Archivio: PRIMA PAGINA

11/12/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 14^ GIORNATA

L’U.S. PROVESE SI CUCISCE MEZZO SCUDETTO SUL PETTO. SAN MARTINO SECONDO A -4, SONA 3° A -6, GARDA DISARCIONATO DAL GREZZANA. LA POL. VIRTUS STORDISCE IL NOGARA, ORA ULTIMO ASSIEME ALLA MONTEBALDINA. IL CADIDAVID VIOLA IL “BATTISTONI”, L’ALBA STINGE IL VALGATARA
 
Altra “regina d’inverno” dei nostri campionati dilettantistici è l’U.S. Provese di mister Giuseppe “Circo” Orfei e del diesse Gianfranco Chilese: ora i rosso e neri, frazione di San Bonifacio viaggiano a +4 sull’immediata inseguitrice, il San Martino-Speme di mister Pippo Damini (il rapporto è di 34 a 30). E’ uno spunto vincente dell’ex Pol. Virtus Daniele Romano, classe 1992, a bucare la difesa dell’A.C. Lugagnano di mister Luca Mancini, sconfitta al suo “Guglielmi” proprio in seguito a quella conclusione.
 
In riva al Fibbio, il San Martino-Speme spezzetta in tre parti (3 a 0) la matricola Povegliano di mister Marco Pedron, scesa a centro classifica dopo aver smaltito l’entusiasmo di matricola nelle prime giornate, e si affida a uno straordinario Giacomo Boseggia per urlare vittoria. Infatti, è proprio dell’ex punta oppeanese il fantastico tris bianco-azzurro-nero.
 
Sul proprio sintetico, l'Union Grezzana di mister “Mancho” Andrea Matteoni ha la meglio, 3 a 2, sull’A.C. Garda di mister Matteo Fattori. Gol di Dal Corso, poi, una doppia di “Skizzo” Stefano Rognini lanciano verso l’ara del trionfo gli “oranges” del presidente Dino De Paoli. C’è anche la reazione, piuttosto corposa, dei gardesani prima con Olalekan Babatonde, classe 1984, ex Saronno, e poi con il 1994 Nicola Beverari, ma non basta.
 
L’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona, facendo sua la gara al “Giobatta Battistoni” per 1 a 2, raggiunge al 5° posto a quota 25 freccette il San Giovanni Lupatoto di mister Lucio Manganotti. Come nella Juve trapattoniana c’era il “Bell’Antonio Cabrini, così oggi nei bianco e blu esiste il “bell’Alberto Menini e il vigasiano “autotrasportatore di gol e di vittorie” Davide Falavigna. Per i bianco-rossi de “le boche” segna il solo Garzetta…dello Sport. Michele, classe 1999.
 
La Polisportiva Virtus, in borgo Venezia, pesta il…Callino (Enrico, classe 1993) al già dolorante Nogara di mister, il raldonate Simone Marocchio. Per i “cosacchi del basso Tartaro” del presidente, l’imprenditore edile nonché ex stopper bianco e rosso Andrea Martini, la distanza tra i fondali della classifica e il vertice è paragonabile a quella tra il vice-presidente nogarese – in realtà è originario di Castelmassa di Rovigo – Lorenzo Garbellini e la Danimarca, dove sta da qualche mese dirigendo un’importante azienda. Virtussini di mister Giuseppe D'Antonio in buona ripresa in queste ultime settimane ed ora alla scaramantica boa numero 17. Per il dirigente nonché ragioniere e contabile nogarese, anche se lui si divide tra la sua Governolo e Nogara, Gianni Frignani, i conti bianco e rossi non stanno tornando.
 
A San Gregorio di Veronella, ti aspettavi il gol del neo-acquisto Marvin Favalli, e invece, contro la Montebaldina di mister Cristofaletti – co-fanalino di coda assieme al Nogara del girone “A” di Promozione – a cacciarla dentro sono Luca Greghi, interessante ragazzo nato il 6 dicembre del 1999 e l’ex U.S. Provese Nicola Pimazzoni, classe 1986. Determinante la prova-impermeabilità del difensore Simone Romellini, il “rottamatore delle punte più ficcanti, taglienti avversarie”. Aurora Cavalponica di mister Loris Boni che risale la classifica ed è ora da sola all'8° posto con 19 punti, a -6 dai play-off.

All’”Esterino Avanzi” di borgo Roma, altri 3 punti ossigenanti per l’Alba Borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni e del portiere Simone Santin. I giallo e rossi del fresco Delegato per Verona della Figc-Lnd, Mauro Annechini (l’altro è il pozzano Roberto Praga), stingono per 3 a 2 l’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli. El Haddadi – che segna anche all’incontrario per la gioia degli azulgrana del “Barça della Valpolicella” del presidente Paolo Megarese -, poi, Vesentini (su rigore) entrato al posto di Rebbas, quindi, il rientrato Lorenzo “Lollo” Baraldi. Aveva iniziato, acceso la santabarbara delle reti e delle stelle filanti Lucio Aldrighetti.
 
L’A.C. Sona Maddalena Mazza, fresca e non appesantita affatto dalla cena di Natale trascorsa venerdì sera al ristorante “Serenità”, ai Venturelli di Valeggio sul Mincio, sbanca, 0 a 3, a Dossobuono, in casa dell’Olimpica di mister Giuseppe Bozzini. Per l’undici di mister Alessandro Renica, doppietta di Matteo Messetti ed acuto pavarottiano di Lorenzo “Il Magnifico” Meda. Non ancora in campo – con ogni probabilità dal gennaio del nascente anno 2017 – i due “punteros” sudamericani: l’uruguagio Danilo Peinado, compagno dell’ex juventino Caceres nel club il Defensor Sporting, con il quale è arrivato per due volte ai quarti di finale della Coppa libertadores. Danilo è classe 1985 e vanta militanze in club di Cina, Bolivia, Spagna e Paraguay. L’altro è il più giovane – classe 1996 – Ignaçio Schults, proveniente dalla serie C argentina, l’Union de Sunchales la sua società di appartenenza.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1996
- Adv -
- Adv -
- Adv -