Archivio: PRIMA PAGINA

20/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 11^ GIORNATA

IL PASTRENGO TRAVOLGE (6-0) LA GABETTI VALEGGIO, L’ARBIZZANO FA FUORI LA SCALIGERA, IL QUADERNI STINGE IL BUSSOLENGO, IL PGS CONCORDIA TORNA A D’ALEO E ALLA VITTORIA, PARONA ANCORA IN TESTA NONOSTANTE IL PARI INTERNO CONTRO IL SAN ZENO

Ancora lei è la vera, finora incontrastata…Parona del girone “A” di Prima categoria. I bianco-verdi di mister “baffo” Flavio Marai, pur non riuscendo a piegare (2 a 2) all’altezza del loro Adige l’A.C. San Zeno Vr di mister, il “fedelmaresciallo” Umberto Urbani, restano saldi al comando della graduatoria, ora con 22 punti in 11 gare. Al bomber sanzenate Armin Melzidzic (capocannoniere con 11 reti) replica bomber biancoverde Joshua Nyamekeh, ad Alessandro Marai, invece, l’”evergreen” bomber granata Davide Bertoletti.
 
La sconfitta in cui è incappata ad Arbizzano, 2 a 1 per i giallo e blu di mister Ivo Castellani, inchioda al secondo posto a quota 20 la Scaligera 1919 del coach Nicola “Fonzie” Bertozzo. Al “Pace” a far la differenza è bomber Matteo Tomba, dopo che il compagno di squadra Nicola Vantini si era visto pareggiare il gol, del sogno di vittoria, dall'esterno giallorosso Andrea Corsini da Buttapietra. Determinante il rosso comminato allo scaligero Darko Kovacevic, impossibile da respingere, ma solo da fotografare per il portiere giallo-rosso Marco Carpi il gol-partita di Tomba. Poi, silenzio di..Tomba dei ragazzi di Isola della Scala.
 
La corrazzata Pastrengo si scatena in tutto il suo vero valore e rifila uno stordente 6 a 0 di sapore tennistico alla Gabetti Valeggio di mister Christian Campagnari. Mai, in un sol colpo, il portiere valeggiano Gardoni aveva preso una scorpacciata simile di gol nemmeno da Pulcino! Crepita la doppietta di Andrea Pignato, anche quella di Segala, poi, Luca Pace…e bene, infine Tiziano Sesay chiude il set per i gialloverdi di mister Paolo Brentegani.
 
All’”Alberto Tosoni” di Caselle, i giallo e blu dell’umile mister Omero Polacco non riescono ad aver ragione, 1 a 1, del mai domo Valpolicella di mister Luca Ponzini e del presidentissimo Ferdinando Boscaini. Alla beccata iniziale, non imbeccata, di Antonio Aquino, replicano i valpolicellesi con una sgommata di “Porsche” Alessandro Vicentini al 91° minuto, quando i gialloblù del diesse Bertoncelli erano oramai convinti di aver incassato i tre punti.
 
Il Pgs Concordia Borgo Milano fa rialzare dalla fastidiosa panca il tottiano Mario D’Aleo, e lui, in cambio, regala ai bianco-viola di mister Nicola Chieppe i preziosi 3 punti in trasferta sul sintetico di Peschiera. Gli arilicensi dello skipper Roberto Sorio erano passati in vantaggio grazie a “Veleno” Lorenzi, dopo aver rispolverato la punta Mattia Molini, ex Caldiero, Belfiorese, l’anno scorso in forza al CastelnuovoSandrà. Poi, il solito Francesco Giurgevich ha indicato come la Cometa la grottina della felicità ai propri compagni (per la gioia di papà Rodolfo), mentre Rossi ha disegnato la diagonale vincente a “re D’A-leo…ne.

Al “Tiberghien”, vittoria audacina per 2 a 0 a spese di una irriconoscibile Croz Zai di mister Matteo “Trap” Meneghetti. Il nigeriano Madu e Donini tracciano la via che può portare fuori dal tunnel i sanmichelati di un diesse, il mitico Gino Crema, che, quando siede sulla panca, vicino a mister Marzio Menegotti, porta sempre vittorie. Rossoneri del presidente Roberto Purgato sempre penultimi ma ora in scia al treno salvezza e a soli tre punti dal gruppone di centro classifica.

Al “Paolo Maggiore” di Pedemonte, i bianco-rossi valpolicellesi di mister Stefano Modena sono costretti a far imbracciare la fumante doppietta al loro Ferrari (sesto sigillo per Luca), visto il duplice vantaggio del CastelnuovoSandrà guidato dal borgo-veneziano mister Fabrizio Giglioli. I “castellani del basso lago di Garda” del presidente Luca Sandri avevano esultato per i centri di …”pochi ma..Boni…i miei gol…, e della gazzella ghanese “San” Bonifacio Mochiah. Paura per quanto accaduto a Matteo Ceschi: il numero 10 castellano, in seguito a duro contrasto di gioco, perde i sensi e si accascia a terra. La gara viene sospesa per più di mezz’ora , ma, poi, si saprà che le condizioni del giovane infortunato miglioreranno sempre di più in serata.
 
La Polisportiva Quaderni di mister Luca Righetti torna alla vittoria e lo fa in Postumia a danno del malcapitato Bussolengo di mister “Ferguson” Franco Tommasi nel giorno in cui si festeggiano le 100 presenze in nero-verde di Tommaso Turrina, figlio del vice-presidente Gianfranco. Il tiro vincente viene esploso da “Mimmo” Domenico Marino è come nel basket è un tiro da 3 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1996