Archivio: PRIMA PAGINA

30/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 8^ GIORNATA

RUZZOLON DEL CAVAION, LO RAGGIUNGE IN VETTA IL CALMASINO. ANCORA PICCHE PER IL REAL LUGAGNANO DEL NUOVO MISTER FABIO DI NICOLA. LA VETTA, “GARGA” E CONSOLINI DA EXPORT. A S’ANNA IL 1° DISPIACERE PER IL TEAM S.LORENZO

Era nell’aria, meglio, è comprensibile; sicuramente fisiologico. Parliamo del primo ruzzolone del barvo A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti e del presidentissimo Silvio Lonardi. Letale, fatale risulta il “Gian Paolo Lonardi” di San Floriano: la matricola Pieve, come la fionda del piccolo Davide, abbatte il gigante Golia di turno, l’A.C. Cavaion. E quella fionda l’ha impugnata ieri pomeriggio il pievano Xumerle, una delle belle “bandiere” che garriscono per il club del presidente Giovanni Flora e guidato da Massimo Scarlatti.
 
In testa, dopo l’8^ giornata, troviamo, non più da solo, l’A.C. Cavaion a quota 19 punti, ora affiancato dal Calmasino, “pirata” grazie all’uno-due sferrato dalla premiata ditta del gol Davide (Dammi un “Deca”) De Carli ed Alberto Zanolli da Caprino. “El Calma” di mister Mario Marai – che non conosce per tanta euforia la “Calma” – va a vincere per 1 a 2 a San peretto, in casa delle giubbe rosso e nere di Nicola Righetti in tentativo di rimonta con l'ex Parona Gianmarco Portoghese.
 
Terzo a 16 il Lazise di mister Alfredo Brunazzo dopo il 3 a 1 di ieri rifilato al Real Lugagnano, in preda al “mal oscuro”, visto che una volta congedato mister Antonio Malizia, ha richiamato (non all’ordine) ma nel suo esercito Fabio Di Nicola, il mister dell’anno scorso. Tommaso Ronzetti segna per i lacisiensi, poi, Michele Marchesan pareggia per i rosso e neri dell’avvilito quanto sconcertato presidente Sergio Coati; quindi, “Stadio” Marassi di Genova, e "Olio" Bertoldi, quello del lago di Garda, fanno scivolare in rete la palla che è un piacere!
 
Il Team San Lorenzo Pescantina resta 4° posto, perché subisce la prima sconfitta della stagione e favorisce così che il laccio da cow boy tesogli dal Gargagnago lo raggiunga al collo e a 15 punti. Il “club del velodromo” pescantinese, guidato da Gian Luca Marastoni, capitola, 2 a 1, nella malga dei “falchi della Lessinia”, e si impiglia nelle reti tese dalla “V2”, la Vallenari-Vallicella & Company di mister Rino Sestan. Nicola Gottoli estrae il pugnale, ma è troppo solo ed è troppo poco il suo urlo da tenore.
 
La Polisportiva A. Consolini, 1 a 2, si impone a Rivalta di Brentino Belluno, in casa dei biancazzurri della famiglia non Medici ma Cipriani guidati da mister Stefano Adami. Vale molto, eccome, la doppia di Attilio “Attila” Zorzi, ex F.C. Valgatara e Caselle, il rigore, infatti, del valdadigino Massimo Vicentini conta, ahilui!, pochino per poter ribaltare il verdetto!
 
La matricola Pol. La Vetta si reca a Cassone di Malcesine indossando il costume di Halloween e spaventa, 0 a 1, gli alto-gardesani di mister Brighenti. E’ “scusami perché ti ho…” Leso a fare la differenza per i domegliaresi di un intrattenibile, dalla gioia, mister Alessandro Saiani. Termina invece sull’1 a 1, a Pescantina la sfida contro i rinati burecorrubbiesi di mister, il dr Gian Donato Di Marzo. A Stefano Sperani, per i valpolicellesi, risponde anche in rima, il “cantautore del gol” “Pierluigi” Bersani per i pescantinesi di mister Francesco Marafioti e del presidente Lucio Alfuso, ex Primavera del Napoli.
 
A borgo Milano, i “leoni rosso-verdi” della famiglia Romani si fanno imbrigliare dalle reti (1 a 2) tese contro di loro dal Gargagnago di mister Gianni Pierno “Piperno”. Duplice vantaggio, quindi, e “Garga” del presidente Stefano Sartori in fuga, dopo l’uno-due tricolore firmato da Masconale e da Fiorin; Alfonso Giardino, il bomber calabrese non fallisce la più facile delle occasioni, ma la sua mira serve solo a incrementare il suo bottino realizzativo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2005