Archivio: PRIMA PAGINA

26/3/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 26^ GIORNATA

L’ILLASI LANCIA…IL MONTEBELLO, SEMIBLOCCANDO “EL GAMBE”. ORA IL DISTACCO E’ DI +6. IL MONTORIO VICINISSIMO AL 3° COLOGNOLA AI COLLI, FRENATO A META’ A COSTALUNGA. IL SOAVE NON ABBATTE L’ALTAVILLA, L’A.C. SAMBO FRANTUMA IL GRACONA, IL LOCARA BEFFA L’EDERA VERONETTA

Un assist teso a favore della capo

    a Montebello: così commentiamo il pareggio di 1 a 1 con cui la rediviva A.C. Illasi di mister “Pavarotti” (per via della voce) Simone Pasetto ha semibloccato – come gli sterzanti dei camion – la damigella d’onore, la seconda della classe, l’Elettrosonor, là in casa sua, a Gambellara (terra di confine con Terrossa di Roncà, e, soprattutto, di gran buon vino: il Durello, in primis). All’illasiano “Punta” Michele Ala ha replicato, di par suo, un bomber che segna con incredibile regolarità per i rosso e blu di mister Simone Lazzari e del presidente Luciano Marchetto: Michael Sartori, classe 1987.

    Il Montebello i suoi 69 punti, a fronte dei 63 racimolati fino ad ora dalla diretta inseguitrice gambellarese, li ha conquistati anche fuori casa, a Montorso vicentino, in casa del La Contea di mister Marco Gianesello e del presidente Massimo Dalla Chiara. Infatti, abbondante è stata la raccolta, la mietitura di reti da parte dei bianco-rossi del trainer sambonifacese Fiorenzo Bognin: 0 a 4, frutto della doppia di Stefan Miloradovic, classe 1996, e degli assoli baritonali emessi dal 1994 Andrea Nicoletti e dal maturo (1988) Piero Vidoni.

    L’A.C. Colognola ai Colli si conferma 3^ miglior realtà del girone “C” di Seconda, pareggiando per 2 a 2 a Costalunga, campo amico del Real Monteforte di mister Beppe Castagna. Alternanza di emozioni, col vantaggio realmontefortiano a cura di Cengia, poi, pareggio dell’”evergreen” Andrea Zago, quindi, nuovamente in vantaggio i biancazzurri del Real con il 1998 Davide Brutti. Infine, pareggio definitivo griffato dall’appena lanciato in mischia dal 1984 Simone Malesani.

    Per i colligiani nerazzurri della famiglia Tregnaghi 47 punti, ma, subito dietro non molla la presa né rallenta il passo il Montorio della premiata ditta del gol, meglio, dei “compagni di merenda”, Alessandro Caputi e Marco Sabaini (doppia per l’ex virtussino, un solo gol per l’ex Lugagnano, Ambrosiana, il dottor in Scienze della Comunicazione, Alessandro “Il Grande”; ed un gol anche per Giovanni Antolini, classe 1999, il giovane di cui sentiremo parlare, a detta del “padrino” caputino…).

    A San Michele, l’Edera Veronetta capitola davanti solamente al tiro scoccato come una freccia dall’arco installato, fissato dagli 11 metri del calcio di rigore, dal locarese Marchese. Antonio, classe 1994. Il Borgo Soave Scaligero del giovane, classe 1988, mister Mirko Bonifacio, cerca, con uno sgambetto innocente sferrato dal 1988 Alberto Rugolotto, di atterrare l’Altavilla, ma i biancazzurri vicentini, guidati da mister Moreno Dalla Pozza pervengono al pareggio conclusivo grazie a un guizzo di Piana.

    La “vecia” A.C. Sambonifacese, affidata a mister Donato Tanello, sbanca Grancona per 1 a 3. In vantaggio i nero-verdi vicentini con il nato nel 1991 Yuri Bonavigo, ma, ripreso e superato dai realizzatori rosso e blu Enrico Peruzzi, classe 1990 (doppia per lui), e dal 1997 Edoardo Vakon.

    Domenica prossima, 2 aprile, ultima spiaggia per l’Elettrosonor Gambellara; la quale sarà di scena a Montebello, con il pugnale tra i denti e il revolver puntato alla testa, quello dei 3 punti da fare a tutti i costi. Pena abbandonare i sogni del primato!

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1996