Archivio: PRIMA PAGINA

15/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 17^ GIORNATA

IL TEAM NON GIOCA E VIENE AGGANCIATO IN VETTA DAL CALMASINO. CROLLA IN CASA IL CAVAION DAVANTI AL LA VETTA, PESCANTINA E SANT’ANNA A FORZA 4 SU PIEVE E SAN MARCO. IL SAN PERETTO SUPERA IL MALCESINE
 
Nel girone “A”, il vertice della classifica non è ufficiale, in quanto a non giocare è proprio la capo

    a Team San Lorenzo Pescantina. Il velodromo, apparso in condizioni proibitive, non consente la sfida dei pescantinesi di mister Gianluca Marastoni contro il Real Lugagnano del presidente Sergio Coati e di mister Fabio Di Nicola.

    La vittoria, quindi, del Calmasino assegna ai bianco e verdi del “Belvedere” un aggancio in vetta virtuale, proprio per quell’asterisco della gara che manca che occhieggia sul Team San Lorenzo. “El Calma” fa il suo buon dovere di piegare, 1 a 0, sul suo campo la matricola F.C. Valdadige; e il graffio più velenoso, quello più consistente e ficcante è inferto da “Abba” Alberto Zanolli, attaccante classe 1989, da Caprino. Sono ora 34 i punti ora che uniscono le due co-capo

      e: il Team e il Calmasino di mister Mario Marai.

      Non ci si aspettava il crollo interno, 2 a 3, dell’A.C. Cavaion, squadra che in alto sembra soffrire di discontinui capogiri da vertigini. Passa la matricola Polisportiva La Vetta di mister Alessandro Saiani, e pesa la doppia di Zanoni, cui si aggiunge l’assolo di Danese; costui appena entrato al posto di Pini “Bagnoschiuma Vidal”… Per i cavaionesi di mister Moreno Battisti aveva illuso il gol di apertura dei marcatori, quello di Elia Turrina; cui si è aggiunto, ahilui!, l’altrettanto inutile urletto cacciato da Stefano Coppini.

      Cavaion, il quale scivola al 4° posto assoluto a quota 32, scavalcato dalla vera sorpresa del girone, il San Peretto del coach Cristiano Oliboni; che ricordiamo anni fa alla guida del Burecorrubbio del dirigente Mario Cordioli. Le giubbe rosso e nere del diggì Nicola Righetti superano quel tanto che serve, cioè 1 a 0, il Malacesine dello skipper Giacomo Brighenti; e lo fanno con la zampata sferrata – meglio dire, con un colpo di occhiuta coda – sventagliato dal centrocampista classe ’95 Bruno Pavoni.

      Il Gargagnago di mister Gianni Pierno e il Lazise del collega Alfredo Brunazzo lasciano in frezeer il risultato di 0 a 0, mentre PescantinaSettimo e Sant’Anna d’Alfaedo viaggiano a forza 4 (reti): i rosso e blu di mister Francesco Marafioti e del presidente Lucio Alfuso sgretolano (4 a 2) la Pieve San Floriano di mister Massimo Scarlatti, lasciando solamente ai pievani l’illusione del gol d’avvio firmato da Damiano Giacopuzzi e quello di Giovanni Boscaini. Infatti, si deve dare spazio alla tripletta griffata da Giovanni Tosi e all’assolo vincente di Matteo Tommasi.

      I “Falchi della Lessinia” beccano 4 volte sul collo dei “leoni rosso e verdi” del San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio. Per i bianco-granata della famiglia Tommasi, allenati dal coach croato Rino Sestan, ad eccezione della rete dei borgo-milanesi realizzata come al solito da bomber Alfonso Giardino, esultano Simone Benedetti, Alessandro Marchesini e Alessandro Ledri, quest'ultimo per ben due volte!

      Al resort di Castelrotto di Negarine, il BureCorrubbio non ce la fa a piegare il braccio della resistenza oppostogli dalla Pol. A. Consolini di mister Marco Paroni. In porta, tra i costermanesi – che festeggiano il centenario di nascita del loro più illustre concittadino: il discobolo mondiale Adolfo Consolini – giganteggia ancora con bravura e grande esperienza Andrea Artizzu. Giardini…in fiore e Mignolli per i valpolicellesi guidati da mister Giandonato Di Marzo, a fronte della doppia realizzata da Andrea Pachera, anche su rigore.

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2006