Archivio: PRIMA PAGINA

9/4/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 28^ GIORNATA

PER L'U.S. PROVESE E’ GIA' FESTA! PRIMA VOLTA IN ECCELLENZA PER L’UNDICI DI GIANFRANCO CHILESE. L’ALBA FOLGORA IL NOGARA E LO LASCIA ULTIMO A -2 E A 3 PUNTI DALLA MONTEBALDINA SCHIACCIATA DAL S.MARTINO. AL SONA IL “DERBY” COL “LUGA”, LE “LIBELLULE” INFASTIDISCONO IL GARDA, LA POL. VIRTUS SUPERA IL S.G.LUPATOTO, “EL VALGA” FA LA VOCE GROSSA A S.GREGORIO.
 
Il momento tanto atteso – e meritato – è scoccato ieri pomeriggio per l’U.S. Provese guidata dal più alto scranno da Gianfranco Chilese. Un presidente e diesse con la grande passione per le cene consumate assieme ai suoi ragazzi – motivo di grande collant – ogni venerdì sera, e lui stesso  appassionato cuoco, alla Carlo Cracco, intento a cucinare quello che ha scelto di mettere nel carrello della spesa. I rosso-neri della frazione di San Bonifacio rinverdiscono quelle cartoline ingiallite che negli anni Sessanta li vedevano spogliarsi all’interno di un vagone delle ferrovie dello Stato donato da un Ministro della Repubblica italiana. E, da allora, ne è passata di acqua sotto i ponti, eh!

Oggi, dopo alcune stagioni di un ottimo investimento, la squadra allenata da mister Giovanni Orfei ha staccato il biglietto d’ingresso per l'Eccellenza – per la prima volta nella storia societaria – due domeniche prima perché ha mantenuto sempre una certa regolarità a livello di rendimento e un buon capitale di vantaggio. E’, oggi come oggi, l’U.S. Provese a riscattare, a riportare in auge il calcio all’Est di Verona. A far arrivare a quota 69 il totalizzatore dei rosso e neri de La Prova di San Bonifacio ci ha pensato il colpaccio, 0 a 2, consumato sul sintetico di Grezzana: un uno-due quasi ravvicinato, anche se segnato tra la fine del primo e l’inizio della ripresa, da “mister più di 500 presenze” Simone Dal Degan e da Daniele Romano. Poi ci pensa il numero uno rossonero Mattia Maragna a blindare il risultato.

Il San Martino-Speme si conferma vice-regina del girone “A” di Promozione con i suoi 60 punti, miraggio oramai irraggiungibile per i suoi inseguitori, la più vicina, la coppia a 48 punti, quella formata da Garda e da Sona. Il Sona fa suo il “derby”, quello con i “cugini” del Lugagnano, disputatosi al “Guglielmi”: 1 a 3 frutto della doppia di Shults ed acuto di Lorenzo “il Magnifico” Meda (per “El Luga” ha gioito il solo mozzecanese Maicol Bonetti. Derby giocato con la massima correttezza, il che vale proprio la pena di ricordarlo.

L’A.C. Garda di mister Matteo Fattori cade, 2 a 1, a Povegliano, in casa delle “libellule” del mister, l’indio Marco Pedron e del diesse Flavio Dal Santo. Duplice vantaggio poveglianese grazie ai colpi di Denis Veronese e di Simone Bonetti, cui fa solo riscontro il rosso e blu, ed ex Saronno, il classe 1984 Olalekan Babatunde. Nella zona play out, pareggio per 1 a 1, a Dossobuono, tra i giallo-rossi di mister Alessandro Montorio e l’A.C. Cadidavid dell’omologo trainer Fabrizio Sona. Al bianco e blu cadidavidese Alberto Taioli corrisponde in gloria “Roonie” Maichol Aliperti.

In borgo Venezia, la Pol. Virtus di mister Matteo Biroli supera, 2 a 1, il San Giovanni Lupatoto del trainer Lucio Manganotti, passato per primo in vantaggio grazie al sinistro fatale azionato dal solito Nicola Avesani. I rossoblu prima pareggiano con Fracasso, bravo a risolvere al meglio una mischia, poi, un’inzuccata prodigiosa di Padoan allo scadere rovescia come un calzino il verdetto a favore dei borgo-veneziani regalando tre punti vitali in ottica salvezza.

La Montebaldina del rocciatore Simone Cristofaletti viene “scalata” pesantemente, 4 a 0, in riva al Fibbio dal San Martino-Speme di mister Pippo Damini. Per i san martinesi, damigella d’onore del campionato, esultano Marco Irprati, classe 1994, poi splendida doppietta dell'ex Lugagnano Antonio Corbo (doppia per lui) e sigillo finale del 1988 Francesco De Rossi.

Il gol dell’ex è davvero la meno ossidabile nel tempo: all’”Esterino Avanzi” di borgo Roma, è Alexander Pesic, l’ex di turno, a condannare al “cambio della guardia dell’ultimo posto in classifica” la sua vecchia squadra del Nogara guidata oggi da mister Walter Bampa. Rotto, dunque, il digiuno dei giallo-rossi borgo-romani guidati da mister “Mou” Mario Colantoni dopo ben 6 giornate. E grande soddisfazione, la sua, che ripaga della vergognosa sconfitta patita ieri pomeriggio in contemporanea dalla sua “Golia” Inter per mano del “Davide” Crotone.

A San Gregorio di Veronella, brutto scivolone interno registrato dall’Aurora Cavalponica di mister Loris Boni: 2 a 4 per l’F.C. Valgatara del “Che Guevara dei dilettanti”, Armando Corazzoli. Doppia, per i valpolicellesi, dell'ex Ambrosiana Murari, rigore trasformato dal “cosacco”  Goran Georgev  Ivanov, apre la santabarbara dei gol Carlo Aldrighetti. Per i cavalponici del terzino-goleador Simone Romellini, invece, segnano Basso e, dal dischetto, Andrea “El Prinsipe” Mileto.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1994