Archivio: PRIMA PAGINA

23/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 7^ GIORNATA

LA SCALIGERA RISCHIA DI CROLLARE A PASTRENGO, MA RESTA IN TESTA. “CINQUINA” ESTERNA SANZENATE, QUADERNI SPLENDIDO 2° A BRACCETTO DEL PARONA. IL SORPRENDENTE PEDEMONTE AFFOSSA ANCHE IL CONCORDIA, L’ARBIZZANO DOMA IL PESCHIERA

La Scaligera 1919 rimane in testa riescendo ad artigliare il pareggio quando oramai anche le lancette del recupero si sono stancate di macinare giri di 60 secondi, e a Pastrengo, in casa di una squadra nata, costruita per salire, esce l’1 a 1 che salva appunto il primato dei giallo-rossi isolani. In vantaggio i pastrenghesi di mister Paolo Brentegani grazie a Conti, il pari isolano scocca al 94° minuto, frutto della graffiata rabbiosa di Bertaboni.
 
Scaligera di mister Nicola Bertozzo prima a 16 punti, inseguita a 14 dal tandem formato dal davvero sorprendente Quaderni e dall’ottimo Parona di mister “baffo” Flavio Marai. In Postumia, i nero-verdi dello skipper arilicense Luca “Tortuga” Righetti rifila il dispiacere numero 5 all’Audace di mister Marzio Menegotti, la quale non era certamente partita per annaspare nel pantano, nelle secche della bassa classifica (i rossoneri audacini sono penultimi a 4 punti). E' di Marco Secchi la doppia rifilata ai sanmichelati del presidente Roberto Purgato.
 
Il Parona non riesce a spuntarla contro il Bussolengo di “Alex Ferguson” Franco Tommasi: rigore trasformato dal paronese Alessandro Marai, pareggio del transilvano classe 1997 Sergiu Postolachi, il giocatore che posta su Facebook i suoi capolavori pallonari…

Bel 4° è il Pedemonte del duo (non di Piadena, eh) ma tecnico composto da Stefano Modena e la super patentata Giorgia Brenzan: al “Paolo Maggiore” finisce 1 a 0 per i bianco-rossi pedemontani a spese del PGS Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe, ora terz’ultimo a 7 in magra compagnia della Gabetti Valeggio di mister Christian Campagnari. Bianco-viola del presidente Marco Giavoni davvero in un momentaccio: spazzati via, senza pietà, dal tiro dal dischetto del rigore di Bendazzoli.
 
Non sta andando meglio, eh, al Peschiera dei bomber Michele Rigo e Matteo Bianchini: ad Arbizzano, in casa della matricola giallo e blu di mister Ivo Castellani, gli arilicensi di mister Roberto Sorio cadono a terra, superati per 2 a 1, a causa della doppia sferrata dall’ex pedemontano Nicola Vantini (“Salvo” D’Acquisto eroicamente si era offerto per la causa del momentaneo pareggio rossoblù).
 
Squillante cinquina sanzenate rifilata sulla guancia ancora stordita del CastelnuovoSandrà di mister, il lupatotino Gianni Canovo: “poker” regale calato da Armin Mezildzic, poi, acuto di “Giletti” Gentiletti per i granata di mister Umberto Urbani, quindi, il gol della magra consolazione a firma del futuro osteopata Marcello Gambadoro.
 
Finisce 2 a 2, in riva al Mincio, tra la Gabetti Valeggio e il Valpolicella di mister Luca Ponzini. Il quale si rivela subito spumeggiante per il gol messo a segno da Salvagno, ma poi “normalizzato" dall’acuto di Maffesanti. Alessandro Vicentini, per il nuovo vantaggio valpolicellese (o fumanese), quindi, il 2 a 2 definitivo grazie al rigore trasformato da Simone “Aldo” Busi, classe 1986. Ex Pozzolengo mantovano.
 
Tante, sì, le emozioni all’”Alberto Tosoni” di Caselle, tra i giallo e blu di mister Omero Polacco e la Croz Zai dell’omologo Matteo Meneghetti, ma alla fine, dalla grande montagna emotiva è spuntato solo il topolino dell’impalpabile, inconsistente 0 a 0 che comunque muove la classifica di entrambe.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2000