Archivio: PRIMA PAGINA

24/9/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 3^ GIORNATA

UN SOLO COLPACCIO ESTERNO, QUELLO DEL BURE! BEN 5 I PAREGGI, VINCONO SOLO PASTRENGO E REAL LUGAGNANO!

Domenica, la terza del girone “A”, caratterizzata dai tanti – ben 5! – pareggi. Che sottolineano l’appiattimento (verso il basso) di questo raggruppamento, una volta definito il più ostile, il più ostico. L’unico colpaccio lo mette a segno il BureCorrubbio del nuovo skipper, il lacisiense Raffaele Pachera, ex mancino dalle punizione-bomba e molto devastanti. Il Lessinia di mister Rino Sestan viene disarcionato e dal trono di ex capo

    a e ieri in casa sua dai burecorrubbiesi per mano di Alessandro Vicentini (in gol anche il fratello Nicola nel Valpolicella) e di Gasparini.

    Il Pastrengo, dopo il debutto non troppo convincente, infila la prima perla della stagione, battendo in maniera chiassosa, 4 a 3, all’ombra dei suoi forti carichi di storia, l’A.C. Cavaion di mister Marco Sabaini. Che sembra aver mollato i piani di vittoria a lungo rincorsi nelle ultime due stagioni. Doppia di bomber Andrea Pignato, Denis Pietropoli e Ronconi: ecco i marcatori dei “carabinieri con gli scarpini” del presidente Umberto Segattini guidati dal pastrenghese Paolo Brentegani. L'ex Valdadige Massimo Vicentini, il ’94 Nicolò Colantonio e l’ex montebaldino nonché ing. Juri Brognara, invece, hanno urlato “gol!” per i cavaionesi.

    In su la vetta antica, poeticamente translittterando alla maniera cara a Giacomo Leopardi, il “genio di Recanati”,  sul più alto trespolo, restano i “falchi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo e il quotato Real Lugagnano del presidente Sergio Coati. Entrambe a 7 freccette. I “falchi” di mister Francesco Corazzoli non vanno oltre il pari (1 a 1) casalingo contro la matricola Colà Villa dei Cedri, guidata da mister Alessandro Puttini. E’ ancora il medico nonché “cedrino” Leonardo “Buondì” Motta, classe 1990, a negare la gioia della vittoria ai bianco-granata di mister Corazzoli, passati illusoriamente in vantaggio grazie a Simone Benedetti.

    Il Real Lugagnano festeggia il co-primato battendo per 2 a 0 in casa propria quel Malcesine di mister Marco Martini, di Riva del Garda, che giace in fondo alla classifica a un sol punto e in compagnia di Gargagnago e di San Marco Borgo Milano. I due esperti ex San Zeno Davide Bertoletti e Nicola Milani sono i due stoccatori vincenti rosso-neri di mister Fabio Di Nicola.

    Poi, 3 gare terminate sull’identico punteggio di 1 a 1, ed una – PescantinaSettimo-AlbarèConsolini – sul nulla di fatto: 0 a 0. Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano, la Juventina Valpantena è costretta a rincorrere il gol del nuovo “leone rosso e verde” della San Marco, l’ultimo arrivato, ossia Riccardo Biondani, ex SommaCustoza. E, i bianco-neri poianesi di mister Riccardo Olivieri lo fanno grazie Thomas Bertagna, figlio del mitico Lando, mancato panzer del Bari.

    A Giacomo Morandini del Corbiolo di mister Paolo Mainente replica “Stadio” Elia Marassi del Lazise di mister Alfredo Brunazzo. Infine a Rivalta di Brentino Belluno, l’F.C. Valdadige il nuovo mister Luigi Gamberoni deve far alzare dalla panca – al posto di Cipriani – Hammani per poter rincorrere il gol del gargagnanese “Roby” Baggio. 
     
    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1994