo primissimo spicchio di stagione è il Parona di mister “baffo” Flavio Marai: 1 a 2 ieri per i “bianco-verdi all’Adige” in Postumia, all’altezza di Quaderni. Joshua Nyamekeh e Nicolò Sperandio (aveva segnato su rigore sette giorni fa) allungano le mani verso il bottino, in parte contrastati da il quadernese Marco Secchi, classe 1992, che rende solo meno pesante la sconfitta dei neroverdi di mister Luca Righetti.
 
La matricola Polisportiva Caselle di mister Omero Polacco blocca all’”Alberto Tosoni” sul nulla di fatto il tentativo di avanzata della corrazzata Pastrengo di mister Paolo Brentegani. Più pericolosi i “carabineros con gli scarpini” pastrenghesi, vogliosi di far scattare le manette ai polsi dei dirimpettai casellini, ma Francesco Gobbetti fa lo stesso buona guardia, pur dovendo lasciare i guantoni a D’Amario.
 
Il Peschiera di mister Roberto Sorio sferra tre colpi di fiocina che atterrano nuovamente il CastelnuovoSandrà di mister Gianni Canovo. La copertina per i "pirati rossoblù" del presidente Umberto Chincarini è tutta dedicata a Michele Rigo, “bomber dalla faccia triste” e senza età, l’ex sanzenate e l’ex quinzanese. Il solo Haris Dzafic, segna per i “castellani del basso Garda”.

In via Lussemburgo, si accende la musica del Berfi’s, si raffredda la carica e lo slancio della Croz Zai di mister Matteo Meneghetti; squadra, meglio, pattuglia, per noi, con tutte le caratteristiche per potere ambire a qualcosa di importante. La disfida contro il Bussolengo di mister Franco Tommasi termina sul botta e risposta – entrambi su rigore – del crozzino Francesco Gasparato e dell’ex Nicola “torace” Talamioli, la vendetta dell’ex di turno.
 
L’Arbizzano del coach Ivo Castellani scavalca, 2 a 1, il Gabetti Valeggio del presidente Gianni Pasotto, il quale era passato in vantaggio per primo grazie allo spunto di Baccoli …da seta. Ma, Simone Smania e Nicola Vantini – costui su punizione - impugnano la spada della rimonta e disegnano due fiori all’occhiello della giacca dei valeggiani di mister Christian Campagnari.
 
In questo settembre davvero dorato, il Valpolicella brinda con delle sue ottime bottiglie in casa dell’Audace calcio di mister Marzio Menegotti, all’ombra del leggiadro “Tiberghien” (lanificio di impresari belgi demolito in primavera). Dal loggione del Tiberghien “Licio” Ghelli lancia – ancora una volta, alla pari di sette giorni fa - proclami di vittoria, ma “El Valpo” non si scoraggia e replica con l’ex Montebaldina Angelo Nicolis e con il solito Daniele Oliosi.
 
Nella mitica “busa” sanzenate, primo hurrà di vittoria per il neo-retrocesso A.C. San Zeno Vr di mister Umberto Urbani e del fidato secondo Andrea Pellicari detto el "Pelli": 2 a 1 dei granata, che lascia sul fondo della classifica ancora a quota zero il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan. In duplice vantaggio i sanzenati, con Matteo Lui, ex avesano, ed Adrian Ionita (sì, ancora il rumeno in Paradiso!), e il gol di Tommaso Perpolli che serve solo ad addolcire la pillola amara della sconfitta per i bianco-rossi pedemontani.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1997