Archivio: PRIMA PAGINA

23/4/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 29^ GIORNATA

PER I PIAZZAMENTI PLAY OFF E’ TUTTO UN REBUS TRA PEDEMONTE, SAN ZENO, PARONA, QUADERNI E PGS CONCORDIA B.M. PER L’AUDACE RETROCEDE IN SECONDA DOPO IL PARI AL “TIBERGHIEN” CONTRO “EL BUSSO”.  LA CROZ ZAI ONORA LO SCUDETTO SUPERANDO IN VIA LUSSEMBURGO LA SCALIGERA
 
Un girone “A” di Prima categoria, il quale ha già detto tutto quanto a scudetto – vinto meritatamente dalla Croz Zai di mister Matteo Meneghetti con qualche settimana d’anticipo – ma, che non ha detto ancora un bel niente su chi accederà ai play off. Infatti, la situazione resta ingarbugliata, con 5 squadre concorrenti raccolte in un fazzoletto di 4 punti. Infatti, dai 49 difesi dall’attuale seconda miglior realtà, il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan, ai 45 impugnati dalla coppia Pol. Quaderni-PGS Concordia, nell’esiguo spazio di un sol punto – per l’esattezza a 48 – gracidano l’A.C. San Zeno Vr e il Parona.

Intanto, la Croz Zai onora il titolo appena conquistato per la prima volta nella sua breve storia, battendo al “B. Meneghello” di via Lussemburgo per 2 a 1 la deludente Scaligera (è solo ottava ex aequo con la matricola Caselle a quota 40 punti) di mister “Fonzie” Nicola Bertozzo. Eppure, in vantaggio gli isolani grazie al colpo dell’ex professionista Andrea Doardo, ma, poi, ripresi dall’ex Rivoli di Eccellenza Enrico Eller e superati da una zampata velenosa, o, se preferite, da un balzo felino compiuto da Diego Gatto. 

Croz Zai a 59 punti, 10 più sotto ecco la rivelazione-Pedemonte, ieri fermato sull’1 a 1 nella trasferta ai forti di Pastrengo. Per i “carabinieri con gli scarpini” sellati dal trainer pastrenghese Paolo Brentegani illude l’ex bardolinese Michele Conti; poi, è il bianco-rosso pedemontano Michele (anche lui! Però, classe 1996) Righi a mettere tutti in…riga sull’1 a 1 finale. Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan già sicuro di disputare i play off.

Nella mitica “busa”, l’A.C. San Zeno Vr non riesce a far scattare il verde sui suoi passi: lo blocca sull’arancione del 2 a 2 il PGS Concordia Borgo Milano, altrettanto interessato a conquistare, alla pari dei granata di mister Piergiorgio Troccoli, un posto al sole, non dei Caraibi, ma a quello dei play off. Per i bianco-viola di mister Nicola Chieppe segna l’ex audacino Luca Rossi, ben presto zittito dal pareggio siglato dal granata “papa Achille” Ratti… Nuovamente tenta la fuga il Pgs grazie al gol realizzato dal capitano Michele Martini, ma, è Matteo Lui, ex compagno di squadro del tottiano Mario D’Aleo ai tempi dell’Avesa, a chiudere sul 2 a 2, spolverando il bianco gesso di cui è intrisa la lunetta degli 11 metri.

All’”Alberto Tosoni”, il Parona di mister Flavio “baffo” Marai ci lascia le penne: 3 a 1, infatti, per la Pol. Caselle di mister Alberto Pizzini e del diesse Nicola Bertoncelli, detto “Zigo”, con reti della “scarpa d’oro 2015-16” Filippo Perinon, dell’ex Villafranca di Eccellenza nonché mancato Rovigo di mister Carmine Parlato di serie D, Antonio Aquino, e del 1985 Marco Romanini. Il solo Joshua Nyamekeh ha esultato per i bianco-verdi paronesi del presidente e “re de la renga” Gianmarco Portoghese.   

Un Arbizzano troppo sprecone alla fine deve accontentarsi del bicchiere mezzo vuoto dello 0 a 0 ottenuto in Valpolicella contro il CastelnuovoSandrà di mister Fabrizio Gilioli. I “castellani” nero-verdi continuano, a -90 minuti al termine, a sovrastare di un solo punto (39 a 38) i giallo e blu arbizzanesi guidati da Ivo Castellani e sono già salvi matematicamente.

Il Peschiera dello skipper Vasco “Rossi” Guerra punisce troppo severamente con un 5 a 1 il Valpolicella di mister Luca Ponzini, costringendolo a restare staccato dalla corsa ai play off ma non ancora matematicamente escluso. Su rigore e al 92mo bomber Nicola Vicentini mitiga la ustionante cinquina patita dai valpolicellesi. Per gli arilicensi vanno a bersaglio Mattia Leanza (classe 1996), Michele Rigo, due volte il navigato (1984) Luca Domenegoni e il difensore 1994 Nicola Aldrighetti.

Al “Tiberghien” di San Michele Extra, l’Audace calcio di mister Lucio Merlin sogna dopo il gol realizzato dal 1990 Gigi Previtera. Ma, in campo, dalla parte opposta, c’è anche il Bussolengo, anche lui tutt’altro che salvo, e che pareggia grazie ad un euro-gol su punizione firmato dal 1993 Roberto Turrini. Audacini penultimi a quota 26 e già retrocessi (perchè in svantaggio negli scontri diretti con i rossoverdi) alla vigilia della trasferta ad Isola della Scala, 3 gradini più in alto “El Busso” di mister Franco Tommasi, il quale chiuderà in casa sua ospitando il già salvo Peschiera. 

In Postumia, all’altezza di Quaderni, la Polisportiva di mister, l’arilicense Luca Righetti, supera, a fatica, per 3 a 2, il tutt’altro che arreso, demotivato Gabetti Valeggio del presidente Gianni Pasotto. Alla doppietta del valeggiano “Aldo” Simone Busi, classe 1986, ha fatto da eco l’autorete firmata all’incontrario da Lerco, poi, l’uno-due siglato da Daniele Scattolini (una laurea in Ingegneria e l’insegnamento di Matematica) e da Marco…io vi faccio…Secchi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1996