Archivio: PRIMA PAGINA

26/2/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 22^ GIORNATA

SAN PERETTO-TEAM TERMINA SUL 3-3 E IL CALMASINO AGGANCIA I PESCANTINESI (CHE HANNO UNA GARA DA RECUPERARE). “EL GARGA” IMBRATTA (0-4) LA PIEVE, IL BURE STANA I “FALCHI”, IL MALCESINE STRAPAZZA (5-1) IL CONSOLINI. VINCONO ANCHE S.MARCO E REAL LUGAGNANO

Continua il balletto in testa alla graduatoria del girone “A” di Seconda categoria, quello tra il Team San Lorenzo Pescantina e il Calmasino. Ora le due sfidanti sono appaiate al vertice in forza dei loro 45 punti, ma “quelli del velodromo” potrebbero avere nella manica l’asso dei possibili 3 punti da riscuotere nella gara della 20^ giornata da recuperare mercoledì 1° Marzo alle ore 20.30 in casa del Pescantina Settimo, un derby da non perdere. Sempre mercoledì si recupera anche Real Lugagnano-Polisportiva A.Consolini.

Ma, ciononostante, le “giubbe nere” del San Peretto vigilano molto attentamente, a -1 (alla boa numero 44) dalla coppia di vertice. Si conclude con un emozionante e carico di reti (3 a 3) il big match, quello tra il San Peretto di mister Cristiano Oliboni e il Team S.Lorenzo di mister Gian Luca Marastoni. Duplice vantaggio pescantinese, in forza delle reti (su rigore di Matteo Carcereri, e su azione di Paolo Assea), poi, la poderosa remuntada sanperettiana a cura dei marcatori Manuel Vallenari, Paolo Zolin (su rigore) e di Gianmarco Portoghese (ex Parona). Il pari definitivo lo sigla il 1992 Mattia Andriani.

Il diggì rossonero Nicola Righetti ricorda che questo scontro riserva sempre mille emozioni visto che alla andata era finita 4 a 4: "Partita pirotecnica e spettacolare, eravamo riusciti a ribaltare il risultato nonostante fossimo molto rimaneggiati, viste le assenze di Ugolini, Lavarini, Manzelli e Benedetti, ma sul 3 a 2 siamo rimasti in 10 per l'aspulsione di Turri e loro sono riusciti a pareggiare proprio al 90° minuto. Peccato, sarebbe stato per noi il primato solitario".

E, brutta gatta da pelare, domenica prossima, proprio per il San Peretto: sarà impegnato al “Belvedere” di Calmasino, in casa dei bianco-verdi di mister Mario Marai, i quali ieri si sono bellamente imposti per 0 a 2 a Lazise contro i blaugrana di mister Alfredo Brunazzo. Ospiti del presidente Gianfranco Zanoni corsari grazie alle reti dei "gemelli del gol" Alberto “Abba” Zanolli da Caprino (14 gol stagionale), e del “sollevatore degli animi biancoverdi” grazie ai suoi numerosi gol, la punta Davide De Carli, anche lui ora in doppia cifra con 10 reti.

Quarto a 37, ben staccato, ecco l’A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti: 1 a 1 a Pescantina, con vantaggio del difensore biancazzurro cavaionese Raffaele Gandini (1993) e pari di Giovanni Tosi (1983) per l’undici del presidente Lucio Alfuso guidato da mister Francesco Marafioti.  Ma, l’A.C. Cavaion non è 4° solingo: a 37 freccette lo affianca il lanciatissimo BureCorrubbio di mister Giandonato Di Marzo e dell’”Under taker”, l’ex Croz Zai, Matteo Trevisan. BureCorrubbio che si permette di andare a distruggere il nido dei “Falchi della Lessinia” guidati dal falconiere croato Rino Sestan, a Sant’Anna d’Alfaedo: 0 a 1 grazie al tiro da 3 punti del rientrato alla base Alessandro “Porsche” Vicentini. 

Il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, in pienissimo Carnevale, indossa la maschera del “corsaro nero” e va a imporsi per 0 a 2 a Rivalta di Brentino Belluno contro il Valdadige: doppietta del centrocampista classe 1995 Marco Barbieri e i rossoneri del presidente Sergio Coati si allontanano dalla zona calda. E mercoledì sera i rossoneri ospitano nel recupero della 20^ giornata la Polisportiva A.Consolini di mister Marco Paroni.

Bene, anzi, benissimo, per il San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio: 3 a 1 alla Pol. La Vetta, frutto della doppia (anche dagli 11 metri) dell’ex Team S.Lucia Golosine Luca Bellorio, autentica rivelazione dei “leoni rosso e verdi” della famiglia Romani, e del 14° acuto emesso da Alfonso Giardino. Il solo Perantoni, invece, ha urlato “gol!” per i domegliaresi del presidente Dario Zampini e di mister Alessandro Saiani.

Pioggia di reti a Cassone, come da tempi antelucani che non si vedevano, in Malcesine 5 Pol. Adolfo Consolini 1. Alla tripletta fumante di “Massimo” Matteo Raneri, classe 1993 e nuovo capocannoniere del girone con 15 reti, fa eco la doppietta esplosa dal coetaneo e compagno di squadra bianco-granata, Stefano Chincarini; il solo classe 1990 Andrea Pachera, invece, esulta per i costermanesi del presidente e viticoltore Ivano Giramonti.
 
Al “Giampaolo Lonardi” di San Floriano di San Pietro Incariano, crolla la Pieve di mister Massimo Scarlatti sotto i colpi d’ariete – ben 4 – inferti dal Gargagnago del presidente Stefano Sartori guidato da mister Gianni Pierno. Doppia di Filippo Ceschi, preceduta dal rigore trasformato da Alessandro Fiorin, e seguita dal gioioso urletto cacciato dal 1996 Mattia Zantedeschi. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1999
- Adv -
- Adv -
- Adv -