Archivio: PRIMA PAGINA

27/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 12^ GIORNATA

L’U.S. PROVESE RAFFORZA IL PRIMATO, QUATERNA DEL SONA DI MISTER RENICA A GREZZANA, PRIMA VITTORIA DELLA MONTEBALDINA, L’AURORA ABBAGLIA IL NOGARA, CADIDAVID “DERUBATO” (DEI PORTAFOGLI) A LUGAGNANO

L’U.S. Provese, squadra che da qualche anno sta investendo e che quest’estate ha rotto il salvadanaio, rafforza il suo primato – ora a +3 sul San Giovanni Lupatoto – andando a vincere, 0 a 1, a Garda. Ed è una tra le più fastidiose delle conclusioni (l’altra è il calcio di rigore) a mandare a ko i rosso e blu di mister Matteo Fattori: un gol all’incontrario griffato da Bertasi.
 
Provese di mister Giovanni Orfei a 28, San Giovanni Lupatoto a 25 punti, incapace la matricola biancorossa di mister Lucio Manganotti e dello straordinario bomber Nicola Avesani (ieri con le polveri bagnate) di azionare la freccia del sorpasso (la gara è terminata sullo 0 a 0) all’”Esterino Avanzi” di borgo Roma, in casa dell’Alba guidata da mister “Mou” Mario Colantoni, nella vita di tutti i giorni esperto di sinistri, alla domenica di tiri mancini…

A San Gregorio di Veronella, l’Aurora Cavalponica dell'esperto trainer Loris Boni, con un tuffo acrobatico compiuto da Nicola Greghi alla Paolino Pulici, bomber dell’ultimo scudetto del Torino (1975-76), infilza quel Nogara di mister Simone Marocchio che ultimamente aveva trovato continuità di risultati ed aveva respirato qualche buona boccata d’ossigeno.
 
Il San Martino-Speme è terzo a 24, a -4 dalla capo

    a Provese, dopo aver pareggiato 1 a 1 in riva al suo Fibbio contro l’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli. In vantaggio l’undici del diesse, il sanmartinese doc Pippo Baltieri, grazie a Patrick Marcolini, ripreso a pochi scampoli alla conclusione da un graffio sferrato da “Shampoo” Mantovani.
     
    Primo successo stagionale per la Montebaldina dello skipper Simone Cristofaletti: succede a Povegliano e stando al risultato finale di 1 a 3, il colpaccio è di quelli meritati. Sotto in seguito al gol messo a segno dal poveglianese Mattia Gandolfi, le “libellule” biancazzurre di casa di mister Marco Pedron vengono stordite da tre spruzzate di flic azionate dall’ex sonese Vanni Antolini – autore di una doppia – e da Cristanini.
     
    L’A.C. Sona comincia a rodare bene sotto la sapiente cura del 110 e lode al SuperMaster di Coverciano, mister Alessandro Renica: sul nuovo sintetico di Grezzana, i rosso e blu del presidente Paolo Pradella e del vice Renzo Tonon esultano 4 volte rispetto all’unica volta in cui ha gioito l’”orange” Artioli. Il sintetico valpantenate esalta i colpi di Lorenzo Meda, il quale si conferma sempre di più un freddo, chirurgico “cecchino degli 11 metri”, di Luca Pizzini, di Marchesini e di un altro rigorista, Rkaiba, altro “samurai”, “guerriero della luce” come ama definirli lui, voluto dal diesse roveretano Gabriel Maule.
     
    Al “Guglielmi” di Lugagnano, vincono i ladri, i quali hanno saccheggiato tutti gli averi (chiavi dell’auto e telefonini) dei giocatori dell’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona. La gara termina sul nulla di fatto (0 a 0), ma c’è da capire anche il basso atteggiamento mentale dei giocatori bianco e blu rapinati, vistisi danneggiati al loro rientro negli spogliatoi. Ma, non di domenica perché c’è più movimento di persone, ma anche durante la settimana e di notte si continuano a registrare furti di materiale sportivo ed altro in diverse nostre società.
     
    A Dossobuono, ancora choccata per la scomparsa di Gian Luca Brazzoli, la gara si avvia a vittoria certa per i giallo-rossi del mister-sindaca
      a della Uil Beppe “Mazzini” Bozzini: un uno-due fulminante, marchiato da “Rooney” Maichol Aliperti e dall'ex Peschiera Andrea Marangon, sembra regalare i tre punti e la vittoria da dedicare a Gianluca ma, poi, a “graziare” la Polisportiva Virtus di mister Giuseppe D’Antonio è l’infortunio occorso al direttore di gara Saugo di Bassano del Grappa cjhe è costretto a sospendere la gara.

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2018